Come creare un muro spugnato

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Tra le tante tecniche di pittura murale esistenti, la spugnatura è una di quelle più semplici e veloci da realizzare. Per questa sua caratteristica, si rivela adatta anche per chi ha poca esperienza e non ha grande dimestichezza con vernici e pennelli, oltre che poco tempo a disposizione. Le regole da seguire sono davvero minime e di facile esecuzione, poiché molto dipende dalla fantasia e dal gusto personale. Ecco come creare un muro spugnato.

27

Occorrente

  • lavabile colorato
  • rullo o pennellessa
  • spugna
  • nastro di carta
37

Esistono due sistemi per realizzare la tecnica dello spugnato. Nel primo caso, quello più diffuso, si tratta di applicare direttamente con una spugna dura la vernice sul muro. Nel secondo, di toglierla con del diluente. La prima cosa da fare, è preparare la parete. Nel nostro caso, è indispensabile applicare un fissante acrilico e lasciarlo asciugare. Tale prodotto è trasparente, asciuga in fretta e permette alla vernice di finitura di durare di più nel tempo. Successivamente, si deve stendere, con una pennellessa o con un rullo, il fondo del colore prescelto. Due o tre mani dovrebbero bastare.

47

Una volta che anche la base è asciutta, si può passare alla spugnatura vera e propria del muro. Innanzitutto, si versa la pittura in una vaschetta od in un bidoncino. La spugna si può immergere direttamente nel colore. In alternativa, si può versare un po’ di prodotto su un grosso coperchio di plastica rovesciato ed impregnarla di colore su tale supporto. Per i primi tocchi, che di norma sono quelli più carichi di vernice, si consiglia di distanziarli parecchio fra di loro e di procedere via via al riempimento del muro.

Continua la lettura
57

Stesa la prima mano di fondo sul muro, si passa alla seconda di un'altra tonalità. La tecnica da utilizzare è la medesima della precedente. Gli unici punti complicati da decorare sono gli angoli ed i profili di porte e finestre. Per riuscire a coprire anche queste zone del muro, l’ideale sarebbe staccare un pezzettino di spugna. Bisogna, quindi, tamponare con cura per coprire gli spazi rimasti vuoti. Un accorgimento fondamentale, è quello di non strofinare mai sulla parete la spugna.

67

In alternativa per creare un muro spugnato, quando la mano di fondo è asciutta, mescolare in parti uguali lo smalto e il colore top-coat. Mascherare le aree che non si desiderano spugnare. Bagnare una grande spugna per la pitttura, strizzarla e immergerla nello smalto. Eliminare ogni eccesso di smalto e usare la spugna dall'alto verso la sinistra della parete. Continuare, battendo contro il muro in maniera casuale, dall'alto verso il basso. Si ricorda che lo smalto non deve gocciolare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come costruire un muro portante

Per dare vita ad un edificio, è necessario iniziare dalle fondamenta. Un muro portante è essenzialmente lo 'scheletro' della costruzione. Esso prende infatti la funzione di sorreggerne l'intero peso evitandone il crollo. Su di esso non possono essere...
Ristrutturazione

Come abbattere un muro

I muri vengono classificati in base alla loro natura ed alla loro collocazione. Esistono muri che sono utilizzati per la recinzione esterna delle abitazioni e quelli interni agli edifici. Questi ultimi, a loro volta, si suddividono in muri maestri e...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un muro in sasso

La pietra, come elemento da costruzione, ha tradizioni davvero remote e dona un aspetto solido e duraturo. Per questo uso è il materiale perfetto: risulta dura, compatta e resistente. Al giorno d'oggi la pietra si adopera in blocchi di sassi, che vengono...
Ristrutturazione

Come costruire un muro di legno

Per diversi motivi di utilità ed estetica può capitare di dover modificare l'aspetto esterno della propria abitazione, ad esempio per costruire un portico innalzando una parete oppure per formare un muro in legno più che altro di sostegno per rinforzare...
Ristrutturazione

Come dipingere un muro a pois

Un muro con fantasia a pois è un elemento particolare e simpatico da inserire nelle vostre case. Lo potrete preparare nella camera delle vostre bambine o, perché no, anche in soggiorno, per creare un ambiente colorato e simpatico. Dipingere un muro...
Ristrutturazione

Come costruire un muro di contenimento

I muri di contenimento vengono costruiti per evitare che il suolo venga danneggiato a causa dell'erosione o lo spostamento lungo il pendio, e una volta costruito, può anche essere usato come una bella decorazione che arricchirà il vostro giardino. A...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un muro antico

Cimentarsi nel restauro di una casa storica in centro cittá, rustico di montagna o in campagna è un'attivitá gratificante, che puó peró riservare sorprese, quali imbattersi in un antico muro da ristrutturare. Niente paura: in questo tutorial vedremo...
Ristrutturazione

Come fissare le inferriate al muro

La casa in cui viviamo, spesso necessita di sistemazioni e di innovazioni. Soprattutto per garantire maggiore sicurezza. Infatti per garantire quest'ultima, vengono istallati gli antifurti in casa. Oltre a questi ultimi vi sono anche le inferriate. Le...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.