Come decorare i tessuti con la tecnica tie & dye

Tramite: O2O 25/07/2017
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Nonostante possa sembrare un procedimento complicato e bizzarro da realizzare, effettuare lavori di decoupage con i propri capi d'abbigliamento è in realtà un lavoro semplice e veloce, basta infatti un minimo di fantasia e originalità per realizzare dei lavori eleganti e originali, senza investire cifre economiche esagerate e soprattutto autonomamente. Se in particolare sei interessato a scoprire come sia possibile decorare i tuoi tessuti con la tecnica tie & dye, una tecnica innovativa e originale, segui con attenzione i consigli di seguito, ti indicherò come procedere correttamente e realizzare un lavoro degno di stupire i tuoi amici.

27

Compra gli strumenti occorrenti

Tieni conto innanzitutto che per tingere i tuoi tessuti con la tecnica tie & dye, è necessario acquistare tutti gli strumenti occorrenti, ad esempio un lungo spago da cucina, una pentola, colori vari per tessuti e sale grosso da cucina. Una volta acquistati gli strumenti occorrenti puoi procedere con il lavoro, indossando un paio di guanti di lattice.

37

Piega la stoffa

La prima cosa che devi fare per realizzare il lavoro correttamente, consiste nel piegare la stoffa da tingere, in modo da legarla poi stabilmente con un grosso spago. Adesso puoi procedere con la fase successiva, che consiste nel portare l'acqua in ebollizione.

Continua la lettura
47

Porta l'acqua ad ebollizione

Riempi la pentola d'acqua e mettila sul fuoco, porta l'acqua ad ebollizione ed aggiungi un cucchiaio di sale e il colore scelto per il decoro. Al termine spegni il fuoco e versa l'acqua dentro una bacinella di plastica. L'acqua così riscaldata dovrà essere usata per bagnare il tessuto scelto.

57

Immergi il tessuto nella pentola

Immergi il tessuto nella pentola e lascialo per 5-6 minuti. Al termine estrailo facendo attenzione a non bruciarti e lascialo asciugare sopra un piano orizzontale. A questo punto puoi eliminare lo spago dal tessuto. In questo modo il lavoro è terminato, quando il capo sarà perfettamente asciutto potrai infatti notare una bellissima decorazione tie & dye, assolutamente originale e fuori dal comune.

67

Realizza il tie & dye con la candeggina

Tieni conto che in alternativa al procedimento sopra descritto, puoi realizzare il tie & dye con la candeggina, soprattutto per rimediare ad un errore di lavaggio. Per realizzare il lavoro con la candeggina è sufficiente immergere il tessuto all'interno di una bacinella piena d'acqua tiepida e candeggina, il capo dovrà essere lasciato immerso in questo modo per circa 8 minuti e al termine potrà essere slegato e adagiato sopra un piano orizzontale per l'asciugatura. Ne ricaverai un capo originale e fuori dal comune.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

10 idee per decorare la casa per Halloween

Con l'arrivo di Halloween è naturale pensare a tutte le decorazioni che possono arredare la vostra abitazione. Esistono moltissime idee fai da te, che possono davvero abbellire la vostra casa, valorizzando sempre di più il tema pauroso di questa festa...
Esterni

Come decorare un cortile interno

Se abbiamo una casa con annesso un cortile interno (privato o condominiale), possiamo per nostra iniziativa o di comune accordo con gli altri inquilini, decidere di decorarlo per renderlo più accogliente e magari con un tema ben preciso. Nei passi...
Esterni

5 consigli per decorare la fontana da giardino

La fontana da giardino rappresenta un elemento dell'ambiente esterno fondamentale. Visivamente è un piacere per gli occhi ma anche per lo spirito: il fluire dell'acqua infatti, regala armonia e quiete allo spirito. Molti sovrani chiamavano le maestranze...
Esterni

7 idee per decorare il balcone in primavera

Quando la primavera è alle porte, diventa indispensabile abbellire il proprio balcone per renderlo più grazioso, elegante e confortevole. Pochi, semplici ritocchi per un lavoro davvero in grande stile. L'importante è senza dubbio avere le idee chiare...
Esterni

5 idee creative per decorare il giardino con le farfalle

Avete un bel giardino dove amate passare il tempo libero? Vi piace stare all'aperto sorseggiando una bibita con i vostri amici? La bella stagione invita sempre a trascorrere dei bei momenti in mezzo al verde, e cosa c'è di meglio che decorare il vostro...
Esterni

Come decorare una scala di cemento

Se siete stanchi dell'aspetto gracile e scuro della vostra scala in cemento, potete applicare alcune decorazioni su di essa per aggiungere profondità e dimensione alla scala stessa. Ci sono tantissimi elementi decorativi che è possibile utilizzare su...
Esterni

Come decorare il giardino in stile orientale

Come vedremo insieme nel corso di questo tutorial, arredare gli spazi esterni della casa in modo elegante e originale è spesso semplice ed economico, basta infatti seguire i giusti consigli di arredamento per rendere il proprio spazio verde elegante...
Esterni

Come decorare il giardino per Natale

Con l'arrivo del Natale, la voglia di uscire fuori tutte le luci e le decorazioni natalizie, si fa sempre più viva. Abbellire l'interno e l'esterno di una casa e renderla magica proprio come l'atmosfera natalizia, è davvero importante sia per sentire...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.