Come cuocere i semi di zucca

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Forse non tutti sanno che i semi di zucca sono ricchi di ferro, zinco, omega-3 e omega-6, acidi grassi essenziali, vitamine B ed E e sali minerali. Un alimento dunque davvero molto completo che si può acquistare già pronto e cotto presso un qualsiasi negozio o supermercato. Ma in taluni casi può davvero essere salutare cuocere i semi di zucca in casa, seguendo procedimenti specifici. In questa guida vogliamo appunto illustrarvi come cuocere i semi di zucca.

25

Occorrente

  • Semi di Zucca
  • Sale
  • Olio extravergine di Oliva o di semi
35

Disponete i semi

Innanzitutto aprite la zucca con un coltello a lama larga. Prestate attenzione perché la buccia è particolarmente dura. Svuotatela del suo interno, togliete i filamenti e sciacquate sotto l'acqua i semi raccolti, avendo cura di eliminare i residui di polpa rimasti attaccati. A questo punto disponete i semi su una teglia ricoperta di tovaglioli o carta assorbente e lasciateli asciugare per circa 10 ore. Se volete rendere i semi più salati, immergeteli per una notte in una soluzione composta da 2 tazze d'acqua e mezza tazza di sale e lasciateli asciugare per un giorno intero. Quando i semi saranno asciutti e saranno dunque pronti per essere cotti, dovrete scegliere se tostarli in forno o in padella. Ecco per entrambi i tipi di cottura, quale procedimento occorre seguire per un'ottima cottura.

45

Tostate al forno o in padella

Per la tostatura al forno, preriscaldate il forno a 150° e ricoprite una teglia con della carta forno. Disponete i semi su di questa e conditeli con un pizzico di sale e un filo d'olio o, se preferite, con una noce di burro. Fateli cuocere per circa 45-50 minuti, ricordandovi di girare di tanto in tanto i semi, in modo da farli tostare da entrambi i lati. Per la tostatura in padella, spargete i semi in una padella e fateli cuocere a fuoco lento per circa un'ora. Mescolateli spesso per evitare che si brucino. Quando diventeranno dorati o inizieranno a spaccarsi, potrete toglierli dal fuoco e condirli con il sale.

Continua la lettura
55

Cuocete in acqua

Ma esistono anche altri metodi di cottura davvero molto particolari ed originali. Facendo ad esempio cuocere i semi di zucca in acqua o nel latte, si ottiene un decotto dal sapore simile all'orzata, davvero prezioso per combattere l'insonnia e lenire le irritazioni alla vescica. Infatti la zucca è raccomandata anche per combattere alcuni disturbi della nostra salute come l’ansia, il nervosismo e l’insonnia. I semi della zucca hanno, inoltre, delle proprietà in grado di combattere i disturbi dell’intestino, ristabilendo la corretta funzionalità della flora intestinale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come cuocere un uovo sodo al microonde

Le uova sode si possono cuocere anche utilizzando il forno a microonde. Il pericolo che si corre è che esse possono esplodere quando si tenta di mangiarle. Infatti, il forno a microonde riscalda l'interno l'uovo ad una temperatura abbastanza elevata...
Economia Domestica

Come riutilizzare i semi delle mele cotogne

La mela cotogna è uno dei frutti che contiene più vitamine, minerali, oligo-elementi e altre sostanze molto utili per il benessere del nostro corpo. Sono numerose le ricette che includono tra gli ingredienti questo frutto che, oltre ad essere molto...
Economia Domestica

Come cuocere a vapore

La cottura a vapore è uno dei modi più salutari per cucinare. Questo metodo non necessita dell'aggiunta di grassi e non richiede di lessare il cibo nell'acqua bollente. Per quest'ultimo motivo tutto il sapore di questa tecnica di cottura non viene disperso...
Economia Domestica

Come cuocere i legumi nella pentola a pressione

Ecco pronta una nuova guida, attraverso il cui aiuto concreto ed anche unico, poter essere in grado di capire come e cosa fare per cuocere i legumi nella pentola a pressione, nel modo più semplice, veloce ed anche pratico possibile. Cuocere i legumi...
Economia Domestica

Come riutilizzare l’acqua usata per cuocere la pasta

La pastasciutta è il piatto tipico delle tavole degli italiani: molto difficilmente in casa di un italiano può mancare come primo piatto una porzione di maccheroni o spaghetti. Questo significa che si ha a disposizione molto spesso, spesso quotidianamente,...
Economia Domestica

Come cuocere il petto di pollo al microonde

Molto spesso è necessario fare un pasto veloce, per colpa dei ritmi frenetici che si devono affrontare ogni giorno. Durante la settimana non c'è tempo di stare in cucina. Di conseguenza ci si limita a riscaldare qualche pietanza già confezionata. Un...
Economia Domestica

Come conservare i semi di lino macinati

I semi di lino sono ideali per curare alcune patologie; infatti, producono un olio che si rivela particolarmente adatto per preparare delle tisane. Per ottimizzare il risultato, è però necessario prima essiccarli e poi macinarli in modo che si possano...
Economia Domestica

Come cuocere al microonde con il grill

Nelle nostre cucine possiamo oggi beneficiare di oggetti che rendono tutto più semplice. Cucinare o anche solo riscaldare piatti è diventato estremamente facile grazie all'uso del forno a microonde. Esso non sostituisce del tutto il forno tradizionale,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.