Come costruire una tettoia in pergolato

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

La tettoia in pergolato è un'impalcatura fatta di legno o metallo per sostenere viti e piante rampicanti, ed è usata per fare ombra su terrazze e spazi antistanti di ville. Se se ne vuole costruire una, essa deve essere a norma di legge, per non ricevere sanzioni dalla sanatoria. Attenendosi alla normativa, senza fare abusi edilizi, si può modificare il proprio spazio previa procedura DIA. In questo articolo dunque, si spiegherà come costruire una tettoia in pergolato da soli.

28

Occorrente

  • Metro
  • Martello
  • Pannelli di perlinato di 2,5 cm di spessore
  • Travi
  • Viti da legno
  • Chiodi
  • Cacciavite
  • Pinza
  • Ganasce da falegname
  • Matita
  • Squadrette da carpentiere
  • Livella
  • Filo a piombo
  • Trapano
  • Staffe a bicchiere in acciaio zincato
  • Scala
38

Si comincia disegnando su un foglio il progetto completo di misure, o ricorrendo ad un programma software con disegni multimediali, che è più pratico e aiuterà a comprendere meglio. Individuata l’area dove costruire, bisognerà accertarsi che la base sia stabile, altrimenti si dovranno realizzare due solchi nel terreno per reggere i pali di sostegno. Segnare con un gessetto sul piano i punti dove andranno a conficcarsi gli assi, facendo attenzione a rispettare le angolazioni e le distanze.

48

Fissare nel terreno con un trapano le staffe a bicchiere in acciaio zincato, che ospiteranno la base dei pali, per poi inserire le travi nel sito. Continuare unendo una terza trave in senso orizzontale per congiungere le due estremità dei pali di sostegno, a formare così l'architrave. Fissare saldamente ogni punto.

Continua la lettura
58

Ora si dovrà costruire la tettoria, facendosi aiutare da qualcuno e indossando e entrambi un casco protettivo e scarponcini antinfortunistici da carpentieri, per evitare infortuni durante la fase di ponteggio. Dall'alto di una scala, fissare le staffe a muro della tettoia e appoggiare ogni trave. Provvedere successivamente a saldare ciascuna asse sull'architrave, usando viti da legno.

68

Durante le fasi, assicurarsi di controllare la giusta inclinazione degli elementi; negli angoli, è preferibile usare squadrette da carpentiere per un corretto assemblaggio. Procedere coprendo il pergolato con pannelli di perlinato di 2,5 cm di spessore. Completato il lavoro, se si vuole una copertura totale della tettoria, sarà indispensabile il fissaggio di una guaina isolante per l'infiltrazione dell'acqua.

78

Si possono poi aggiungere gli ultimi elementi decorativi sulla guaina, senza dimenticare uno scorriacqua per l'acqua piovana. Viceversa, se si preferisce un aspetto più bucolico e rustico della casa, basterà stendervi un reticolato con piante rampicanti e viti. A questo punto, la costruzione del pergolato è terminata. Ricordare di trattare periodicamente il legno con prodotti specifici, per una perfetta manutenzione dei materiali.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prestare la massima prudenza durante le fasi
  • Utilizzare elmetti e scarpe antinfortunistiche

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come costruire una tettoia ad arco in mattoni

È ormai noto fin dai tempi antichi che le strutture ad arco hanno una tenuta di gran lunga migliore rispetto a quelle piane, anche se per la loro realizzazione è richiesto un sforzo maggiore; la differenza più importante sta nel fatto che bisogna impiegare...
Ristrutturazione

Come costruire una tettoia

La tettoia rappresenta sicuramente una delle soluzioni più utilizzate e diffuse per sfruttare al meglio gli spazi esterni rendendoli più belli e vivibili. Imparare a costruirne una non è un'operazione troppo difficile. Ciò che occorre è innanzitutto...
Ristrutturazione

Come montare la parte superiore di un pergolato

Il pergolato è una costruzione ornamentale che va a coprire spazi inutilizzati in modo da renderli eleganti e anche abitativi. È possibile dunque trovarli nei giardini, per ricreare degli utilissimi spazi destinati al relax. Se vogliamo risparmiare...
Ristrutturazione

Come riparare una tettoia

La tettoia è un riparo artificiale costruito dall'uomo per proteggere, dal sole o dalla pioggia, qualsiasi cosa, che potrebbero essere delle automobili, un pollaio, oppure un armadietto tenuto fuori in giardino o in terrazzo. Il problema maggiore che...
Ristrutturazione

Come realizzare la posa dei supporti per la costruzione di un pergolato

Il pergolato può essere realizzato sia con struttura in legno, sia in muratura o con il metallo. È caratterizzato da un tetto che ha come funzione quella di proteggere chi soggiorna al di sotto dai raggi solari. La qualità dei materiali è importante...
Ristrutturazione

Come ristrutturare una tettoia

Una tettoia non è altro che una struttura realizzata principalmente per effettuare la copertura di uno spazio esterno; quando le sue dimensioni sono molto grandi, essa può essere facilmente sostenuta soltanto da un muro, in altre occasioni, invece,...
Ristrutturazione

Come costruire un tetto su una veranda

La veranda è una zona che costituisce un vero e proprio spazio aggiuntivo alla casa. Lo possiamo utilizzare in vari modi: posizionando oggetti d'arredo, o per posizionarci le piante, oppure come zona giorno. Essa può essere costruita creando una tettoia...
Ristrutturazione

Come costruire le fondamenta per un garage

Costruire le fondamenta per un garage può essere un lavoro impegnativo, ma è qualcosa che può essere fatto anche da persone non esperte. È opportuno, però, seguire delle istruzioni prima di cominciare il lavoro, ma soprattutto è bene avere idea...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.