Come costruire un muro di contenimento

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I muri di contenimento vengono costruiti per evitare che il suolo venga danneggiato a causa dell'erosione o lo spostamento lungo il pendio, e una volta costruito, può anche essere usato come una bella decorazione che arricchirà il vostro giardino. A seconda del sito, per la costruzione di un muro di contenimento possono essere utilizzati diversi materiali: questi includono la pietra naturale, il legno, i mattoni ed i mattoni in pietra finti. È un modo decorativo, e molto popolare, di preservare l'integrità del suolo del vostro cortile, oltre che ad essere uno di quei progetti realizzabili da chiunque, con un po' di pianificazione e pazienza. A questo proposito, vediamo alcuni passi che vi spiegheranno come costruire un muro di contenimento.

25

Scavare una trincea

Posate un tubo da giardino a terra, per segnare dove si desidera posizionare la parte anteriore del muro di contenimento, e cospargete di farina il tubo, in modo da segnare a terra la posizione esatta del muro. Scavate una trincea in base alla larghezza e alla profondità dei blocchi in uso, cercando di posizionarne le pareti più verticalmente possibile, per poi aggiungere almeno due centimetri di ghiaia sul fondo. Utilizzate una macchina compattatrice per compattare la ghiaia ed aggiungerne altra, se necessario, e per livellare il fondo del fosso.

35

Posare i blocchi

Posizionate il primo blocco in trincea. Se state costruendo il muro nei confronti di una struttura solida, posizionare questo blocco contro tale struttura. Contrassegnate l'inizio e la fine del muro con due pali, ed attaccate una stringa tra le due estremità, regolando la stringa in modo che poggi sulla parte superiore del blocco livellato. Questa corda rappresenta la vera e propria guida per il resto dei blocchi in prima fila, quindi posizionate i blocchi in modo che le loro cime si siedano sotto la stringa, ed aggiungete o rimuovete la ghiaia dalla trincea, per livellare i blocchi. Aggiungere delle pietre sovrapposte alla prima fila senza allineare le articolazioni: la maggior parte dei blocchi hanno un labbro sulla parte posteriore che crea un angolo fra loro; ciò contribuisce a sostenere il peso del terreno dietro la parete.

Continua la lettura
45

Ultimare il lavoro

Continuate aggiungendo file di blocchi finché il muro di contenimento raggiunge l'altezza desiderata, dopodiché installate un tubo di drenaggio perforato, dietro il muro, con i fori rivolti verso il basso e ricoperto da uno strato di ghiaia. Aggiungete un paio di centimetri di sassi e ghiaia alla base del muro, ed infine aggiungete diversi centimetri di terriccio dietro la parte superiore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come costruire un muro di legno

Per diversi motivi di utilità ed estetica può capitare di dover modificare l'aspetto esterno della propria abitazione, ad esempio per costruire un portico innalzando una parete oppure per formare un muro in legno più che altro di sostegno per rinforzare...
Ristrutturazione

Come costruire un muro a secco di sostegno

Riuscire a costruire alcune zone della casa in campagna per proprio conto, è sicuramente una delle soddisfazioni più perseguite dalle persone. Che sia il soggiorno, la cucina, il bagno o la recinzione, non importa: l'importante è che si riesca a definire...
Ristrutturazione

Come costruire un muro divisorio interno

Quando si è in fase di costruzione o ristrutturazione di un'abitazione, si è sempre in tempo per applicare delle modifiche ad essa, per esempio, spesso salotto e cucina coincidono e se non si è soddisfatti di questa sistemazione, è possibile in maniera...
Ristrutturazione

Come costruire un muro in cartongesso

In qualsiasi abitazione prima o poi giunge il momento di dover eseguire dei lavori di ristrutturazione, i quali possono essere necessari sia per garantire la sicurezza della struttura, sia per abbellirne gli interni e gli esterni. Questi lavori possono...
Ristrutturazione

Come aggiungere una finestra in un muro portante

Se in casa abbiamo una parete molto spessa facente quindi parte di un muro portante, ed intendiamo aprirvi un vano per aggiungere una finestra, l'operazione è possibile purché si seguano alcune regole ben precise, che riguardano principalmente la posa...
Ristrutturazione

Come realizzare un armadio a muro in cartongesso

Sfruttare al meglio gli ambienti spesso è fondamentale, in modo particolare, se si ha una casa con una quadratura limitata. Uno dei modi per guadagnare spazio in una camera da letto è costruire un armadio a muro in cartongesso, così da utilizzare angoli...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un muro in sasso

La pietra, come elemento da costruzione, ha tradizioni davvero remote. Per questo uso è perfetta: dura, compatta e resistente. Al giorno d'oggi la pietra si adopera in blocchi di sassi, congiunti da grassello di calce. Un muro esterno per un edificio,...
Ristrutturazione

Come realizzare un nascondiglio sicuro nel muro

I nascondigli segreti nei muri sono il genere di cosa che si vede spesso nei film e in televisione, ma spesso non nella vita reale. Se volete riporre oggetti di valore, ne potete costruire uno con le vostre mani, in cui saranno al sicuro e ben nascosti....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.