Come costruire un barbecue in pietra lavica

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Quando arriva l’estate e con essa anche la vita all'aria aperta, non esiste cosa migliore di organizzare grigliate in allegria: salsicce, hamburger, pesce e bistecche non aspettano altro che essere cucinati su una piastra calda in pietra lavica, perché ne venga preservato il gusto ed esaltato il sapore; una cottura diciamo pure priva di grassi, dai profumi e odori familiari d’altri tempi. Il barbecue offre la possibilità di avere un comodo fornello per cucinare all'aperto. In commercio, esistono modelli diversi ed alcuni, oltre ad avere la griglia per la cottura, sono affiancati da un comodo fornello per cucinare anche altri cibi (come ad esempio dei gustosi spaghetti). Il barbecue a gas è un modello molto richiesto che si differenzia dai classici barbecue perché deve essere collegato ad una bombola, che alloggia in un apposito vano sottostante e per mezzo di un tubo, è collegata ad una fiamma. La fiamma è piuttosto ampia e copre l’interno vano di alloggiamento; il tutto ricoperto da pietre laviche. Nei passi a seguire, troverete le giuste indicazioni su come costruire un barbecue in pietra lavica.

25

Per realizzare un barbecue in pietra lavica, è necessario praticare con l'ausilio di un trapano un foro al centro del barbecue (deve essere abbastanza ampio da far passare il connettore per il gas del fornello, lasciando sporgere al di sotto il connettore del tubo); fissate il tubo del gas all'altezza necessaria per raggiungere con la fiamma il bordo superiore del braciere (aiutatevi con una fascetta metallica).

35

Utilizzate un seghetto ed eliminate una delle due coperture laterali del recipiente del barbecue. A questo punto assemblate il ripiano in pietra lavica (prestate particolare attenzione mentre lo maneggiate, in quanto è molto fragile). Posate la tavola sul barbecue e fissatela con tre staffe ad "L" (una per ogni lato, meno quello aperto); è possibile acquistare anche due staffe metalliche di 15 centimetri di lunghezza. Piegatele fino a formare due uncini e avvitatele al corpo del barbecue, per mantenere in posizione il ripiano e per consentirne una facile rimozione.

Continua la lettura
45

Infine ricordate che la pietra lavica svolge un’importante funzione; il calore spigionato dalla fiamma riscalda la pietra che crea al di sotto della griglia uno spazio ardente, che permette di cuocere la carne come se fosse sulla carbonella. Il vantaggio consiste che mentre la carbonella richiede dei tempi di accensione piuttosto lunghi (quindi occorre attendere prima di iniziare a cucinare i cibi), le pietre laviche sono abbastanza calde da poter iniziare a grigliare subito le pietanze. La pietra lavica ha una forma piuttosto irregolare e una volta riscaldata sprigiona un elevato grado di calore, che viene trattenuto anche per lungo tempo. Le pietre devono essere sistemate in maniera tale da coprire l’intero spargi fiamma; la regolazione della fiamma regolerà anche il grado di calore delle stesse pietre.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come costruire un barbecue con mattoni refrattari

Con l'arrivo della bella stagione, abbiamo tutti voglia di passare un po' di tempo all'aria aperta. Se abbiamo a disposizione un giardino o uno spazio verde tutto nostro, possiamo arrostire un po' di carne ed invitare amici o parenti. In commercio esistono...
Esterni

5 idee per creare un'area barbecue in giardino

Adibire una zona del proprio giardino ad area barbecue è un'ottimo proposito: vi consente di creare un angolo all'esterno dove cucinare gustose grigliate, godere di momenti di convivialitá in famiglia e con amici, rilassarvi. Il progetto richiede peró...
Esterni

Come allestire una zona barbecue nel giardino

Certo avere a disposizione nel proprio giardino, un piccolo spazio dove poter organizzare pranzi e cene con gli amici, immersi nel verde della natura, è un po il sogno di tutti. Tuttavia uno degli elementi che non può assolutamente mancare è il barbecue....
Esterni

Come proteggere un barbecue esterno

Come ogni anno, i giorni freddi non si fanno attendere a lungo. Dopo qualche tiepida giornata autunnale, arrivano sempre le rigide temperature invernali: per organizzare nuovamente qualche spensierata tavolata all'aperto con familiari e amici, occorre...
Esterni

Come pulire e proteggere un pavimento esterno in pietra

La scelta di un pavimento esterno in pietra rende molto affascinante l'ambiente all'aria aperta. Sia la Quarzite o la Pietra Serena, di Lecce o di Vicenza, sono tutti materiali naturali. Il gradevole aspetto della pietra si contrappone però allo svantaggio...
Esterni

Come pulire la pietra di un arco

Se non sapete come pulire i conci di un arco in pietra, avete trovato la guida giusta per voi. Lo scopo di questo tutorial, infatti, consiste nell'illustrarvi alcuni metodi naturali, così da riportare l’arco alla sua antica bellezza, senza usare prodotti...
Esterni

Come realizzare un muro esterno in pietra

La decorazione di un luogo esterno è molto importante se si vuole ottenere un aspetto pulito ed unico. Per ricavare un lavoro originale è possibile realizzare dei muretti in pietra che offrono eleganza ed unicità al giardino o a qualsiasi posto all'aperto....
Esterni

Come realizzare una cascata di pietra

Una cascata di pietra è il dettaglio che donerebbe quel tocco di eleganza in più al vostro giardino. Nulla è più calmante del suono dell'acqua che colpisce le pietre sottostanti, e perché no, aggiungere qualche pesciolino nello stagno e trasformare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.