Come costruire una tettoia ad arco in mattoni

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

È ormai noto fin dai tempi antichi che le strutture ad arco hanno una tenuta di gran lunga migliore rispetto a quelle piane, anche se per la loro realizzazione è richiesto un sforzo maggiore; la differenza più importante sta nel fatto che bisogna impiegare della malta a presa rapida, che è in grado di fornire un sostegno immediato. Celebre per la sua notevole forza, l'architettura ad arco è stata utilizzata per la prima volta su larga scala dagli antichi romani, le cui opere sono ancora oggi intatte. Inoltre, una simile struttura può offrire un tocco vintage, soprattutto se viene realizzata con dei mattoni. Vediamo allora come costruire una tettoia ad arco in mattoni.

26

Occorrente

  • Mattoni
  • Malta cementizia
  • Strumenti da muratore
  • Compensato o lamierino
36

Per prima cosa ci dovremo procurare i mattoni. Possiamo recuperarli da altri lavori oppure, soprattutto se intendiamo realizzare la tettoia con mattoni a vista, possiamo comprarli nuovi negli appositi negozi di edilizia, scegliendo quelli più idonei. I più utilizzati sono i laterizi più moderni, molto economici e pratici. Se vogliamo però conferire all'opera un aspetto più curato e professionale, dovremo optare per i mattoni anticati. Dovremo inoltre realizzare un progetto di base e decidere se costruire l'arco a tutto sesto (semicerchio) oppure a sesto ribassato (semicerchio schiacciato all'apice).

46

Per realizzare un sostegno per la nostra opera possiamo utilizzare un pannello di compensato oppure un leggero lamierino. Curviamo la struttura formando un mezzo cilindro che abbia come diametro la larghezza dello spazio in cui intendiamo realizzare la tettoia. Fissiamo in maniera ottimale la struttura ai bordi e realizziamo dei sostegni che ci consentano di mantenerne la curvatura. Assicuriamoci che i sostegni siano ben solidi, per evitare spiacevoli sorprese durante il lavoro.

Continua la lettura
56

Possiamo adesso iniziare la realizzazione vera e propria della tettoia. Partendo dai bordi, disponiamo i mattoni in modo simmetrico, proseguendo verso il centro. Fissiamoli tra loro utilizzando la malta cementizia a presa rapida e, per ottenere una curvatura ottimale, aiutiamoci con dei piccoli cunei in legno da inserire tra un mattone e l'altro. Controlliamo ogni tanto che la tettoia risulti simmetrica, apportando eventualmente dei piccoli accorgimenti quando ancora la malta è fresca. Una volta posizionato l'ultimo mattone, dobbiamo attendere che la struttura sia perfettamente asciutta e consolidata, dopodiché rimuoviamo il sostegno.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Procedete con calma controllando spesso il lavoro effettuato

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come costruire una tettoia in pergolato

La tettoia in pergolato è un'impalcatura fatta di legno o metallo per sostenere viti e piante rampicanti, ed è usata per fare ombra su terrazze e spazi antistanti di ville. Se se ne vuole costruire una, essa deve essere a norma di legge, per non ricevere...
Ristrutturazione

Come costruire una tettoia

La tettoia rappresenta sicuramente una delle soluzioni più utilizzate e diffuse per sfruttare al meglio gli spazi esterni rendendoli più belli e vivibili. Imparare a costruirne una non è un'operazione troppo difficile. Ciò che occorre è innanzitutto...
Ristrutturazione

Come costruire una parete di mattoni

Ristrutturare casa indubbiamente è il momento buono per rinnovare e dare sfogo alla nostra fantasia, però spesso ci si scontra con il costo dei lavori che limita e, porta a modificare le idee creative nate prima di aver fatto i conti. Quante rinunce...
Ristrutturazione

Come costruire un vialetto di mattoni e legno

I vialetti sono adatti, o per meglio dire indispensabili, in certe ville o orti, ecc per camminarci in mezzo senza andare sul terreno.La loro costruzione è davvero molto semplice e anche divertente se siete degli appassionati del fai da te.Vi basterà...
Ristrutturazione

Come riparare una tettoia

La tettoia è un riparo artificiale costruito dall'uomo per proteggere, dal sole o dalla pioggia, qualsiasi cosa, che potrebbero essere delle automobili, un pollaio, oppure un armadietto tenuto fuori in giardino o in terrazzo. Il problema maggiore che...
Ristrutturazione

Come realizzare un arco in muratura

Gli archi in muratura, sono un elemento davvero particolare per lo stile di una casa. L'arco, crea un movimento armonioso all'interno di un'abitazione, regalando eleganza e delicatezza a tutto l'ambiente circostante. In questa guida vedrete come realizzare...
Ristrutturazione

Come ristrutturare una tettoia

Una tettoia non è altro che una struttura realizzata principalmente per effettuare la copertura di uno spazio esterno; quando le sue dimensioni sono molto grandi, essa può essere facilmente sostenuta soltanto da un muro, in altre occasioni, invece,...
Ristrutturazione

Come creare una porta con arco

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a capire come poter creare una porta con arco, in modo da rendere la nostra abitazione veramente unica e speciale, ma in particolar modo diversa dalle classiche case a cui siamo abituati. Vogliamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.