Come controllare il consumo di energia elettrica

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se nella vostra casa avete notato che i consumi elettrici sono piuttosto alti e quindi l'esborso sulla bolletta lievita costantemente, il consiglio è di misurarli adottando alcune semplici strategie e usando un apposito apparecchio disponibile anche online. In entrambi i casi, potrete rispettivamente calcolare il consumo di ogni singolo elettrodomestico e dell'impianto luce ridicendone l'uso all'essenziale. In riferimento a ciò, ecco dunque una guida con alcuni utili consigli su come controllare il consumo di energia elettrica.

26

Occorrente

  • Dispositivo di monitoraggio
36

Annotare i consumi di ogni elettrodomestico

Il primo importante passo da compiere per controllare il consumo di energia elettrica in casa, consiste nell'adottare una semplice strategia a cui abbiamo appena fatto accenno in fase introduttiva. Nello specifico si tratta di annotare man mano che si usano degli elettrodomestici il consumo relativo, moltiplicando la potenza espressa in Watt per l'orario in cui vengono utilizzati. In tal modo si conosce con la massima precisione quanta energia consuma un asciugacapelli, un frigorifero, un forno elettrico o un condizionatore d'aria. Il calcolo è opportuno farlo giornalmente per quelli fissi come il frigorifero e il congelatore, mentre con cadenza settimanale o mensile per quanto riguarda lavatrice, asciugatrice ed aria condizionata.

46

Configurare il dispositivo di monitoraggio

Una volta che conoscete il consumo reale di ogni singolo elettrodomestico in relazione alla potenza erogata, prendete il dispositivo trasmettitore di monitoraggio che avete appena acquistato sul web o in un negozio di elettricità, e dopo aver posizionato le batterie in dotazione nell'apposita calettatura seguite le istruzioni riportate sul piccolo manuale. Fatto ciò, provvedete a configurarlo inserendo data, ora, la valuta del vostro paese ovvero l'euro e il costo di ogni singolo Kw che potete individuare nel prospetto riepilogativo dei consumi che vi arriva insieme alla bolletta. A questo punto va sottolineato che tale operazione è unica per le tariffe mono-orarie, mentre se ne avete altre di diverse fasce allora dovete inserire anche i relativi prezzi di ogni Kw. Adesso abbassate l'interruttore generale del vostro contatore e procedete come descritto nel passo successivo della presente guida.

Continua la lettura
56

Collegare il dispositivo al contatore generale

Il trasmettitore una volta pronto va collegato con l'apposito anello ad induzione elettromagnetica in uno dei due cavi (fase o neutro) che si trovano subito dopo l’interruttore generale del contatore. Fatto ciò azionate di nuovo quest'ultimo, e noterete che l'apparecchio inserito riceverà dei dati elaborandoli in tempo reale e calcolando il consumo in Kw e con i relativi costi. Infine si consiglia vivamente l'uso di questo dispositivo trasmettitore, poiché tanto per fare un esempio riuscirete a capire quando consuma un piano cottura ad induzione quando è in funzione o in versione stand-by.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

5 consigli per risparmiare energia quando fai il bucato

Fare il bucato in lavatrice specie se la tua famiglia è molto numerosa, significa consumare tantissima energia elettrica nell'arco di un mese, il che si ripercuote non poco sui costi della bolletta energetica. Per minimizzare i consumi, ci sono tuttavia...
Economia Domestica

Come scegliere una padella elettrica

Pesce, carne, frittate, pasta e pizza, tuto questo ed altro è possibile cucinarlo con la padella elettrica. Un fantastico elettrodomestico da cucina che ti aiuterà ad ottenere risultati eccezionali anche se non sei una cuoca professionista. E ti farà...
Economia Domestica

Come limitare il consumo di acqua nell'utilizzo dell'idropulitrice

L'idropulitrice, è un particolare macchinario che serve per pulire pareti, facciate di abitazioni, automobili ecc.. Utilizzare questa macchina di pulizia, è molto semplice e il lavoro di pulizia che solitamente si riesce a fare con una macchina di questo...
Economia Domestica

Come usare una pentola elettrica a cottura lenta

La pentola elettrica a cottura lenta rappresenta uno degli ultimi ritrovati nell'ambito della preparazione dei cibi. Molto diffusa anche in Italia, ha la caratteristica du saper cuocere immediatamente e in pochissimo tempo anche i cibi appena estratti...
Economia Domestica

Come cuocere la pasta in una pentola a pressione elettrica

La pentola a pressione elettrica rappresenta una soluzione efficace ed economica per preparare piatti veloci, sani e saporiti. I tempi di cottura si riducono, si risparmia energia, ed inoltre i cibi cotti a vapore risultano più sani e più leggeri e,...
Economia Domestica

Come usare l'energia solare per riscaldare una piscina

È sicuramente bello avere una piscina nel giardino della propria casa, specie d'estate quando ci si potrà tuffare senza uscire di casa, restare a prendere il sole anche tutto il giorno e riunirsi con amici e parenti ai bordi della piscina per sorseggiare...
Economia Domestica

Come scegliere le piante che donano energia positiva

La natura in genere ripristina la serenità e la gioia nelle nostre vite. Attraverso diverse piante, infatti, è possibile avere un senso di pace e di allontanare le forze negative. Alcune piante possono dare anche prosperità e salute. In questa guida...
Economia Domestica

Come spostare una presa elettrica domestica

Nelle case la distribuzione delle prese elettriche va fatta tenendo presente le varie esigenze, ma tuttavia col passar del tempo può capitare che la disposizione ad esempio di un televisore o di un frigorifero cambia e di conseguenza è necessario...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.