Come detrarre l'acquisto di una stufa pellet dalla dichiarazione dei redditi

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La stufa a pellets è un ottimo sistema di riscaldamento eco-sostenibile. Chi sceglie di acquistare una stufa o un camino a pellet, può fruire della detrazione dall’Irpef dal 50% al 65%. Grazie alle normative che permettono la detrazione fiscale sui lavori di ristrutturazione e ammodernamento della propria abitazione (ai fini del risparmio energetico), anche l’acquisto e l’installazione della stufa a pellets possono essere detratti dalla dichiarazione dei redditi, usufruendo così di agevolazioni fiscali davvero interessanti; nei passi della guida a seguire troverete alcuni consigli su come procedere.

24

Tra i vantaggi della stufa a pellets, è notevole la possibilità di automatizzare le ore di accensione e di spegnimento; l'alimentazione dei pellet nella camera di combustione è automatica, in funzione dei parametri di riscaldamento impostati. Solo una volta ogni tanto occorre rimpinguare il serbatoio, che è situato tipicamente nella parte alta e retrostante della stufa. L'autonomia dipende dal tipo di stufa e di regolazione. Per detrarre l’acquisto di una stufa a pellet dalla dichiarazione dei redditi, occorre avere la certificazione energetica rilasciata dall'azienda installatrice, la copia del bonifico bancario o postale con causale relativa alla normativa e il codice fiscale dell’azienda e dell’acquirente.

34

Le spese di installazione godono della tariffa Iva agevolata al 10% anziché al 21 %. Il costo della stufa stessa, è soggetto alla normale Iva al 21%. Interessante è poi la possibilità di detrarre le spese di acquisto e di installazione della stufa dall'imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF), per il 50%. Naturalmente, per ottenere questo, è necessario certificare le spese tramite le fatture d'acquisto.

Continua la lettura
44

Per la detrazione vera e propria della somma pagata (per l'intervento di ristrutturazione dell'abitazione, legato all'acquisto della stufa a pellet), bisogna riportare sul modello 730 i dati catastali della casa, dove si è operato l'intervento. Nelle apposite sezioni riguardanti le spese per le quali spettano le detrazioni di imposta presenti sul modello 730 si devono indicare gli importi. Non è più necessario l'invio della comunicazione dell’inizio dei lavori al centro operativo, come doveva essere effettuato precedentemente. Se non siete particolarmente esperti, seguite i consigli da parte di consulenti fiscali, poiché sono molto utili; in caso di errori, infatti, l'annullamento degli sgravi è quasi certo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come riscaldare la casa con la stufa a pellet

Le stufe a pellet sono dei particolari dispositivi utilizzati per riscaldare l'abitazione in alternativa al classico sistema a caldaia. Le stufe a pellet hanno un meccanismo molto simile alle stufe a legna ma utilizzano come combustibile il pellet ossia...
Arredamento

Come e dove posizionare una stufa a pellet

Negli ultimi tempi sono stati registrati molti progressi per quanto concerne le fonti di calore. Infatti possiamo pensare che una volta venivano utilizzati i caminetti a legna, mentre successivamente si è passati all'uso delle classiche stufe a legna,...
Pulizia della Casa

Come pulire le tubature della stufa a pellet

La Stufa a pellet è un prodotto simile alla stufa a legna, adibita al riscaldamento di ogni tipo di ambiente, che utilizza come combustibile solido il pellet. È considerato un prodotto ecologico poiché per ottenere il pellet vengono di norma utilizzati...
Pulizia della Casa

Come pulire il vetro della stufa a pellet

L'installazione di una stufa a pellet produce molti vantaggi: pratici, economici ed indubbiamente ecologici. Infatti essa, pur possedendo l'efficacia e la funzione delle tipiche strutture a legna per riscaldamento, è meno inquinante. La stufa a pellet...
Pulizia della Casa

5 errori da evitare nella pulizia della stufa a pellet

La primavera oramai ci ha raggiunti ed il caldo ci consente di sospendere l'uso del camino, caldaia o stufa che tanto si son dati da fare nel periodo invernale. Questo periodo di inattività favorisce il deposito di residui, che motivano una volta in...
Pulizia della Casa

Come pulire una stufa a pellet

All'interno della propria abitazione, specialmente nel caso in cui è costituita da ambienti particolarmente spaziosi, è fondamentale che venga adeguatamente riscaldata. I più fortunati rimediano a questo genere di problema utilizzando dei comuni termosifoni....
Economia Domestica

Vantaggi della scelta di una stufa a pellet canalizzata

Molte famiglie italiane e non solo, da anni scelgono come riscaldamento per la propria abitazione le stufe alimentate a pellet, per due motivi fondamentali; il primo per la durata di questo materiale, e il secondo per limitare i costi rispetto alla legna,...
Economia Domestica

Come riscaldare casa spendendo poco

Durante il periodo invernale, le nostre abitazioni devono essere riscaldate in maniera adeguata per poter far fronte alle temperature rigide dell'inverno. È risaputo, che le bollette del riscaldamento incidono in maniera sensibile sul budget familiare....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.