Come costruire una tettoia in lamiera indipendente

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Senza dubbio una tettoia in lamiera indipendente può ritornare utile per riparare la vostra auto dalle intemperie, un ricovero per legna da ardere o attrezzature varie, può costituire anche una tettoia per ripararsi dal sole quando si vuole pranzare in cortile nelle giornate d’estate. Tuttavia i costi che andrete a sostenere non sono onerosi e poi, non richiede grandi doti per il montaggio per cui si può facilmente trovare una soluzione ad una o altre delle sopracitate esigenze. Intanto seguite attentamente tutte le indicazioni necessarie su come costruire una tettoia in lamiera indipendente che vi forniranno i passi di questa esauriente guida.

26

Occorrente

  • cemento
  • viti
  • assi di legno
  • travi di legno
  • lamiera
36

Forare e scegliere il terreno

Innanzitutto, forate il terreno di almeno 20-30 cm in corrispondenza dei quattro angoli della struttura, nei quali andranno poi inseriti i quattro paletti portanti. Scegliete pali delle dimensioni opportune e del giusto diametro. Indicativamente sarebbe meglio impiegare due pali lunghi e due leggermente corti, in modo da creare una pendenza per lo scolo d’acqua piovana. Il diametro ideale potrebbe essere intorno ai 10-14 centimetri. Scegliete in modo appropriato il pezzo di terreno sul quale li andrete a fissare, perfettamente perpendicolare al terreno in modo permanente con del cemento. Bisogna però aspettare almeno una giornata affinché il cemento asciughi e faccia presa.

46

Inserire e fissare i pali

Unite poi i due pali lunghi mediante una tavola di legno, con lunghezza dei lati di circa 10 cm, effettuate la stessa operazione per i due pali corti. Procedete con il fissaggio mediante apposite viti da legno. Prendere poi altre tavole di legno e fissatele perpendicolarmente alle precedenti, in modo da formare una croce. Le assi che vanno dai pali corti a quelli lunghi possono anche essere più di due, in base alla lunghezza dalla struttura. Come parametro di riferimento ma non da adottare come una costante possiamo collocare un asse ogni 50 centimetri, andando così a formare una sorta di griglia.

Continua la lettura
56

Posizionare la lamiera

Come ultima operazione finale bloccate le lamiere, servendovi naturalmente di viti a testa larga o appropriate rondelle, in modo che la superficie di presa sulla lamiera risulti maggiore e in caso di forti raffiche di vento non si scoperchi. Posizionate le lamiera sulla struttura, lasciandole sporgere un bordo di alcune decine di centimetri dalla struttura. In questo modo avrete anche più spazio coperto, sfruttabile e fruibile. Assicuratevi che le viti siano a sufficienza e ben piantati per evitare in inverno il forte vento possa scoperchiare le lamiere ed arrecare danno oltre che alle cose anche alle persone.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come costruire una tettoia ad arco in mattoni

È ormai noto fin dai tempi antichi che le strutture ad arco hanno una tenuta di gran lunga migliore rispetto a quelle piane, anche se per la loro realizzazione è richiesto un sforzo maggiore; la differenza più importante sta nel fatto che bisogna impiegare...
Ristrutturazione

Come costruire una tettoia

La tettoia rappresenta sicuramente una delle soluzioni più utilizzate e diffuse per sfruttare al meglio gli spazi esterni rendendoli più belli e vivibili. Imparare a costruirne una non è un'operazione troppo difficile. Ciò che occorre è innanzitutto...
Ristrutturazione

Come riparare una tettoia

La tettoia è un riparo artificiale costruito dall'uomo per proteggere, dal sole o dalla pioggia, qualsiasi cosa, che potrebbero essere delle automobili, un pollaio, oppure un armadietto tenuto fuori in giardino o in terrazzo. Il problema maggiore che...
Ristrutturazione

Come ristrutturare una tettoia

Una tettoia non è altro che una struttura realizzata principalmente per effettuare la copertura di uno spazio esterno; quando le sue dimensioni sono molto grandi, essa può essere facilmente sostenuta soltanto da un muro, in altre occasioni, invece,...
Ristrutturazione

Come costruire un tetto su una veranda

La veranda è una zona che costituisce un vero e proprio spazio aggiuntivo alla casa. Lo possiamo utilizzare in vari modi: posizionando oggetti d'arredo, o per posizionarci le piante, oppure come zona giorno. Essa può essere costruita creando una tettoia...
Ristrutturazione

Come progettare una veranda in legno

La veranda rappresenta un ottimo sistema per conferire alla propria abitazione un tocco di originalità e di stile in più. Se si possiede un appartamento provvisto di un terrazzo oppure di un balcone, possiamo affermare che sarà sicuramente possibile...
Ristrutturazione

Come costruire le fondamenta per un garage

Costruire le fondamenta per un garage può essere un lavoro impegnativo, ma è qualcosa che può essere fatto anche da persone non esperte. È opportuno, però, seguire delle istruzioni prima di cominciare il lavoro, ma soprattutto è bene avere idea...
Ristrutturazione

Come costruire fondamenta di cemento

Come vedremo nel corso di questa guida, nonostante possa sembrare un'impresa difficile, costruire fondamenta di cemento è in realtà un lavoro piuttosto semplice. Con un po' di impegno e con un certo grado di dimestichezza manuale nel settore edilizio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.