Come costruire un muro a secco di sostegno

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Riuscire a costruire alcune zone della casa in campagna per proprio conto, è sicuramente una delle soddisfazioni più perseguite dalle persone. Che sia il soggiorno, la cucina, il bagno o la recinzione, non importa: l'importante è che si riesca a definire con precisione ciò che si vuole fare. Purtroppo, soprattutto in periodi di crisi economica, risulta difficile erigere dei muri o degli impianti avvalendosi dell'aiuto di alcuni professionisti. Questo risultato è dovuto, sfortunatamente, al fatto che la mancanza di disponibilità di denaro gioca un ruolo fondamentale in questi frangenti. Fortunatamente, esistono delle metodologie fai-da-te che possono aiutarvi in queste procedure, risparmiando tempo e denaro. In questo caso, vi verrà spiegato come costruire un muro a secco di sostegno. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • Calce
  • Sabbia
  • Acqua
  • Pietre
  • Tubo di drenaggio
37

In primo luogo, il muro a secco è una tipologia di muro molto utilizzata, ed utile, per la costruzione di una recinzione da giardino. Iniziate miscelando una parte di calce, tre parti di sabbia ed una di acqua. Dopo aver fatto ciò, lasciate colare, cominciando da un'estremità del muro, un fondo di calce alla volta, dello spessore di circa un metro, dopodiché posizionate le pietre che faranno da base, facendo molta attenzione al fatto che la parte esterna si adatti all'angolatura giusta. Procedete con estrema accuratezza, tenendo sotto controllo che ogni pietra sia alla giusta distanza dall'altra.

47

Successivamente, utilizzate delle pietre con grandezze diverse, così da conferire alla struttura un'effetto più creativo e dinamico. Non siate eccessivamente stravaganti e fate in modo che la superficie superiore sia abbastanza uniforme, per una successiva colata di miscela di calce. Continuate ad aggiungere le pietre che si trovano alla base del muro, finché non avrete terminato completamente tutta la struttura dello stesso. In seguito, inserite un tubo di drenaggio dietro questo primo strato e ricopritelo con ghiaia o detriti vari, per evitare che questi sia visibile dall'esterno, conferendo, pertanto, un effetto anti-estetico alla struttura.

Continua la lettura
57

Arrivati a questo punto, continuate con gli altri strati, muovendovi sempre nella stessa direzione. Scegliete le pietre con molta cura, poiché questa scelta influirà notevolmente sulla stabilità del muro stesso, perciò, non abbiate fretta. Infine, fissate tutte le pietre nel cemento, facendo sì che quest'ultimo non sia eccessivamente visibile dall'esterno. Buon lavoro!

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come riparare i danni su un muro a secco

Sempre più spesso ormai, i muri a secco costituiscono una popolare alternativa per la realizzazione di recinzioni e cinte esterne all'abitazione, visto il loro aspetto rustico e l'economicità di costruzione. Questo tipo di muro, chiamati muro a secco...
Ristrutturazione

Come attaccare insieme dei pezzi irregolari di muro a secco

I muri a secco sono da molto tempo utilizzati, tra l'altro, nella delimitazione di spazi all'aperto come, ad esempio, i giardini. Spieghiamo rapidamente cosa sono: essi sono costituiti da un numero vario di pietre irregolari sovrapposte tra di loro ed...
Ristrutturazione

Come costruire un muro di legno

Per diversi motivi di utilità ed estetica può capitare di dover modificare l'aspetto esterno della propria abitazione, ad esempio per costruire un portico innalzando una parete oppure per formare un muro in legno più che altro di sostegno per rinforzare...
Ristrutturazione

Come costruire un muro di contenimento

I muri di contenimento vengono costruiti per evitare che il suolo venga danneggiato a causa dell'erosione o lo spostamento lungo il pendio, e una volta costruito, può anche essere usato come una bella decorazione che arricchirà il vostro giardino. A...
Ristrutturazione

Come costruire un muro portante

Per dare vita ad un edificio, è necessario iniziare dalle fondamenta. Un muro portante è essenzialmente lo 'scheletro' della costruzione. Esso prende infatti la funzione di sorreggerne l'intero peso evitandone il crollo. Su di esso non possono essere...
Ristrutturazione

Come fare muri di sostegno

Come vedremo nel corso di questa guida, i muri di sostegno, come indica lo stesso termine, sono dei manufatti costituiti da mattoni e/o altri materiali, la cui realizzazione richiede una certa competenza nel settore edilizio. Nonostante possa sembrare...
Ristrutturazione

Come costruire un muro in cartongesso

In qualsiasi abitazione prima o poi giunge il momento di dover eseguire dei lavori di ristrutturazione, i quali possono essere necessari sia per garantire la sicurezza della struttura, sia per abbellirne gli interni e gli esterni. Questi lavori possono...
Ristrutturazione

Come costruire un muro divisorio interno

Quando si è in fase di costruzione o ristrutturazione di un'abitazione, si è sempre in tempo per applicare delle modifiche ad essa, per esempio, spesso salotto e cucina coincidono e se non si è soddisfatti di questa sistemazione, è possibile in maniera...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.