theWOM

Come cucinare con un piano cottura a induzione

Tramite: O2O 02/08/2021
Difficoltà: media
19

Introduzione

L?evoluzione della cucina negli ultimi anni, è passata anche attraverso la cottura dei cibi senza l?utilizzo della fiamma. Si fa riferimento alla più recente ed evoluta cottura attraverso i piani a induzione. Si tratta infatti di una tecnica innovativa, totalmente diversa dai vari sistemi conosciuti (gas, radianti e alogeni) che sfrutta la corrente elettrica e una bobina per generare un campo elettromagnetico capace di movimentare le molecole di metallo della pentola. Questa energia prodotta viene trasmessa alla pentola o al tegame e permette al cibo di cuocere rapidamente. I piani cottura a induzione sono facili da usare, da pulire ed esteticamente molto accattivanti con piani a pressione o touch-screen. Nella guida che segue, vi spiegherò come cucinare con un piano di cottura a induzione traendo il meglio da questa nuova tecnologia, tenendo presente che la relativa procedura non è particolarmente complicata.

29

Occorrente

  • Piano di cottura a induzione
  • Pentole per il piano cottura a induzione
  • Pietanze da cuocere
  • Panno umido per la pulizia
  • Detergente specifico per vetroceramica
  • Panno morbido per l'asciugatura
  • Raschietta per vetro
39

Le peculiarità del piano cottura a induzione

Per quel che riguarda le peculiarità del piano cottura a induzione, va detto che il medesimo si presenta esteticamente uguale al piano cottura in vetroceramica (con una resistenza interna che scalda la piastra). In ogni caso, la differenza sostanziale consiste nella presenza di una piastra fredda, la quale è più sicura in presenza di bambini e che genera semplicemente un campo elettromagnetico atto alla cottura che produce calore solo sul fondo della pentola. Il piano cottura a induzione è composto da una piastra magnetica, posta al di sotto del vetro di appoggio delle pentole, e per contatto con un materiale metallico genera una corrente che si trasforma poi in calore. Le zone di cottura sono predisposte con un sistema di riconoscimento automatico della pentola. In altre parole, queste ultime si attivano solo quando rilevano lo speciale fondo magnetico delle pentole dedicate. Per utilizzare al meglio il piano cottura a induzione, è necessario acquistare pentole speciali, consigliate dalle aziende produttrici, dotate di fondo magnetico, ricco di materiale ferroso.

49

I vantaggi e gli svantaggi del piano cottura a induzione

Dal punto di vista pratico il piano a induzione presenta notevoli vantaggi rispetto a qualunque altro sistema di cottura in commercio. È infatti facile da pulire, ha dei tempi di risposta all?intensità di calore quasi istantanei, un riconoscimento automatico delle pentole e permette dei notevoli risparmi sulla bolletta del gas. Dal punto di vista della sicurezza, è inesistente il pericolo di scottature sul piano di cottura, in quanto vi è la totale assenza di fiamma viva. Inoltre, i tempi di cottura sono notevolmente ridotti e non c'è nessun ugello da pulire o scrostare. La cottura risulta del cibo risulta per via del calore distribuito uniformemente su tutto il fondo della pentola usata. A fronte di tanti pregi, bisogna fare i conti con alcuni svantaggi, a partire un costo di acquisto leggermente più elevato rispetto a tutti gli altri piani di cottura, anche se l?investimento viene ripagato nel tempo. È altresì necessario l'acquisto di nuove pentole e padelle adatte al tipo di cottura a induzione e, in caso di utilizzo di più zone di cottura, il rischio di un blackout elettrico è relativamente probabile (limitazione casalinga standard da 3,3 kW), ma facilmente superabile dai piani a induzione (necessitano da 4,5 a 6 kW).

Continua la lettura
59

I nuovi modelli del piano cottura a induzione

Negli ultimi anni, sono usciti in commercio anche i nuovi modelli del piano cottura a induzione. Per gli stessi è doverosa una precisazione, visto e considerato che hanno un limitatore di assorbimento, ovvero una funzione che permette di stare dentro gli assorbimenti impostati. Per i campi elettromagnetici generati, è vivamente consigliato che le persone portatrici di pace-maker stiano relativamente distanti dal piano per evitare eventuali dannosi e irrimediabili problemi al funzionamento del pace-maker stesso. In rete esistono delle apposite tabelle che permettono di impostare rapidamente il livello di potenza in relazione al cibo che si andrà a cuocere. Ovviamente anche per i nuovi modelli, i tempi sono diversi e ridotti rispetto alle altre tipologie di cottura. A tal proposito è necessario prendere un po? di dimestichezza con il piano a induzione e si potrà imparare ad usarlo bene con il passare del tempo, acquisendo tutta l?esperienza necessario. Sia per i nuovi modelli di piano cottura a induzione che per quelli meno recenti, quando si acquista una pentola, si deve scegliere quella che ha il simbolo apposito che la rende idonea per essere utilizzata proprio su questo tipo di piano cottura.

