Come costruire un caminetto per esterni

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Con un po' di pazienza e con una somma economica poco elevata, è possibile realizzare autonomamente un camino per esterni, creando così nel proprio spazio un oggetto davvero bello e funzionale, capace di conferire al giardino un aspetto ancora più grazioso. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo proprio come costruire un caminetto per esterni.

25

Scegliere un modello

Il primo passo che ci consentirà di costruire un caminetto da esterno in modo efficiente, è quello di scegliere un modello di assemblaggio adeguato. In commercio, esistono varie tipologie di kit di assemblaggio, da quelli più semplici a quelli più complessi, adatti ad ogni tasca. Scegliete il modello che più si addice ai vostri gusti personali. Naturalmente se optate per il kit completo, dovrete acquistare a parte le pietre per il rivestimento esterno.

35

Scavare le fondamenta​

Se siete un muratore, potete realizzare il progetto autonomamente (senza acquistare il kit di assemblaggio), disegnando un progetto a vostra misura ed utilizzando per creare la struttura interna blocchi di cemento o altri materiali resistenti. Se decidete di costruire il camino sulla base di un vostro progetto personale, naturalmente la sua realizzazione sarà più complessa e lunga. In questo caso, dovrete innanzitutto versare il calcestruzzo e dunque scavare le fondamenta per il camino. Il cemento mescolato e versato, dovrà essere lasciato a riposare per almeno 24 ore.

Continua la lettura
45

Procedere alla costruzione

Dopo 24-30 ore, prendete la malta e cominciate a stenderla perbene sulle fondamenta del camino. Proseguite in questo modo a disporre i blocchi di cemento, fino a quando non avrete terminato l'intera costruzione del camino. Fra i singoli blocchi di cemento e su ciascuno strato, dovrete stendere la malta, in modo da fissare i blocchi perfettamente. Se si tratta di un caminetto a legna, dovrete ovviamente aggiungere una canna fumaria che dovrà essere conforme alla normativa prevista dalla legge.

55

Provvedere al rivestimento

Nel posizionare i blocchi di cemento come vedete, state creando lo scheletro del camino. Quando avete finito di stendere la malta, lasciate riposare il camino per almeno 24 ore. Dopo aver creato la struttura interna del camino, sarà necessario provvedere al suo rivestimento esterno, ovvero alla sua rifinitura. Scegliete a vostro piacimento una tipologia di pietre per l'esterno e cominciate ad applicare la malta sul retro di ogni pietra, in modo da sistemare poi ogni singola pietra sui blocchi di cemento. Cercate di creare uno schema piacevole alla vista. Una volta terminato il lavoro, lasciate riposare il camino per almeno una settimana prima di usarlo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come progettare un caminetto da soggiorno

Il fascino del camino non ha tempo nè rivali. È un bellissimo complemento d'arredo ma anche e soprattutto utile dato che svolge diverse funzioni oltre a quella decorativa. Il camino arreda, riscalda l'atmosfera e innalza la temperatura e inoltre rallegra...
Pulizia della Casa

Come pulire velocemente i vetri del caminetto

Il camino, oltre a rendere l’ambiente domestico più caldo e accogliente durante i mesi invernali, rappresenta un importante oggetto d’arredamento. In commercio ne esistono numerose tipologie: possono essere alimentati a legna o a pellet e podsono...
Ristrutturazione

Come Sigillare Con Cartongesso O Muratura Il Vano Di Un Camino

Molto spesso per eseguire dei lavoretti in casa preferiamo affidarci alle mani di professionisti per ottenere un lavoro perfetto, pagando però in alcuni casi cifre elevate. Tuttavia se questi lavori non risultano molto complicati, potremo provare a realizzarli...
Pulizia della Casa

5 modi per pulire la ghisa del caminetto

La griglia del camino, a causa di un uso inappropriato, può spesso rovinarsi e sporcarsi. Quando cucinate della carne all'interno del camino per esempio, la griglia del camino può riempirsi di grasso, corrodersi e arrugginirsi rovinandosi completamente.Esistono...
Economia Domestica

10 regole per il perfetto funzionamento del caminetto

Uno dei pezzi di arredamento più ricercati per il salone della propria casa è sicuramente il caminetto. Soprattutto nelle fredde serate invernali, l'idea di un camino risulta affascinante oltre che romantica. Tuttavia, per quanto possa conferire un'atmosfera...
Economia Domestica

Guida alla manutenzione del camino

Un caminetto è un fantastico elemento di arredo nonché uno strumento per generare calore. Ma per funzionare al meglio necessita di una manutenzione costante che prevede l' asportazione della cenere dal focolaio e la pulizia del vetro, nonché la pulizia...
Pulizia della Casa

Come eliminare la ruggine dal camino

Nella guida che segue si desidera aiutare tutti i lettori e lettrici a capire come poter eliminare la ruggine dal camino. Cercheremo di far riferimento al metodo del fai da te, attraverso cui potrete mettere in pratica la vostra manualità e voglia di...
Pulizia della Casa

Come pulire il caminetto

In inverno, quando fa freddo, fatti coccolare dal calore del caminetto. Il fuoco scoppiettante regala un'atmosfera unica e romantica nella vita domestica. Tuttavia, i residui di fuliggine facilmente si incrostano nelle pareti. Ciò comporta un cattivo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.