Come creare una scarpiera

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per poter mettere in ordine le scarpe è consigliabile utilizzare una scarpiera. Essa può essere acquistata oppure, se si è amanti del “fai da te”, è possibile realizzarla personalmente. Creare una scarpiera non è poi così difficile come può sembrare: occorre un po’ di manualità ed un pizzico di creatività. In questa guida vengono dati alcuni utili consigli e delle corrette informazioni su come realizzarne una veramente apprezzabile e soddisfacente.

26

Occorrente

  • Metro
  • Riga
  • Matita
  • Pannelli di legno di 1,5cm di spessore
  • Seghetto elettrico a denti piccoli
  • Carta vetrata
  • Trapano
  • Viti
  • Cacciavite
  • 4 cerniere per le ante
  • Magneti di chiusura (facoltativo)
  • 2 pomelli
  • 4 ruote (o tasselli per fissare la scarpiera al muro)
  • Vernice ad acqua o impregnante per legno
36

Per cominciare bisogna pianificare le dimensioni della scarpiera e decidere il numero di ripiani che si vogliono costruire. Le misure vanno prese in modo accurato, specialmente se si sceglie di inserire il mobile in una nicchia. Se non si hanno problemi di spazio è consigliabile costruirla delle seguenti dimensioni: 70x100x40cm e con 4 ripiani interni. E’ la grandezza ideale ed è anche poco ingombrante; inoltre, dà la possibilità di mettere 3/4 paia di scarpe per ripiano.

46

Dopo aver stabilito le dimensioni della struttura bisogna prendere i pannelli di legno e riportare le varie misure. Durante questa operazione è opportuno utilizzare una riga ed una matita. Bisogna iniziare dai 2 laterali che in questo caso hanno l’altezza di 1 m e la larghezza di 40 cm. Continuiamo con la parte superiore ed anteriore del mobile (70x40), con il fondo (70x100) e con le 2 ante (35x100). Infine, occorre realizzare i 4 ripiani interni; essi devono avere le dimensioni di 67x40 cm, considerando lo spessore del legno.

Continua la lettura
56

Con un seghetto elettrico a denti piccoli devono essere tagliate le varie sezioni e passare gli estremi con della carta vetrata per eliminare le impurità. A questo punto si devono assemblare le varie parti: bisogna unire la base con una sponda, forando con il trapano sui punti in cui vanno inserite le viti, poi occorre stringerle con un cacciavite o con l’avvitatore. Bisogna fare lo stesso procedimento per assemblare anche l’altra sponda, il fondo e la parte superiore. Infine, occorre posizionare i 4 ripiani interni ad una distanza di 25 cm l’uno dall’altro; poi si devono avvitare le cerniere, 2 per lato, per fissare le ante. Si possono utilizzare anche dei piccoli magneti di chiusura, da applicare sulla base o sulla parte superiore.

66

Con il trapano bisogna fare un foro su ogni anta, all’altezza per inserire i pomelli. Adesso la scarpiera può essere fissata al muro; essa è quasi finita. Bisogna semplicemente personalizzarla, colorandola con apposite vernici ad acqua o con un impregnante per legno; dipende dai propri gusti e dall’ambiente circostante. Dopo che la vernice si è asciutta la scarpiera è pronta; le scarpe possono essere riposte ordinatamente nei ripiani interni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come disporre le scarpe nella scarpiera

Le scarpe sono un elemento fondamentale dell'abbigliamento per ognuno di noi. Oltre ad essere un oggetto utile per camminare, esse rappresentano una vera e propria icona di stile e a volte ci si ritrova ad averne molte e a non sapere come fare a sistemarle...
Economia Domestica

Come eliminare i cattivi odori dalla scarpiera

Se volete mettere in ordine le vostre scarpe ma non volete che la vostra scarpiera sia un puzzolente rifugio di batteri avete trovato la guida che fa per voi. Infatti vi insegnerò come eliminare i cattivi odori dalla scarpiera e come prevenirli per tenere...
Arredamento

Come scegliere una scarpiera di design

Se abbiamo una famiglia numerosa, la scarpiera diventa un acquisto obbligatorio perché è un mobile che ci aiuta moltissimo nel conservare le scarpe che usiamo giornalmente. Contrariamente a quanto si possa pensare, la scelta della scarpiera non è un...
Economia Domestica

Idee originali per organizzare le scarpe

È risaputo. Per ogni occasione esiste una scarpa e gli amanti della moda lo sanno benissimo. Ciascun outfit ha il suo abbinamento, e tra inverno ed estate i tessuti per la nappa sono ben diversi: il velluto è indicato per i mesi freddi, mentre il tessuto...
Arredamento

Consigli per ordinare e pulire le scarpiere

Le scarpiere sono la soluzione perfetta per tenere in ordine tutte le proprie scarpe in un angoletto dedicato e riservato solo ed esclusivamente ad esse. Trattandosi di calzature, tuttavia, è anche necessario, periodicamente, procedere con una pulizia...
Economia Domestica

Come organizzare le scarpe

Le scarpe costituiscono un accessorio prezioso, specie per le donne, che in genere ne possiedono numerose paia. Ogni volta che apriamo la scarpiera, dobbiamo poter avere una visione completa dell'insieme, ed è quindi indispensabile organizzare le nostre...
Economia Domestica

Come sistemare le scarpe in poco spazio

Come vedremo nel corso di questa guida, con una serie di suggerimenti e con un po' di organizzazione, è possibile sistemare le nostre scarpe in poco spazio, senza nessun particolare investimento economico (le scarpe infatti sono un accessorio particolare,...
Economia Domestica

10 idee per mettere in ordine le scarpe

Una delle passioni più grandi delle donne è senza dubbio rappresentata dalle scarpe. Tanto che la maggior parte delle signore ne arriva a possedere un numero davvero alto. Ma anche alle passioni, si sa, va messo un ordine. Per evitare che le scarpe...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.