Come costruire una fontana zen

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

All'interno di questa breve guida andremo a parlare di fontane zen. Nello specifico, come avrete già appreso tramite la lettura del titolo della guida stessa, andremo a concentrarci su Come costruire una fontana zen. Essa è diffusissima nel territorio giapponese, e risulta essere un elemento di meditazione, che va a favorire la concentrazione. Inoltre, è un elemento decorativo tipico. Naturalmente ognuno è libero di usarla come preferisce, ciò non toglie che chiunque ne abbia una, ha un giardino molto suggestivo. Nei grandi centri commerciali o nei negozi di giardinaggio se ne trovano davvero tantissime, ma grazie a questa guida avremo la soddisfazione di poterne costruire una con le nostre mani. Vediamo come fare.

26

Occorrente

  • Ciotola di profondita 8cm
  • Lastra di plexiglas
  • Pompa per acquari
  • Tubo
  • Sassolini
  • Trapano
36

Per poter riuscire a realizzare una fontana zen, serve una ciotola avente una profondità di otto centimetri circa, che avrà la funzione di contenitore. Quando vi sarete procurati la ciotola, potrete dedicarvi alla decorazione della stessa, attraverso i colori che più vi piacciono.
Fatto questo, in un negozio di ferramenta o bricolage, procuratevi una lastra di plexiglas. Fatela tagliare da un esperto secondo la forma del contenitore, facendola di un paio di centimetri più piccola, in modo che si possa fissare all'interno di esso. Adesso dovrete comprare una piccola pompa per acquari che servirà per il riciclo dell'acqua, e poi un tubo appropriato per la dimensione dell'attacco della pompa. Infine, come elemento decorativo potete usare una radice di mangrovia o delle rocce.

46

Utilizzando un trapano, inserendo una punta di dimensioni medio piccole, dovrete fare dei forellini lungo tutta la superficie della lastra di plexiglas precedentemente acquistata. Andrete a proseguire inserendo la pompa all'interno di uno dei buchi fatti nella lastra, per poi collegarla al tubo.
Inserite la pompa e la lastra all'interno della ciotola facendola incastrare bene alle pareti e lasciate all'esterno il resto del tubo e il filo della corrente. Per avere un risultato più sistemato potete fissare i componenti con della colla impermeabile. Una volta fatto tutto questo, prendete la radice di mangrovia o le rocce (questo a secondo del vostro gusto personale) e posizionatele sulla superficie della lastra.

Continua la lettura
56

Adesso scegliete dove posizionare l'altra estremità del tubo, perché sarà il punto in cui l'acqua scenderà. Per evitare che si possa vedere, potete nasconderlo con delle decorazioni, come ad esempio foglie finte. Ricoprite la superficie della lastra con sassolini e versate dell'acqua all'interno del contenitore, facendola passare per i fori precedentemente fatti, fino al suo riempimento. Adesso la fontana è pronta! Potete attaccare la spina e ammirare la vostra creazione, che grazie al meccanismo del riciclo dell'acqua sarà uguale a quelle che si trovano nei giardini giapponesi.
In ultima analisi, vi vorrei vivamente consigliare la lettura di un ulteriore articolo su questo medesimo tema, in modo tale che possiate avere anche altre informazioni e possiate confrontarle tra loro. Eccovi un link interessante: http://www.acquaportal.it/_ARCHIVIO/ARTICOLI/fontana.asp.
Spero che questa guida su Come costruire una fontana zen possa esservi utile.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come sostituire il vetro rotto di una finestra

Il vetro delle finestre è soggetto a diversi tipi di rotture a causa, ad esempio, di un forte colpo di vento o del pallone dei bambini lanciato contro la finestra stessa. Sostituirlo è necessario per proteggerci dagli agenti atmosferici e devono essere...
Ristrutturazione

Come sostituire il listello di parquet rovinato

La nostra abitazione può subire il corso del tempo. Occorre a tal proposito agire in maniera appropriata affinché si possa contrastare tutto questo. Esistono tantissimi elementi di una casa necessitano di cura e attenzioni particolari. Ovviamente bisogna...
Ristrutturazione

Come vetrificare il pavimento in cemento

In questa guida vi spiegherò chiaramente come vetrificare il pavimento in cemento. Ve lo spiegherò passo dopo passo, proprio per evitare ogni tipo di incomprensione. Così facendo, non avverrà alcun problema durante la fase di vetrificazione del cemento....
Esterni

Come realizzare una cascata di pietra

Una cascata di pietra è il dettaglio che donerebbe quel tocco di eleganza in più al vostro giardino. Nulla è più calmante del suono dell'acqua che colpisce le pietre sottostanti, e perché no, aggiungere qualche pesciolino nello stagno e trasformare...
Ristrutturazione

Come montare un soffitto in cartongesso

L'impiego di controsoffitti è una prassi molto comune, utilizzata spesso per per ribassare un soffitto oppure per creare dei punti luce aggiuntivi in qualche zona particolare della casa, o anche per altri scopi. Il soffitto di cartongesso è una soluzione...
Ristrutturazione

Come realizzare un solaio allegerito

Questo articolo tratta un argomento molto interessante su come realizzare un solaio alleggerito. Vedremo in pochi e semplici passi quali saranno le possibili soluzioni, quali i materiali e quali i vantaggi e gli svantaggi. Partiamo con le soluzioni che...
Ristrutturazione

Come costruire le fondamenta per un garage

Costruire le fondamenta per un garage può essere un lavoro impegnativo, ma è qualcosa che può essere fatto anche da persone non esperte. È opportuno, però, seguire delle istruzioni prima di cominciare il lavoro, ma soprattutto è bene avere idea...
Arredamento

Come sostituire un faretto alogeno

I faretti alogeni hanno il vantaggio di emettere una luce superiore alle normali lampade a incandescenza e la loro durata varia dalle 2000 alle 6000 ore di utilizzo. Questo tipo di lampada si illumina per riscaldamento causato dal passaggio di corrente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.