Come costruire un armadio a due ante

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

I mobili più numerosi in casa sono gli armadi. Se ne mettono in ogni stanza e contengono ogni genere di oggetto. Non bisogna affatto pensare che si impiega l'armadio solo per gli abiti. Al suo interno ci vanno giocattoli, soprammobili, elementi che non stanno sempre in giro per casa. Per questo vediamo come costruire un utilissimo armadio a due ante. Il materiale più quotato è come al solito il legno.

28

Occorrente

  • Tavole di legno
  • Carta vetrata
  • Citi per legno
  • Trapano
  • Giunti metallici per ante
  • Vernice
  • Protettivo per legno
38

L'occorrente lo si ritrova nei negozi di bricolage e fai da te. Servono tavole di legno, carta vetrata, viti per legno, trapano, giunti metallici per ante. Adoperate delle tavole di legno di spessore consono per il carico di peso che desiderate. Anche la grandezza la si decide in base alle esigenze. Per facilità, inoltre, potete far tagliare il legno direttamente dal venditore. Di solito il servizio è gratuito con l'acquisto.

48

Per prima cosa smussate per bene tutti i pannelli, specialmente lungo i tagli, con la carta vetrata a grana media. Assemblate le tavole indicate dalle lettere A, B e C come riportato nell'illustrazione. Otterrete una sorta di scatola aperta da un lato. Con il trapano con punta per il legno fissate tutto, e poi inserite le viti. Avvitatele usando un giravite in maniera molto tenue. Fare diversamente rischia di rompere i pannelli in modo irrimediabile. Adesso passiamo alla fase più impegnativa, cioè al montaggio delle ante.

Continua la lettura
58

In un negozio di ferramenta procuratevi dei giunti in metallo per ante. Fate dei fori con il trapano. Con le viti ancorate i giunti metallici alla struttura creata anteriormente, e fissate la prima anta. Ripetete questa operazione più in basso, per stabilizzare bene l'anta. Rifate il tutto anche per la seconda anta. Prima di procedere, dovrete assicurarvi che tutto si chiuda bene. Questo dipenderà dalle corrette dimensioni dei pezzi.

68

Per ultimo dovrete aggiungere le maniglie. Sempre con il trapano, praticate dei fori sulle ante ad un'altezza ideale a chi utilizza l'armadio. Acquistate maniglie che più vi piacciono, sempre in un negozio di ferramenta o affini. Con le viti fissate le maniglie alle ante, e stringetele utilizzando un giravite. Potete usare la carta vetrata, volendo, per levigare il lavoro. Potete dipingere, ma se il legno è di buona qualità, non ce n'è bisogno. Basterà in ogni caso un curativo per legno.

78

Vediamo qualche istruzione anche per dipingere. Dovete passare un impregnante per legno e, inseguito, una mano di vernice specifica per il vostro legno. Non possiamo ancora terminare perché serve una seconda mano protettivo per il legno. Questo farà sì che non si rovini dopo poco tempo. Se avete maggiore disponibilità economica, ci sono anche tante tavole in legno già laccato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come montare un armadio

Un armadio rappresenta un elemento d'arredo fondamentale all'interno di una casa: esso contiene tutti i capi di abbigliamento di ogni singola persona, considerando abiti lunghi, corti, intimo e tanto altro ancora, quindi assolutamente indispensabile....
Arredamento

Come ricavare una cabina armadio in camera da letto

Se in camera da letto intendere ricavare una cabina armadio, potete costruirla in modo semplice ed economico con dei listelli in alluminio, e poi applicare delle ante di legno oppure dei pannelli in cartongesso. In entrambi i casi, si tratta di creare...
Arredamento

Come illuminare la cabina armadio

Per progettare e realizzare adeguatamente una cabina armadio, è necessario considerare alcuni aspetti di fondamentale importanza. Per prima cosa, dovrete esaminare minuziosamente lo spazio a vostra disposizione e, da questo, deriverà la scelta di elementi...
Arredamento

5 idee per rimodernare un armadio a muro

Un armadio a muro è un elemento di notevole utilità. Permette di riporre ordinatamente gli oggetti più disparati, dagli indumenti agli utensili di ogni genere. Se desiderate ristrutturare un vecchio armadio a muro, continuate a leggere. Nei passi che...
Arredamento

Come decorare un vecchio armadio con la tecnica del decapè

Il recupero di un vecchio armadio, riportandolo al colore originale del suo legno, è un lavoro realizzabile anche in casa, che prende il nome di decapè. Con la tecnica del decapè riusciremo a rinnovare e a decorare un mobile con molta semplicità....
Arredamento

Come modificare un armadio per renderlo più capiente

Se il vostro armadio è stracolmo e non sapete come sistemare gli abiti, e soprattutto intendete tenerli sempre ordinati separando quelli da donna e da uomo, potete modificare la struttura per renderlo più capiente. Il lavoro non è difficile e nemmeno...
Arredamento

Come decorare un armadio in stile shabby chic

Lo stile shabby chic è ormai diventato un cult nelle case moderne, e proprio per questo motivo, sono davvero tantissimi i mobilifici che producono mobili e decorazioni con questo stile, il cui termine significa letteralmente "elegante trasandato". Si...
Arredamento

Come ravvivare un armadio in arte povera

Alcune persone preferiscono un arredamento moderno, minimale, altre, invece, amano avere in casa mobili di stile antico e, in particolare, quelli che si definiscono "in arte povera". Può accadere di possederne già, magari ereditati dalla nonna, riposti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.