Come creare il proprio studio in casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La comodità di un proprio spazio in casa, dove realizzare uno studio in cui svolgere le proprie attività tranquillamente e senza il bisogno di recarsi nel luogo di lavoro, facilita molto sia la vita lavorativa che quella familiare. Infatti, evitando di stare buona parte della giornata in mezzo al traffico per raggiungere casa o luogo di lavoro, potete recuperare questo tempo e ottimizzarlo dedicandolo ai vostri cari e alla vostra attività stessa. Vediamo dunque, con questa guida, come creare il proprio studio in casa.

26

Occorrente

  • Stanza in cui creare lo studio
  • Eventualmente, pareti insonorizzate
36

Considerare il tipo di studio da creare

Per creare il proprio studio in casa, la prima cosa da considerare è il tipo di studio che si vuole creare. Se si tratta di uno studio fotografico, uno studio per liberi professionisti (geometri, architetti, ingegneri e via dicendo) oppure per dare lezioni di musica o lezioni private per recupero scolastico, o ancora, se desiderate creare uno studio medico, dentistico o fisioterapico o qualcosa di simile. Qualsiasi sia la vostra scelta o esigenza è importante considerare alcune situazioni importanti: la casa deve essere abbastanza grande da permettere una certa privacy e la stanza in cui dovrete creare lo studio dovrà avere una posizione ben precisa in casa.

46

Scegliere la posizione dello studio

La posizione della stanza in cui creare lo studio è molto importante perché permette, ad eventuali persone esterne che verranno accolte nel vostro studio, di entrare direttamente nella stanza di riferimento senza il bisogno di percorrere tutta la casa disturbando così anche la privacy di chi ci abita. La prima stanza possibile vicino la porta d'ingresso potrebbe essere la soluzione più adatta alla creazione dello studio, soprattutto se sarà frequentata da clienti o colleghi di lavoro. Sempre pensando alla presenza di altre persone che frequenterebbero lo studio, è consigliabile creare nella stanza anche un piccolo bagno di servizio.

Continua la lettura
56

Insonorizzare le pareti

È anche consigliabile, soprattutto se lo studio serve per fare lezioni private di recupero scolastico, o ancora di più se impartite lezioni di strumento musicale, insonorizzare le pareti per limitare il più possibile il disturbo agli inquilini della casa e a coloro che abitano lo stabile se si tratta di un condominio. Ultimo problema in ordine di elenco ma non di importanza è la scelta dell'arredamento che è totalmente dipendente dal tipo di attività che si svolgerà nella stanza. Se invece non dovete creare uno studio privato in cui accogliere clienti, ma vi occorre solamente per avere il vostro spazio riservato, basterà semplicemente una libreria e una scrivania.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come arredare lo studio in stile vintage

L'arredamento è un processo che comprende una serie di numerosi elementi, e quindi il lavoro è molto più difficile di quanto si possa pensare. Per questo motivo nei passi successivi della guida vedremo brevemente come arredare con un particolare stile...
Ristrutturazione

Come ricavare tanti ambienti in poco spazio

Capita spesso di dover affrontare un problema comune all'interno della progettazione o della ristrutturazione di case di dimensioni ridotte, si tratta della divisione degli ambienti. Tutti infatti vogliono il doppio bagno oppure una camera da letto in...
Ristrutturazione

Seminterrato: 5 modi per utilizzarlo

Un locale seminterrato rappresenta spesso un ambiente che va utilizzato con intelligenza e praticità. Occorrerà solo avere le idee giuste su come sistemarlo e su quale utilizzo farne esattamente. A tal proposito, le possibilità sono davvero molte:...
Ristrutturazione

Come progettare i punti luce in una casa

Molta più importanza, rispetto a quella che solitamente le viene prestata, va attribuita alla luce durante la progettazione di un ambiente. Infatti l'impianto illumino-tecnico e i punti luce sono essenziali affinché uno spazio possa funzionare bene...
Ristrutturazione

Come dividere gli ambienti con mobili autoportanti

Le case di ultima costruzione sono diverse da quelle lasciate in eredità nei decenni precedenti. Ambienti open space all'interno del quale accorpare più vani è l'idea di base per una casa di ultima generazione. Loft, cucine ingresso - soggiorno, soppalchi,...
Ristrutturazione

Come ristrutturare il camerino

Quando si compra una casa abbastanza vecchia, è necessario molto spesso procedere ad una ristrutturazione. Le ristrutturazioni vengono spesso effettuate dopo aver pianificato un progetto dell'intera a casa. Chi si ritrova all'interno della propria abitazione...
Ristrutturazione

Come progettare una cameretta per ragazzi

Se vi state chiedendo come progettare la cameretta per i vostri ragazzi, siete proprio nell'articolo giusto. D'altronde, arriva sempre il momento in cui i figli crescono e, spesso, le vecchie camerette da gioco dei bambini devono essere sostituite o modificate....
Ristrutturazione

Come recuperare il sottotetto alzando la copertura

Il recupero di sottotetti in origine non abitabili è consentito a condizione che l’intervento interessi locali preesistenti, che vengano rispettate le distanze di legge dai fabbricati vicini e che gli ambienti abbiano le altezze minime previste dalla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.