Come costruire un gazebo

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se possedete una terrazza, o un giardino, sicuramente avrete pensato di acquistare un gazebo per arredare con gusto e eleganza l’ambiente, ma soprattutto per godere di fantastiche serate con gli amici, specialmente nel periodo estivo. Allo stesso modo sicuramente i prezzi elevati dei modelli più belli e raffinati hanno spezzato il vostro sogno di avere un gazebo unico ed esclusivo. Ma non disperate, continuando nella lettura di questo articolo finalmente potrete disporre del gazebo che avete sempre desiderato spendendo poco e niente.
Vediamo dunque, con questa guida, come costruire un gazebo.

26

Occorrente

  • Legno
  • Attrezzi vari da falegname
  • Cemento
36

Per costruire un gazebo, il legno è il materiale sicuramente preferito, grazie alla sua leggerezza ed estetica che permette al gazebo di incastonarsi con eleganza nella natura degli ambienti esterni come il giardino o di integrarsi in maniera naturale nelle terrazze. Inoltre il legno garantisce grande longevità ed elevata resistenza agli agenti atmosferici. La prima cosa da fare per costruire un gazebo, è quella di livellare il terreno sul quale si intende posizionarlo, la dimensione viene scelta a seconda delle proprie esigenze.

46

Scelta la dimensione del gazebo dovrete procedere con lo scavare quattro buche in corrispondenza degli angoli di questo della profondità di 40cm e aventi un diametro di 20cm.
Nelle stesse vanno inserite delle travi in legno, e poi le buche vanno ricoperte con una colata di cemento. Per le travi è consigliabile acquistare quelle di abete, con un'altezza di almeno 2,30m fino ad un massimo di 2,50m. Naturalmente le misure possono essere variate in base alle vostre esigenze. Trascorsi due giorni, si prosegue fissando altre quattro travi lunghe 2,50m, con entrambi i lati tagliati a 45°. Così facendo, il tetto del gazebo sarà pronto.

Continua la lettura
56

Per poter rinforzare il gazebo, occorre posizionare, all'interno dei quattro spicchi vuoti che formano la punta del tetto, altri quattro pali di circa 10x10cm. Queste travi devono sporgere di circa 30cm dal quadrato del tetto prima di venire fissate. L'ultima fase è la copertura del gazebo, che può essere effettuata con delle tavole di legno, cominciando a fissare quelle più lunghe che devono unire le quattro punte esterne della struttura, proseguendo poi fino ad arrivare a coprire completamente il tetto. Infine si può ricoprire il tetto con un telone elasticizzato impermeabile, fornito di occhielli per il fissaggio alle tavole, che risulta sicuramente la scelta più economica.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cerca di fare le cose con calma e segui attentamente ogni passo della guida.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come realizzare un piccolo gazebo

Se possedete un giardino abbastanza spazioso potreste pensare di realizzare un piccolo gazebo. Un gazebo non è solo una struttura di legno o metallo che vi protegge dal venticello o dalla pioggia estiva, è un luogo di incontro, un luogo in cui trascorrere...
Esterni

Come montare un gazebo pieghevole

Il gazebo, struttura da giardino un tempo in uso solamente presso i grandi e curatissimi parchi delle ville nobiliari, è ormai divenuto molto comune. Esso è infatti presente all'interno di piazze e nelle fiere. Funge da copertura e da ombreggiatura...
Esterni

Come rivestire un gazebo

Come vedremo nel corso di questo tutorial, rivestire un gazebo non necessariamente comporta la necessità d'investire cifre economiche considerevoli. In commercio attualmente è possibile trovare diverse possibilità per rivestire un gazebo e renderlo...
Esterni

Come scegliere il gazebo per il giardino

Nell'attesa della stagione ideale, per godersi il proprio giardino pensiamo come arredarlo per sfruttarne al meglio tutte le potenzialità. Un gazebo è la soluzione ideale per creare nel nostro giardino uno spazio riparato, sotto cui poter collocare...
Esterni

Come proteggere il gazebo dal vento

Se avete appena allestito un gazebo sulla terrazza o in giardino, ed intendete proteggerlo dal vento soprattutto quello freddo invernale, potete optare per diversi accorgimenti che servono ad ottimizzare il risultato, senza togliere la visuale e nel contempo...
Esterni

Come abbellire il gazebo

Abbellire un gazebo richiede attenzione ed un pizzico di fantasia. Per arredarlo in modo funzionale ed estetico, dovete considerare una serie di fattori. Innanzitutto, dovete valutare adeguatamente il tipo di spazio a disposizione. In questo modo, riuscirete...
Esterni

Come spostare un gazebo pieghevole

Se per il nostro giardino durante il periodo estivo abbiamo optato per la posa di un gazebo pieghevole, ed intendiamo poi a fine estate smontarlo o eventualmente soltanto spostarlo, l'operazione è praticamente la stessa; infatti, la struttura si compone...
Esterni

Come arredare un gazebo in stile vintage

Il gazebo è una struttura che si può utilizzare in qualsiasi periodo dell'anno. Si tratta di un accessorio particolarmente utile per le sue funzioni protettive, ma dà anche al giardino quel un tocco di romanticità e di ulteriore decoro. Questa tipologia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.