Come costruire un ventilatore con materiali di recupero

Tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Attraverso degli oggetti e dei materiali che non si utilizzano più, è possibile costruire davvero moltissimi oggetti che possono trasformarsi in qualcosa di utile ed innovativo. Sicuramente ci vuole molta fantasia per creare qualcosa di particolare e funzionale, ma con un po' di pazienza anche i meno esperti possono creare qualcosa. In questi passaggi, cercheremo di spiegarvi l'esatto procedimento per costruire un ventilatore con materiali di recupero di ogni tipo che potrete sicuramente trovare in casa. Si tratta di un lavoretto che richiede poco tempo e soprattutto, che non richiede alcuna spesa. Se siete curiosi di capire come creare questo particolarissimo ventilatore, non vi resta che leggere i vari passaggi.

27

Occorrente

  • 1 CD o un bicchiere rigido di plastica
  • 1 accendino o candela
  • 1 tappo di sughero grande o un pezzetto di legno
  • 1 tubetto di colla trasparente
  • 1 forbicina
  • 1 cavo USB
  • 1 motorino elettrico da 5 o 4 volt
37

Selezionare i materiali

Prima di iniziare a costruire il ventilatore, dovrete selezionare tutti i materiali di recupero che daranno vita al vostro nuovo oggetto. Per creare le eliche del vostro piccolo ventilatore, potrete utilizzare un vecchio CD musicale ormai inutilizzato o la base di un vecchio bicchiere grande di plastica rigida. Grazie al materiale resistente e malleabile dei vecchi CD, potrete sicuramente costruire un ventilatore rigido e soprattutto duraturo. Anche il resto dei materiali inutilizzati richiesti per questa costruzione, saranno facilissimi da reperire in casa, quindi non avrete alcun problema per costruire quest'oggetto in poco tempo.

47

Creare le eliche

Iniziate a costruire il vostro piccolo ventilatore formando le piccole eliche. Prendete il CD inutilizzato e dividetelo attraverso una forbice abbastanza tagliente in triangoli o spicchi tutti della stessa dimensione. Fate molta attenzione a non tagliarvi, perché sia le forbici che il materiale del CD, potrebbero essere abbastanza taglienti. Per rendere malleabili e morbide le eliche del vostro piccolo ventilatore, dovrete riscaldarle utilizzando un accendino, una candela o qualcosa di caldo. Cercate di rendere le eliche leggermente arrotondate, proprio come quelle di un vero ventilatore, scaldandole leggermente e modellandole con le dita, facendo attenzione a non bruciarvi.

Continua la lettura
57

Collegare il ventilatore al motorino

Modellate la parte superiore del tappo di sughero o del legno ritagliandola e inseritela all'interno del buco del CD per formare la base del ventilatore. Incollate il motorino elettrico con della colla sul tappo di sughero. Collegate il polo negativo (filo rosso) e il polo positivo (filo nero) del cavo USB al piccolo motorino da 5 volt. Una volta che i fili saranno collegati al motorino, il ventilatore comincerà a funzionare solo se verrà collegato al computer tramite il cavo USB.

67

Guarda il video

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come riutilizzare un motore da lavatrice

La lavatrice è, per definizione, un macchinario la cui funzione principale sta nel lavare i vari capi d'abbigliamento che vengono inseriti in un cestello presente al suo interno. Quando si parla di lavatrici, si è soliti fare riferimento esclusivamente...
Economia Domestica

Come rinfrescare la casa senza condizionatore

Durante la stagione estiva, l'eccessivo aumento delle temperature tende a riscaldare notevolmente i vari ambienti della nostra abitazione e per riuscire a ristabilire un microclima più adatto alle nostre esigenze sempre più spesso ricorriamo all'utilizzo...
Economia Domestica

Come abbassare la temperatura senza aria condizionata

Come abbiamo indicato nel titolo che accompagna la nostra guida, ora andremo a spiegarvi, nei prossimi tre passi, come abbassare la temperatura senza aria condizionata. Cominciamo subito le nostre argomentazioni a tal proposito. In estate si ha il problema...
Economia Domestica

Come realizzare un colino fai da te

Spesso in cucina si ha voglia di sperimentare delle nuove ricette e, soprattutto nelle giornate di pioggia, viene spontaneo desiderare una torta calda o un dolcetto da forno. Così si inizia a guardare la dispensa e a mettere insieme gli ingredienti disponibili,...
Economia Domestica

Come sanificare il condizionatore

Con l'avvicinarsi dell'estate uno dei problemi maggiori è fronteggiare il caldo torrido. C'è chi ricorre alla "fuga" verso il mare per trovare refrigerio. C'è chi si accontenta di un comune ventilatore, per smuovere l'aria e dare la sensazione di fresco....
Economia Domestica

I migliori isolanti acustici per la casa

I materiali insonorizzanti e i dispositivi di blocco del suono impediscono al rumore di viaggiare attraverso pareti e pavimenti da uno spazio all'altro. I bloccanti del suono sono in genere materiali rigidi, pesanti, spessi oppure in alcuni casi, flessibili...
Economia Domestica

Come far asciugare più velocemente il bucato

Fare il bucato è una delle faccende domestiche che eseguiamo con più frequenza. Ogni giorno cambiamo gli indumenti, soprattutto quelli intimi. Lavarli a fondo è un compito quotidiano, che può portar via molto tempo. E quando arriva l'inverno è ancora...
Economia Domestica

Come usare al meglio la cappa della cucina

La cappa della cucina viene posizionata sopra il fornello e il suo scopo principale è quello di eliminare i fumi, gli odori e il vapore prodotti dalla cottura dei cibi. Di norma, viene acquistata al momento in cui si compra la cucina ed è abbinata all'arredamento....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.