Come consolidare un muro fratturato

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Prendersi cura della propria casa richiede un impegno costante, tuttavia, troppo spesso, passato l'entusiasmo iniziale, ci si dimentica che ogni struttura, nuova o vecchia, necessita di una manutenzione regolare, al fine di evitare che il deterioramento possa provocare eventuali danni maggiori futuri. In questa breve guida imparerete come consolidare un muro in mattoni che presenta delle buche, anfratti o fratturato utilizzando un metodo semplice. Questo grazie ad un composto premiscelato che velocizza di molto il processo; inoltre, per compiere le operazioni descritte non occorrono particolari doti manuali o esperienza sul campo, basta utilizzare i materiali giusti e cercare di attenersi il più fedelmente possibile alle istruzioni riportate.

27

Occorrente

  • premiscelato
  • cazzuola
  • secchiello
  • acqua
  • guanti in lattice
  • mascherina protettiva
  • occhiali protettivi
  • compressore
  • cocci di mattoni
37

Per prima cosa, individuate la frattura o l'anfratto che volete consolidare; servendovi di un compressore, soffiate all'interno della crepa cercando di far fuoriuscire tutti i residui di polvere o di sporco che potrebbero rendere meno duraturo il vostro intervento. Mi raccomando, fate attenzione a non mandarvi negli occhi la polvere prodotta, indossate quindi un paio di guanti di lattice resistenti, degli occhiali ed una mascherina protettivi, che vi serviranno nella fase di miscelazione della vostra malta. Durante questa fase infatti, il cemento produce una polvere molto fine che non dovrebbe essere aspirata.

47

Adesso, preparate il vostro impasto: acquistate un premiscelato adatto al consolidamento dei muri in un normale negozio di edilizia; riempite poi un secchiello da muratore abbastanza capiente con acqua e versatevi dentro il premiscelato aiutandovi con una cazzuola. Mescolate il tutto per bene fino ad ottenere una malta abbastanza consistente e non molto liquida. Ricordatevi che va applicata sul muro e non deve colare, ma deve essere abbastanza liquida da poter essere applicata con facilità. Ora inumidite un pennello in acqua e bagnate la parte di muro che volete consolidare.

Continua la lettura
57

Prendete quindi della malta con la cazzuola e applicatela all'interno della frattura. Bagnate dei cocci di mattone in acqua ed inseriteli opportunamente nella frattura all'interno della malta appena collocata. Applicate altra malta con la cazzuola in modo da coprire i pezzetti di mattone. Se necessario, inserite altri pezzettini di mattone e create un altro strato di malta. Terminate livellando la superficie della malta con la cazzuola, pulite i contorni con un panno umido ed aspettate tutta la notte prima di stendere l'intonaco.

67

Guarda il video

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come Consolidare l'intonaco con la Carta Riso

Un muro che si sfalda non è mai piacevole a vedersi, e può celare problemi tecnici, anche rilevanti. In genere, è necessario il parere di un tecnico, ma se il problema in origine e sviluppo è noto, potrete pensare di intervenire autonomamente. In...
Ristrutturazione

Consigli per consolidare le fondamenta di casa

Prima di parlare di consolidamento bisogna fare una premessa: esistono diverse tipologie di consolidamento e queste variano in base al terreno su cui poggiano, allo stato delle fondazioni, ai problemi riguardanti gli oggetti circostanti, alla forte umidità...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un muro in sasso

La pietra, come elemento da costruzione, ha tradizioni davvero remote. Per questo uso è perfetta: dura, compatta e resistente. Al giorno d'oggi la pietra si adopera in blocchi di sassi, congiunti da grassello di calce. Un muro esterno per un edificio,...
Ristrutturazione

Come finire un muro di sostegno con travi di legno

In questo tutorial vengono date delle indicazioni su come finire un muro di sostegno con travi di legno. Il lavoro da eseguire non è difficile, ma nemmeno da sottovalutare. Infatti, bisogna effettuare ogni passaggio senza tralasciare alcun dettaglio...
Ristrutturazione

Come costruire un muro portante

Per dare vita ad un edificio, è necessario iniziare dalle fondamenta. Un muro portante è essenzialmente lo 'scheletro' della costruzione. Esso prende infatti la funzione di sorreggerne l'intero peso evitandone il crollo. Su di esso non possono essere...
Ristrutturazione

Come ricavare un armadio a muro

Gli armadi a muro non servono soltanto a dare un bell'aspetto estetico ad una camera da letto, ma sono in grado di soddisfare una moltitudine di esigenze, offrendo spazio sufficiente per stoccare di tutto, dai vestiti alla biancheria. L'armadio a muro...
Ristrutturazione

Come abbattere un muro

I muri vengono classificati in base alla loro natura ed alla loro collocazione. Esistono muri che sono utilizzati per la recinzione esterna delle abitazioni e quelli interni agli edifici. Questi ultimi, a loro volta, si suddividono in muri maestri e...
Ristrutturazione

Come ricostruire uno spigolo di un muro

Capita molto spesso che lo spigolo di un muro si rompa. Questo può succedere durante un trasloco: un mobile urta uno spigolo e quest'ultimo si sgretola. In altri casi i muri dell'abitazione sono vecchi e cominciano a sfaldarsi. In ognuna delle situazioni,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.