69

Le modalità di cottura con il piano a induzione

In questo passaggio si andranno ad esaminare quelle che sono le modalità di cottura con il piano a induzione. Ad esempio, se si deve cucinare un primo piatto come la pasta al pomodoro, si deve posizionare la pentola piena d'acqua sulla zona di cottura del piano a induzione. In un'altra zona, si deve collocare una padella con olio e d'aglio per fare il soffritto, al quale andrà aggiunto successivamente il pomodoro assieme al sale. A questo punto, si deve accendere la pentola con l'acqua alla massima potenza e ci vorranno esattamente tre minuti per arrivare alla fase di ebollizione. Cuocere dunque la pasta nell'acqua per il tempo indicato sulla confezione e terminare la fase di cottura saltando la pasta stessa come d'abitudine. Come si può notare, il fatto che l'ebollizione arrivi in soli tre minuti permette di risparmiare molto tempo ed energia e non c'è alcun rischio per quel che riguarda la sicurezza.

79

La pulizia del piano cottura a induzione

Come tutti i piani cottura, anche il piano cottura induzione necessita di un'accurata pulizia. La procedura in questo caso è estremamente semplice ed è anche più rapida rispetto a un piano cottura tradizionale. Essendo infatti realizzato in vetroceramica, si presenta come una lastra liscia. Per prima cosa, si deve aspettare il tempo necessario affinché il piano cottura a induzione si sia raffreddato del tutto. Pulire dunque la superficie con un panno inumidito con del detergente specifico per la vetroceramica. Asciugare successivamente il tutto con un altro panno morbido asciutto. Nel caso in cui sul piano cottura a induzione siano presenti delle incrostazioni particolarmente ostinate, è possibile rimuoverle agendo direttamente su di esse con una raschietta per vetro. Evitare nella maniera più assoluta l'utilizzo di spray per il forno, sgrassatori e di spugne abrasive, in quanto potrebbero graffiare e rovinare il piano cottura a induzione.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per pulire le parti in acciaio e in alluminio del piano cottura a induzione, si suggerisce l'uso dell'acqua e dell'aceto in parti uguali.
  • Evitare l'uso di mestoli di metallo per cucinare sul piano cottura a induzione, in quanto potrebbero causare problemi al sistema elettromagnetico.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

5 vantaggi del piano cottura a induzione

Il piano cottura ad induzione è una tipologia di fornello che per funzionare sfrutta il principio dell'induzione elettromagnetica, per scaldare le pentole impegnate nella cottura delle pietanze. Diversamente dal piano di cottura classico, a gas, il fornello...
Economia Domestica

Come usare il piano cottura a induzione

Cucinare è uno degli hobby preferiti degli italiani. Per molti è addirittura un'arte, forte delle antichissime radici che rendono la cucina italiana famosa in tutto il mondo. Tra le usanze e le tradizioni non troviamo soltanto centinaia di ricette tipiche....
Economia Domestica

Cottura a induzione: pro e contro

Molti di voi avranno sicuramente sentito parlare, e magari avuto modo di sperimentare, la cottura a induzione. Di cosa si tratta? È un metodo di cottura su un piano che non dispone dei classici fornelli né delle piastre in ghisa, ma semplicemente di...
Economia Domestica

I vantaggi del piano cottura in vetroceramica

Per molte casalinghe uno dei lavori quotidiani più fastidiosi è sicuramente la pulizia del piano cottura; infatti, quest'ultimo è soggetto a sporcarsi, con la formazione di incrostazioni causate da grassi difficili da rimuovere e con il rischio quindi...
Economia Domestica

Come scegliere un forno ad induzione

La cucina è una delle stanze più importanti della casa. La famiglia si riunisce qui per mangiare e le casalinghe vi spendono la maggior parte del loro tempo. Il cuore della cucina è rappresentato dal piano cottura. Forno e fornelli sono i mezzi necessari...
Economia Domestica

Come risparmiare con la cucina ad induzione

Anche il campo delle tecnologie domestiche si è evoluto parecchio nell'ultimo decennio, in tal modo da rendere le parentesi casalinghe meno dispendiose, in termini di tempo e di economia e meno frustranti sotto il profilo dello svolgimento pratico delle...
Economia Domestica

Come acquistare ed utilizzare un fornello a induzione

Ogni anno escono delle novità in campo tecnologico che riguardano gli elettrodomestici, tra gli ultimi ritrovati sono inclusi anche i fornelli ad induzione. Si tratta di una creazione innovativa che presenta numerosi vantaggi anche in campo economico....
Economia Domestica

Come utilizzare i barattoli di latta per la cottura dei cibi

In cucina spesso si produce molta spazzatura, derivante per lo più dai contenitori in cui sono conservati i cibi che acquistiamo al supermercato. Al giorno d'oggi si è molto più attenti al riciclo, ma può anche accadere che i contenitori stessi possano...