Come creare l'essenza di lavanda

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La lavanda è una pianta dal colore viola e dal profumo intenso abbastanza diffusa in Italia. In genere è usata per decorare e per creare oli essenziali rilassanti. L'essenza di lavanda, infatti, si trova in quasi tutti gli oli per massaggio perché è in grado di decontrarre i muscoli ed eliminare il senso di stanchezza e pesantezza dalle gambe. È molto utile anche per il mal di testa da stress, in quanto calma la mente dopo pochi minuti. Se volete creare questa portentosa essenza, ecco come dovete procedere.

26

Occorrente

  • Rametti di lavanda fresca
  • Alcol a 90°
  • Olio di oliva
  • Scolapasta
  • Un panno di cotone
  • Un vaso di vetro con tappo ermetico
  • Bottigliette per conservare l'olio
36

Per realizzare l'olio essenziale mettete i rametti di lavanda nel barattolo di vetro. Versatevi l'olio e l'alcol in quantità uguali e chiudete il barattolo con il tappo ermetico. A seconda della quantità dei rami, ricordatevi di aggiungere sempre più olio e alcol. Ovviamente a quantità più piccole corrisponderanno dosi minori. Mettete il vaso al sole e lasciatelo fuori per almeno 20 giorni. Una volta trascorso questo tempo, separate l'olio essenziale ottenuto dai rametti. Per farlo, foderate lo scolapasta con il panno in cotone e versatevi sopra tutto il contenuto. Se non avete il panno potete usare dei veli o il tulle che si trova spesso nelle bomboniere. L'importante è che queste stoffe siano a maglie strettissime.

46

Prendete la miscela ottenuta e mettetela a bagnomaria per alcuni minuti. A questo punto non dovrete fare altro che versare l'olio ancora caldo nei barattoli da utilizzare. Coprite i barattoli con un altro panno, anche questo a maglie strette, e lasciate che il liquido cada lentamente. Aspettate che la distillazione sia terminata e richiudete la boccetta. La vostra essenza è pronta. Ricordatevi di conservarla in un luogo asciutto e al riparo dal sole.

Continua la lettura
56

Un altro metodo per creare l'olio essenziale di lavanda è quello di mettere a seccare i rametti freschi per circa due settimane. La lavanda va esposta fuori in un luogo caldo, ma non deve essere rivolta al sole. Una volta essiccata, sbriciolate i rami e macinateli con un oggetto pesante. Mettete tutto in un vasetto e ricopritelo con l'olio di oliva o di mandorle. Non riempite tutto il barattolo, ma lasciate un po' di spazio per consentire l'espansione al composto. Chiudete il vasetto e mettetelo al sole per almeno tre settimane. Dopo circa un mese filtrate la miscela come indicato nel primo metodo e unitevi alcune gocce di vitamina E per farlo conservare più a lungo. Questo passaggio è opzionale ed è consigliato per lo più a chi non può conservare l'olio in luogo fresco e buio. In tutti gli altri casi, un barattolo di vetro o un contenitore scuro saranno sufficienti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come ottenere l'essenza di gardenia

Nel seguente tutorial spieghiamo come ottenere l'essenza di gardenia in maniera artigianale. In questo periodo di crisi economica, effettuare numerosi lavori "fai da te" determina un notevole risparmio di denaro e risultati davvero soddisfacenti. Purtroppo...
Pulizia della Casa

Come confezionare i sacchetti di lavanda

In questo articolo, vogliamo proporre la realizzazione di qualcosa che si può utilizzare nella propria casa ed in particolar modo in camera da letto e negli armadi. Stiamo parlando del come confezionare, con le proprie mani e grazie alla propria voglia...
Pulizia della Casa

Come ottenere l'essenza di gelsomino

Il gelsomino rappresenta sicuramente una delle piante più conosciute e diffuse in tutto il mondo. Si tratta di una pianta particolarmente apprezzata per il suo profumo delicato, per l'aspetto estremamente gradevole ma soprattutto per le sue proprietà...
Pulizia della Casa

Come ottenere l'essenza di violetta

La violetta è un particolare fiore che da la possibilità di ottenere tre piacevoli manufatti. Innanzitutto è molto bella come pianta ornamentale, infatti viene utilizzata per arricchire ambienti interni ed esterni. Altro aspetto interessante è che...
Pulizia della Casa

Come realizzare un repellente per i roditori con la lavanda

In questo articolo, siamo pronti a fornirvi tutti i più importanti consigli, per capire come realizzare, nella propria casa e con le proprie mani, un utilissimo repellente nei confronti dei roditori. Questi animali molto spesso, tendono a disturbare...
Pulizia della Casa

Come usare l'olio di lavanda per le pulizie di casa

Se per fare le pulizie di casa, intendiamo utilizzare dei prodotti naturali in grado di rilasciare nell'ambiente un gradevole e duraturo profumo, anzichè optare per i soliti detergenti del supermercato, possiamo usare invece l'olio di lavanda che sia...
Pulizia della Casa

Come creare dei sacchetti di lavanda per profumare l'armadio

I nostri armadi sono zeppi di vestiti: camicie, pantaloni, scarpe, cravatte e accessori di ogni natura. Diventa sempre più difficile tenere l'armadio ordinato e soprattutto conservare i vestiti in maniera che questi restino intatti e puliti. Infatti,...
Pulizia della Casa

Come Realizzare Uno Spray Antimuffa Alla Lavanda E Limone

La muffa è senza dubbio uno scomodo inquilino da sopportare, trova terreno fertile in ambienti umidi sopra mura mal coibentate dalle quali filtra umidità, rende gli ambienti malsani e produce cattivi odori. Non è cosa facile poterla eliminare totalmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.