Come curare il pavimento in sassi per esterno

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se avete messo un pavimento di sassi per esterno, sarete anche consapevoli che ogni tanto, dovrete intervenire facendo la manutenzione. Se infatti si tratta di una zona di passaggio, ma anche una via di accesso obbligata per andare nel garage, diversi sassi si potrebbero staccare formando dei solchi. In questo caso, converrà prestare subito sistemazione, in modo da evitare che il buco diventi troppo largo. Vediamo quindi come curare il pavimento in sassi per esterno.

25

Occorrente

  • Cemento bianco
  • Collante
  • Listelli di travertino
  • Cazzuola
35

I pavimenti in sassi si potranno posare in due tipologie: quelli già assemblati sulle piastrelle, o realizzarli ex novo, usando un unico strato di malta, cemento e ghiaia. I sassi assemblati sulle piastrelle, sono cotti a forno dalle case produttrici e risultano anche molto resistenti. Mentre quelli creati ex novo, sono artigianali. Essi hanno dei sassi incastrati ed inseriti l'uno nell'altro, e tenuti insieme dalla pece e da collanti. Con il calore estivo, si potranno perciò staccare, formando degli antiestetici fori, anche molto pericolosi e brutti per l'estetica.

45

La miglior cura per una pavimentazione da esterni fatta con dei sassi, è fare una manutenzione ordinaria che consiste nella rimozione di erbacce, ed anche la sostituzione di pochi sassi dal momento che si verifica l'estrazione di qualcuno. Se volete quindi evitare che tale fenomeno si possa estendere su tutta la struttura, sarà bene che almeno una volta all'anno, venga preparata in un secchio, una miscela di cemento bianco aggiungendo collante, facendo in modo da ottenere una sostanza molto liquida che dovrete poi cospargere su tutta la superficie della pavimentazione, con una scopa vecchia. Così facendo, potrete creare una pellicola protettiva per le intemperie, e nello stesso tempo, dovrete rinforzare la struttura. Una pavimentazione esterna creata con sassi, presenta spesso dei problemi lungo il perimetro, cioè tra le giunture dell'erba del giardino oppure l'asfalto, dove l'ideale è circondarla con un cordolo livellato.

Continua la lettura
55

Per tale intervento, converrà farsi tagliare da un marmista dei listelli di travertino, che potrete perciò mettere sopra tutto il perimetro del pavimenti di sassi. Ora, dovrete prendere una cazzuola e sopra la zona da lavorare, dovrete fare un solco dove potrete affondare i marmetti, lasciandoli in posa con del collante che sia molto resistente, impermeabile e specialmente giusto per le intemperie. Con tale accorgimento, un pavimento per esterni creato con sassi, tenderà a durare tanto tempo, ed anche la manutenzione straordinaria potrà avvenire con frequenza minore, rispetto a quella ordinaria e semplice.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come pulire e proteggere un pavimento esterno in pietra

La scelta di un pavimento esterno in pietra rende molto affascinante l'ambiente all'aria aperta. Sia la Quarzite o la Pietra Serena, di Lecce o di Vicenza, sono tutti materiali naturali. Il gradevole aspetto della pietra si contrappone però allo svantaggio...
Esterni

Come installare un pavimento in resina da esterno

Quando è necessario restaurare una casa sia all'interno che all'esterno, è indispensabile pensare sempre al tipo di materiale che andrà a rivestire la vostra casa e che la andrà a comporre poco per volta. È necessario sempre scegliere una tipologia...
Esterni

5 modi per ristrutturare un pavimento esterno

Purtroppo il tempo e le intemperie deteriorano i materiali e questo vale anche per il nostro pavimento esterno. Altri elementi che lo imbruttiscono sono, il continuo calpestio e la scarsa cura. Nella maggioranza dei casi, si può riportare quasi a nuovo....
Esterni

Come impermeabilizzare un pavimento per esterno

Il pavimento per esterno, siccome è costantemente esposto alle intemperie, richiede un'adeguata preparazione di fondo per prevenire le infiltrazioni d'acqua attraverso lo stucco e l'adesivo nel substrato e, di conseguenza, nei livelli inferiori. Questo...
Esterni

Come eseguire la posa a secco del pavimento esterno

Il pavimento esterno è un rivestimento da utilizzare nel caso in cui bisogna rivestire verande, terrazze oppure creare dei vialetti o dei percorsi all'interno di un orto o di un giardino. Esistono diverse soluzioni che possono essere adoperate, a seconda...
Esterni

Come pulire un pavimento in legno da esterno

Fare le pulizie all'interno della nostra abitazione è sicuramente un qualcosa di molto importante, per mantenere tutti gli ambienti della casa limpidi, puliti e soprattutto privi di germi. Tuttavia in particolar modo per chi ha una casa in montagna oppure...
Esterni

Come posare un pavimento esterno con piastrelle in legno

Come vedremo nel corso di questo interessante tutorial, uno spazio esterno della casa diventa maggiormente funzionale se caratterizzato da un pavimento con piastrelle in legno, a listoni o a quadrotti. È necessario tuttavia un minimo grado di dimestichezza...
Esterni

Come installare un pavimento in pvc da esterno

Le piastrelle in pvc vengono usate per realizzare qualsiasi tipo di rivestimento, data la loro facile applicazione e altrettanta versatilità. Esse vengono sempre più richieste, soprattutto dagli amanti del "fai da te" che ne apprezzano la facilità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.