Come depurare l'acqua

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

È di fondamentale importanza che tutti i rubinetti presenti nelle abitazioni domestiche, siano in grado di depurare l’acqua usata per il consumo e la cucina, la quale va mantenuta separata dalle altre acque della casa (ad esempio quella dei servizi igienici o della "zona garage"). Nella guida seguente, verrà pertanto illustrato brevemente come depurare l'acqua, in modo da assicurarsi a tavola un elemento libero da calcare o cloro senza dover spendere un solo centesimo.

24

Malattie ed infezioni

Una delle maggiori problematiche legate all'utilizzo di acqua non depurata, riguarda senza dubbio le conseguenze fisiche che esso comporta: tra queste ultime, le più frequenti sono indubbiamente la diarrea ed altre malattie legate ad infezioni causate da batteri patogeni. Un importante aspetto riguarderà inoltre l’efficacia depurativa del sistema che viene adoperato; per tale ragione, esistono comunque (seppure siano basse) probabilità che l'acqua ottenuta contenga comunque composti organici volatici e batteri. Una valida alternativa potrebbe essere rappresentata dai distillatori solari che a loro volta hanno lo svantaggio di essere molto lenti.

34

L' osmosi inversa

Si depura l’acqua anche con l’ osmosi inversa, che elimina il 95% degli agenti contaminanti, tuttavia bisogna rimetterci il 175% dell’acqua che passa per l’apparato e sostituire la membrana ogni quattro o cinque anni. È un metodo che si raccomanda solo se è possibile riciclare quest’acqua nel giardino o nelle cisterne. È uno dei sistemi più cari, ma in compenso non bisogna più comprare acqua in bottiglia. I filtri di sabbia pure aiutano nella depurazione dell’acqua ma generalmente si consiglia di aggiungere cloro a fine operazione, in quantità precise, altrimenti l’acqua avrà un cattivo sapore oppure non sarà del tutto depurata.

Continua la lettura
44

Reazione con la luce

Si dovrà provvedere a riempire una bottiglia sino a ¾ della sua capacità e a "shakerarla" per circa trenta secondi; ciò porterà alla formazione di una quantità sufficiente di aria nel liquido che a sua volta scatenerà una reazione con la luce solare. A questo punto, si riaprirà la bottiglia che dovrà essere riempita fino al bordo e riposta orizzontalmente in un luogo ben soleggiato per almeno sei ore. In caso di nubi, si dovrà lasciare la bottiglia all’aperto per circa due giorni, per poi riportarla dentro casa al fine di consentire ad essa di raffreddarsi. Questo metodo non altererà il sapore dell’acqua ed è inoltre di immediata realizzazione, per il fatto che non richiede misure specifiche e non comporta in alcun modo eventuali rischi di contaminazione durante l’immagazzinamento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come installare uno ionizzatore d'aria

Vivere in una casa areata in modo insufficiente può recare danni alla salute. Sappiamo tutti che, una corretta areazione permette un ricambio d'aria tale da ottenere una buona aerazione. Non purificare l'aria all'interno degli ambienti favorisce la formazione...
Economia Domestica

Come conservare le foglie di dragoncello

In cucina spesso è necessario utilizzare parecchie spezie per dare molto più sapore ai piatti. Le spezie sono fondamentali per insaporire ogni pietanza e per dare la giusta piccantezza e la giusta particolarità sia a un ottimo primo piatto, che a un...
Economia Domestica

Come conservare le foglie di aloe

L'aloe è una pianta antica e da sempre considerata un toccasana per molte malattie. L'aloe è ottima da bere e da usare in molteplici modi per depurare, curare la pelle, trattare ustioni e infezioni dermatologiche ma anche in cosmesi per arricchire creme...
Economia Domestica

Le piante che combattono l'inquinamento domestico

Non solo le nostre città ma anche le nostre case sono sempre più inquinate dai vapori nocivi che si sprigionano dalle combustioni (ad esempio dall'uso di candele o dal fumo di sigaretta) ma soprattutto dai materiali usati per la costruzione delle nostre...
Economia Domestica

5 piante da appartamento contro l'inquinamento domestico

Avere delle piante in casa o sul luogo di lavoro è sempre una cosa piacevole e positiva. A volte pero si trascura questo dettaglio da non poco conto per via della luce non sufficiente o per non avere il tempo di prendertene cura. Ma se le piante in casa...
Economia Domestica

Come allestire un bagno turco in casa

Il bagno turco è un modo antichissimo di rilassarsi e depurare la pelle grazie alle eccezionali qualità del vapore e dell'alta temperatura dell'acqua. Il vapore, unito all'azione dei sali, dei profumi e della luce colorata apporta un benessere generalizzato....
Arredamento

10 idee per arredare la casa in stile nordico

Se amate gli ambienti luminosi, le stanze dalle tonalità chiare, un arredamento dal design dalle forme semplici e pulite, arredare la vostra casa in stile nordico è la soluzione adatta voi. Si tratta di uno stile sobrio ed elegante ma comunque accogliente...
Arredamento

Come arredare una sala riunioni

Una prassi consolidata che si è sviluppata nei paesi del nord dell'Europa è quello di rendere l'ambiente lavorativo più accogliente possibile, in modo tale che le persone che si ritrovano a lavorare all'interno di un determinato contesto, possano sentirsi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.