Come creare una lampada con i centrini

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se per arredare la vostra casa avete scelto uno stile come quello liberty o shabby chic, non c'è niente di meglio che creare alcuni manufatti con dei centrini come ad esempio un abat-jour o una lampada sospesa. In tutti i casi, è necessario seguire alcune linee guida ben precise come descritte nei passi successivi.

25

Occorrente

  • Listelli e cerchi di legno
  • Filo di ferro cotto
  • Colla vinilica
  • Chiodini senza testa
  • Colla epossidica
  • Portalampada con peretta e filo
  • Saldatrice ad arco voltaico
  • Centrini bianchi di pizzo
35

Realizzare lo scheletro della lampada

Il primo passo necessario consiste nel realizzare lo scheletro della lampada, in modo che possa fungere da sostegno del centrino e del portalampada con relativo filo elettrico. In questo caso, potete scegliere tra dei listelli di legno da applicare sulla circonferenza di un cerchio sempre dello stesso materiale, fissandoli con della colla vinilica e dei chiodini senza testa. Un'alternativa (consigliata) è invece quella di sagomare del filo di ferro cotto che è facilmente lavorabile, e consente di ottenere una forma che maggiormente si adatta all'idea di lampada da creare. Per assemblarlo, conviene optare per del collante epossidico a presa rapida, oppure fissare i vari pezzi con una saldatrice ad arco voltaico.

45

Sagomare i centrini

Una volta ottenuto lo scheletro della dimensione scelta, potete dedicarvi ai centrini che dovete sagomare in base alla sua altezza, larghezza e diametro. I centrini ideali per una lampada adeguata ad uno degli stili citati in fase introduttiva della guida sono quelli molto sottili, bianchi e con delle finiture in pizzo. Premesso ciò, se la lampada che avete creato è di forma circolare, allora i centrini vi conviene ritagliarli man mano in modo da ricoprire lo scheletro con tanti spicchi opportunamente sagomati nella parte alta, e quindi convergenti verso l'anello di sostegno della lampada stessa corrispondente all'innesto dell'apparato elettrico. Una volta completato il fissaggio con della colla acrilica di tutti i ritagli di centrini, non vi resta che applicare nelle giunture anche un cordoncino tubolare e molto sottile.

Continua la lettura
55

Aggiungere un portalampada

A questo punto dopo aver atteso l'essiccazione della colla di sostegno dei centrini, non vi resta che aggiungere alla struttura creata un portalampada con relativo filo, peretta e spina elettrica. Adesso il manufatto lo potete appendere al centro della stanza come lampadario, che risulta appropriato al design impostato in casa. A margine vale la pena sottolineare che un lavoro molto più semplice di quello appena descritto, consiste nel fissare ad un cerchio di legno di circa 15 centimetri di diametro un portalampada, e poi appoggiare un centrino intero non prima di averlo immerso in colla vinilica molto diluita con l'acqua. Una volta asciugato, il manufatto diventerà rigido e potrà essere utilizzato come lampada centrale di un ambiente cucina.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Lampada a fessura: come funziona

La lampada a fessura è uno strumento indispensabile per ottici e oculisti. Ottima perché permette di effettuare un'accurata valutazione clinica dell'occhio osservando in maniera stereoscopica i tessuti che lo compongono. L'oculista ha la possibilità...
Arredamento

Come nascondere il cavo di una lampada da terra

Se in casa o in giardino avete installato una lampada da terra, a giusta ragione starete cercando una soluzione adeguata per occultare il cavo di alimentazione poiché essendo eccessivamente vistoso deturpa il design impostato nei due ambienti. In riferimento...
Arredamento

Come abbinare comodino e lampada

Arredare una casa o uno studio in cui lavorare non è mai semplice: è importante che ogni cosa sia coerente con il resto dell'arredamento, dunque che ogni accessorio sia perfettamente coordinato con un altro ed anche con i mobili. Fare ciò non è molto...
Arredamento

Come scegliere una lampada vintage

Lo stile vintage sta riscoprendo il suo splendore, ma è giusto sapere che arredare con questo stile richiede particolari attenzioni. Naturalmente oltre ad una scelta accurata dei mobili sarà opportuno abbinare i complementi d'arredo inerenti lo stile...
Arredamento

Come Abbinare La Poltrona In Stile Alla Lampada

Dal momento che per molti di noi l'arredamento è una cosa davvero importante, abbiamo pensato di proporre questa guida, semplice e veloce, in cui spiegheremo come abbinare correttamente lo stile della poltrona con la lampada da tavolo, in modo da armonizzarli...
Arredamento

Come scegliere una lampada da terra

Nel proprio appartamento è importante avere una corretta progettazione dell'impianto di illuminazione, per poter dosare le fonti luminose e risparmiare nel migliore dei modi. È doveroso precisare che la luce non deve essere uguale in tutte quante le...
Arredamento

Come scegliere una lampada multicolore

Le lampade multicolore sono efficienti, coreografiche ed a basso consumo. Sono popolari negli stage e nei nightclub. Cambiano colore in base alle impostazioni ed ai programmi interni. Alcuni strumenti necessitano solo di un telecomando. Altre lampade...
Arredamento

Come scegliere una lampada stile Tiffany

Anche se spesso tendiamo a darlo per scontato, in realtà l'illuminazione all'interno della casa gioca un ruolo fondamentale. È proprio attraverso l'utilizzo delle fonti luminose che possiamo creare delle bellissime tonalità di luce. Per rendere il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.