Come conservare patate e cipolle durante l'inverno

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se avete un grande quantitativo di patate e cipolle, per conservarle tutto l'inverno, bisogna rispettare alcune regole basilari. Ed adottare dei semplici ma importanti accorgimenti.
In questa guida, vi illustreremo in modo dettagliato, come conservare al meglio durante l'inverno, questi due preziosi prodotti della terra, indispensabili per la preparazione di moltissimi piatti.

27

Occorrente

  • Scatole vuote
  • cassette di palastica
  • ceste
  • riso
37

come conservare patate e cipolle

Per conservare al meglio le patate e le cipolle, bisogna subito pensare di riporle in un luogo fresco e ben asciutto. Per ottenere dei buoni risultati a lungo termine, è necessario utilizzare alcuni materiali. Come ad esempio due scatole abbastanza robuste e del riso.

47

selezionare patate e cipolle migliori

Selezionate le patate, eliminando quelle con macchie marroni, germogli o punti deboli. Consumandole subito dopo aver eliminato questi inconvenienti.
Anche le cipolle richiedono una particolare selezione. Per cui è necessario eliminare quelle con germogli o macchie e tagliarle in modo da usarle subito. Potete anche, metterle nel congelatore per cucinare dopo pochi giorni un pollo, un brasato di manzo o del brodo vegetale. Tornando alle scatole vuote, dopo che esservi assicurati della loro perfetta pulizia interna, inserite nel fondo un sacco di tela a doppio strato. Versate al loro interno le patate o le cipolle.

Continua la lettura
57

riso

Adesso, entrambi gli ortaggi hanno bisogno di un ulteriore accorgimento, che serve per uno scopo ben preciso. Si tratta infatti di aggiungere un buon quantitativo di riso (circa 20 kg per una scatola di 60X60 cm) in entrambe. Ricoprendole poi con il sacco lasciato fuori in precedenza.
L'aggiunta di riso serve per assorbire l'umidità e mantenere patate e cipolle sempre fresche. Evitando quindi che sulla superficie esterna possano crearsi dei germogli. Infine, per maggiore sicurezza, dovrete conservare le scatole in un luogo fresco ed asciutto. Come ad esempio una cantinetta o un garage.
Con questi pratici accorgimenti, le patate e le cipolle, potranno durare anche per un paio di settimane. Potranno sempre essere fresche e pronte per la preparazione di sfiziose ricette di cucina. Vi basterà solo eliminare di tanto in tanto le patate o le cipolle un po' più rovinate. Fate attenzione a non mettere le patate esposte al sole. In quanto il calore le secca, togliendogli tutta l'acqua a loro interno. Devono essere riposte in luogo asciutto e ventilato, ma rigorosamente al buio. Per le cipolle possono stare anche fuori appese ad un gancio, ma come per le patate non esposte al sole.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le patate novelle, possono anche essere congelate.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare le albicocche per l'inverno

La frutta è un alimento molto gradito, perché è bella, colorata e ha una vasta gamma di sapori. Ricca di sali minerali, acqua, zuccheri e vitamine, completa i pasti e sostituisce le merende tradizionali. Alcuni frutti si possono trovare in tutte le...
Economia Domestica

5 modi per conservare le verdure per l'inverno

Le verdure vengono classificate come dei nutrienti essenziali dell'alimentazione. Esse sono una fonte di vitamine, minerali e sono ricche di antiossidanti. Queste non devono mai mancare a tavola per tante motivazione positive. Il vantaggio maggiore viene...
Economia Domestica

Come conservare gli gnocchi di patate per il giorno dopo

Gli gnocchi di patate sono un delizioso primo piatto che, in molte regioni italiane, è riservato ad allietare i giorni di festa. Da piatto povero e "di recupero", nel tempo è diventato un best seller della gastronomia e risulta una meravigliosa alternativa...
Economia Domestica

Come conservare i legumi per l'inverno

Come potete leggere in questa guida, la coltivazione estiva favorisce la produzione di ottimi prodotti, che possono essere conservati fino in inverno, questi sono più che altro legumi che sono utilizzati molto nelle ricette di cucina per la preparazione...
Economia Domestica

Come conservare il prezzemolo per l'inverno

Il prezzemolo è una pianta spontanea tipica delle zone mediterranee. È un ingrediente molto usato in cucina, il suo sapore delicato da il giusto gusto al cibo, senza coprirne quello degli altri ingredienti. La pianta del prezzemolo non regge il freddo,...
Economia Domestica

Come conservare le patate

La patata è un tubero originario dell'America, molto comune e utilizzatissimo all'interno delle nostre case. Esistono una marea di ricette che comprendono questo alimento, dalle classiche patatine fritte ai più elaborati e complicati piatti. La patata...
Economia Domestica

Come conservare le patate tagliate

Le patate sono un vero jolly della cucina, possono essere fritte, arrostite, bollite, fatte al forno, in padella, al cartoccio e al microonde. Sono la base di purè, crocchette, gnocchi, gateau. A volte però, non abbiamo molto tempo per realizzare le...
Economia Domestica

Come conservare i cetrioli per l'inverno

I cetrioli sono quegli ortaggi dal colore verde brillante, che fin da bambini associamo alle maschere di bellezza e che continuiamo a confondere con le zucchine, anche quando ormai non siamo più tanto bambini. I cetrioli sono ortaggi tipicamente estivi,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.