Come decapare il legno

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Come vedremo nel corso di questa guida, con un po' di impegno e un minimo di dimestichezza manuale con il decoupage, è possibile realizzare dei lavori fai te eleganti e raffinati, senza la necessità di investire cifre economiche esagerate. Se siete amanti del fai da te e in particolare desiderate scoprire come sia possibile decapare il legno seguite con attenzione i consigli di seguito, vi fornirò preziosi consigli.

28

Occorrente

  • Patina anticante
  • Panno pulito
  • Candela grossa bianca
  • Gesso acrilico
  • Carta vetrata a grana media
  • Colla universale
  • Pennello medio
  • Pennello piccolo
38

Tenete conto innanzitutto, che il termine decapare indica in italiano una lavorazione del legno finalizzata a rimuovere la sua copertura (si tratta di un procedimento finalizzato ad eliminare la superficie di un oggetto in legno senza rovinarlo, al solo scopo di invecchiarlo). Questa lavorazione viene spesso chiamata tecnica shabby chic.

48

La prima cosa da fare per decapare il legno consiste nell'acquistare tutti gli strumenti necessari all'espletamento del lavoro. Recatevi dunque presso un ferramenta di fiducia e provvedete ad acquistare i vostri attrezzi da lavoro, tra cui la carta vetrata a grana media.

Continua la lettura
58

Prendiamo dunque la carta vetrata e provvediamo a carteggiare tutta la superficie del legno da decapare. Se il legno presenta delle crepe, vi consiglio di usare lo stucco per riempirle e riparare il danno (per stendere lo stucco aiutatevi con una spatola). Per svolgere questo lavoro vi consiglio di indossare un paio di guanti in lattice.

68

Dopo aver carteggiato il legno con la carta vetrata (ed eventualmente passato lo stucco), pulite con lo straccio pulito la superficie e provvedete a strofinare una candela bianca sulla superficie dell'oggetto in legno (soprattutto sugli spigoli). Adesso potete stendere il gesso acrilico.

78

Per stendere il gesso acrilico adeguatamente, vi consiglio innanzitutto di diluirlo con un po' d'acqua tiepida, aiutandovi con un pennello morbido medio. Al termine lasciate asciugare per 12 ore e se necessario ripetete la procedura. Quando l'oggetto sarà asciutto dovrà essere carteggiato nuovamente, in questo modo eliminerete le tracce di gesso presenti sull'oggetto. Come potrete notare il colore andrà via facilmente.

88

A questo punto il lavoro è quasi finito. Prendiamo il contenitore di patina anticante e stendiamone una piccola quantità con un pennello, passiamo subito sull'oggetto il panno di cotone pulito (in questo modo elimineremo gli eccessi di prodotto). Lasciate asciugare per almeno 24 ore. Se avete seguito attentamente i passi di questo tutorial avrete sicuramente realizzato un ottimo lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come Colorare I Mobili E I Pavimenti Di Legno

In questo articolo vogliamo dare una mano ai nostri lettori ad imparare come poter colorare i mobili ed anche i pavimenti in legno, in maniera tale da poter modificare il gusto ed lo stile, del proprio appartamento, in modo semplice e veloce. Una casa...
Ristrutturazione

Come rinnovare la casa con rivestimenti in legno

Pensi che casa tua richieda un rinnovo con rivestimenti in legno? Attenzione, se il raccordo non si rifinisce, la natura prenderà il sopravvento e alla fine rovinerebbe il legno in modo irreparabile. Pertanto, la rimozione di vernice partendo da zero...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un'abitazione in legno

In molti paesi dell'Europa del Nord uno dei materiali più utilizzati per la realizzazione delle abitazioni è il legno. Costruire una casa in legno comporta diversi vantaggi, perché esso è un materiale particolarmente resistente e consente un buon...
Ristrutturazione

10 motivi per scegliere una casa in legno

Come vedremo nel corso di questa guida, la scelta di abitare in una casa in legno presenta indubbiamente numerosi vantaggi, nonostante lo scetticismo che da sempre si è avuto riguardo le case prefabbricate in legno. Se state pensando di optare per una...
Ristrutturazione

Come verniciare una casa in legno

Le case in legno sono molto diffuse nelle zone di montagna e sono soggette durante tutto l’anno a continue intemperie; questo provoca con il passare del tempo danni alla superficie del legno. Per evitare ciò, bisogna intervenire con un’apposita manutenzione...
Ristrutturazione

Errori da evitare nella progettazione di una casa in legno

Le case in legno, rimangono le case più calde e affascinanti. Il calore e l'accoglienza che una casa in legno può dare, sono imparagonabili alla freddezza di una casa in cemento piuttosto fredda e anonima. Le case in legno ricordano un po' le zone di...
Ristrutturazione

Come livellare un vecchio pavimento in legno

Se avete acquistato da poco una casa antica, sicuramente avrete ritrovato dei vecchi pavimenti in legno o dei soppalchi con delle lastre in legno enormi leggermente rovinate, che avranno bisogno di una cura particolare per tornare come nuove. Molto spesso...
Ristrutturazione

Come sverniciare ed eliminare i tarli da una sedia in legno

I mobili in legno possono diventare vittime dei tarli a causa di diversi motivi. Accade spesso infatti, che i tarli attacchino il legno e anche un mobile nuovo, può presentare questi fastidiosi insetti in varie parti. I tarli sono un pericolo per il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.