Come Costruire Un Mobile Rack Per L'Impianto Stereo

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Desiderate collocare il vostro stereo in una nuova postazione, ma non sapete proprio dove posizionarlo? Non correte, allora, ad acquistare quei mobiletti leggeri ed instabili, ma provate piuttosto a fabbricarvelo voi stessi. Sappiate che, con un po' di pazienza e sfruttando la vostra manualità, potrete creare tale accessorio. Inoltre, se il vostro stereo è formato da più parti, nel costruire un mobile rack per l'impianto stereo, potreste ideare più ripiani, in maniera tale da fabbricare un mobile semplice, economico ed elegante. Vediamo quindi come costruire un mobile rack per l'impianto stereo.

26

Occorrente

  • 8 panelli di MDF 40X60X2 cm
  • 3 barre filettate diametro 25 mm e lunghe 150 cm
  • 48 dadi diametro 25 mm
  • 48 rondelle diametro interno 25 mm
  • 48 rondelle di gomma o sughero diametro interno 25 mm
  • 6 dadi ciechi
  • Vernice
  • trapano (con una punta per il legno del diametro di 25 mm)
  • chiave a pappagallo
  • livella a bolla
  • raspa da legno
  • morsetti da falegname
36

Prima di costruire un mobile rack per l'impianto stereo, sappiate che questo dovrà contenere tutta le componenti elettroniche e non dell'impianto. Solitamente, tale accessorio è una struttura metallica aperta o, in alcuni casi, chiusa. Detto ciò, dovrete procurarvi il materiale occorrente per la sua realizzazione, tra cui un trapano (con una punta per il legno del diametro di 25 mm), ed una chiave a pappagallo. Inoltre, vi servirà una bolla oppure una livella, un paio di morsetti da falegname ed una raspa da legno per smussare i fori.

46

Adesso, prendete il primo pannello di MDF (in inglese "medium-density fibreboard", ossia pannello a fibra di media intensità), disegnate sul suddetto pannello un quadrato di 40 x 40 cm e tracciate poi due diagonali. Quest'ultime, dovranno misurare 8 cm dall'angolo in alto. Successivamente, segnate un punto e calcolate altri 8 cm dall'angolo in basso, dopodiché abbozzate un altro segno. Tracciate un'altra linea, che dividerà in due il pannello e, a 5 cm dal bordo, delineate un segno. Proprio in quel punto, eseguirete il foro necessario per la costruzione del mobile. In questo modo, il primo pannello è pronto, quindi non vi rimane che fare tutti gli altri pannelli, utilizzando ovviamente lo stesso procedimento.

Continua la lettura
56

Non appena terminerete la realizzazione di tutti i pannelli, verniciateli del colore che più preferite. Lasciate asciugare perfettamente i pannelli e poi assemblateli. Per costruire il mobile, iniziate dal basso, quindi procedete avvitando il primo dado ad un'altezza di circa 10 cm ed avvitando anche i dadi ciechi. Infine, inserite il pannello dall'alto ed incastrate il controdado. Passate ora al secondo ripiano e così via. Arrivati a questo punto, il vostro mobiletto è finalmente pronto. Le misure indicate non sono vincolanti, infatti potrete modificarle in base al vostro gusto personale. Buon lavoro!

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

10 idee per arredare un soggiorno piccolo

Se vi trovate a dover arredare casa e in particolare a fare i conti con un soggiorno troppo piccolo, questa è la guida che fa al caso vostro. Enuncio ben 10 idee per sfruttare al meglio lo spazio a vostra disposizione. Potreste compiere tanti errori...
Arredamento

Consigli per fare un buon impianto audio

Da qualche anno a questa parte, i dispositivi ed i componenti audio hanno raggiunto prezzi decisamente abbordabili per tutte le esigenze. Inoltre, sono sempre più le persone che installano un sistema stereo hi-fi di alto livello nella propria abitazione,...
Arredamento

Come arredare il bagno come un centro benessere

A volte, dopo un'intensa giornata di lavoro, si desiderano momenti di riposo e di relax. Non tutte le persone però hanno la possibilità economica ed il tempo necessario per andare nei centri benessere. Allora si può anche decidere di rendere il bagno...
Arredamento

Come decorare la casa per capodanno

Trascorrere il capodanno in famiglia è una tradizione rispettata da tutti. Ma per far sì che la festa soddisfi tutti gli ospiti, occorre organizzarla con attenzione, soffermandovi soprattutto sulla cura dei dettagli. Gli elementi assolutamente da non...
Arredamento

Come arredare una casa prefabbricata

Una casa prefabbricata rappresenta una particolare tipologia di abitazione, la quale viene assemblata sul terreno e nel luogo scelto dal committente. Le sue caratteristiche risultano piuttosto versatili, dunque la casa prefabbricata viene considerata...
Ristrutturazione

5 idee per trasformare il bagno in una spa

Letteralmente SPA è un acronimo di origine latina che indica Salus Per Aquam. In poche parole, secondo l'antica tradizione l'utilizzo dell'acqua e delle sue proprietà dovute ai sali minerali apporterebbe benefici fisici e, in alcuni casi psichici, in...
Arredamento

Come arredare casa spendendo poco

A meno che non abbiate risparmiato un bel po', le spese associate all'acquisto di una casa possono svuotare le tasche ancor prima di avere avuto la possibilità di comprare i mobili e le decorazioni. Eppure, avere poco denaro da parte non significa che...
Arredamento

Come sfruttare lo spazio in una cameretta

Purtroppo lo spazio a disposizione all'interno di una camera non è mai tanto. Alle volte bisogna gestire l'arredamento in poco spazio, cercando di far entrare quanti più mobili possibili e mantenendo comunque uno spazio sufficiente per potersi muovere....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.