Come conservare lo zenzero sott'olio

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Probabilmente avete acquistato un grande pezzo di radice di zenzero fresco. Ma sapete bene che non lo userete tutto, ma solo un pizzico per ogni ricetta. Proprio per questo un pezzo di radice di zenzero potrebbe consumarsi tutto dopo diverse settimane. Ma nel frattempo? Se non viene conservato in qualche modo, il resto dello zenzero forma stampi o si asciuga prima di poterlo utilizzare. Ecco quindi che esistono diversi modi per conservare lo zenzero. Il modo più efficace tra quelli conosciuti per conservare lo zenzero riguarda l'olio. Infatti, dovete sapere che potete conservare lo zenzero sott'olio. Ecco come fare.

25

Occorrente

  • Radice di zenzero
  • 1 barattolo d'olio
  • 1 bicchierino di Brandy
35

Congelate lo zenzero

Per conservare lo zenzero sott'olio dovete prima congelarlo. Quando si congela lo zenzero, non preoccupatevi di sbucciarlo prima. Questo perché è più facile da sbucciare una volta scongelato.
Basta tagliare la radice dello zenzero in pezzi di circa 1 pollice. A questo punto congelate i pezzi in un unico strato su un piatto scoperto, per 1 o 2 ore. Trasferite i pezzi congelati in contenitori o sacchi per congelatori. Il congelamento iniziale a singolo strato mantiene i pezzi di zenzero uniti insieme. In questo modo potrete estrarre solo i pezzi necessari. Quindi seguite il secondo passo per conservare lo zenzero sott'olio.

45

Aggiungete l'olio

Per conservarlo sott'olio immergete lo zenzero in un barattolo pieno d'olio, dopo averlo congelato. Innanzitutto, tagliate lo zenzero fresco in pezzi di circa 1 pollice e poi sbucciate i vari pezzi. Quindi tagliate, a seconda delle dimensioni del vostro barattolo pieno d'olio. Mettete i pezzetti di zenzero pelati in un vaso di vetro pulito. Quindi copriteli con sherry o brandy secco. Fissate il coperchio e conservate in un luogo fresco e buio come il frigorifero o la cantina. Usate lo zenzero in qualsiasi ricetta cotta, in particolare al curry. Il gusto alcolico evapora e il sapore dello zenzero brilla attraverso. Aggiungetelo anche ai cocktail che sono compatibili con sapore di zenzero o al sidro di mele.

Continua la lettura
55

Usate le salsine

A questo punto per completare la conservazione dello zenzero sott'olio fermentate lo zenzero in salsine naturali gassate e sane di zenzero reale. Se vi chiedete come possano le salsine gassate contenere sostanze benefiche, ecco la risposta. Il sodio naturalmente fermentato nella salsina gassata è ricco di batteri probiotici che beneficiano di tutto. Passano dal rafforzare il sistema immunitario a risolvere il dolore della pancia. Fate quindi una soda liquida fermentata iniziando con qualcosa chiamato insetto di zenzero. Questa è una cultura d'antipasto fatta di zenzero fresco che trasforma qualsiasi succo di frutta in una bevanda frizzante. In questo modo lo zenzero continuerà la sua conservazione a lungo sott'olio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare i pomodori secchi sott'olio

All'interno di questa guida, andremo a parlare di cucina. Nello specifico, ci dedicheremo alla conservazione sott'olio. Andremo a rispondere a questo utile interrogativo: come si fa a conservare i pomodori secchi sott'olio? Vi auguro una buona lettura!I...
Economia Domestica

Come conservare le acciughe salate sott'olio

Chi di noi non conosce le acciughe sott'olio? Si tratta di un alimento che può essere utilizzato in tantissimi modi, come per esempio per condire la pizza, preparare bruschette o per realizzare gustosi primi piatti. Prepararle in casa è semplicissimo...
Economia Domestica

Come conservare i cetriolini sott'aceto

I cetriolini sott'aceto vengono spesso serviti con l' antipasto di salumi all'italiana o con semplici aperitivi. Sono ideali per farcire panini, tramezzini e vengono utilizzati per la creazione di svariate ricette. Sono adatti per realizzare guarnizioni...
Economia Domestica

Come conservare il tartufo nero sott'olio

Il tartufo è un elemento culinario pregiato: si trova sottoterra, nei boschi, da trovare solo da parte di esperti grazie all'aiuto dei cani ben addestrati a sentirne l'odore. Questo ne fa un alimento importante che richiede un prezzo al peso non indifferente....
Economia Domestica

Come conservare le cipolle sott'olio

Se nel periodo primaverile acquistiamo un buon quantitativo di cipolle, ed in particolare quelle più piccole comunemente conosciute con l'appellativo di "cipolline novelle", possiamo approfittarne per conservarle a lungo per i mesi invernali. Il tipo...
Ristrutturazione

Come decorare i biscotti di Natale

Il Natale si sta avvicinando sempre di più e di certo non ci possiamo far trovare impreparati e quindi dobbiamo preparare tutte le decorazioni per rendere la nostra tavola e non solo più guarnita e più colorata di sempre. Le decorazioni sono fondamentali...
Pulizia della Casa

I migliori antibatterici naturali

L'influenza purtroppo molto spesso è causata non sono da colpi di freddo, ma anche da infezioni batteriche che possono manifestarsi all'interno del corpo e scatenarsi in pessimi raffreddori. Ovviamente è utile combattere sempre i raffreddori con i farmaci...
Economia Domestica

Le alternative al comune sale da cucina

In cucina si utilizzano molteplici spezie per la preparazione di piatti squisiti. Le spezie che possiamo trovare nella dispensa della nostra cucina, sono tantissime. Ad esempio la paprika, lo zenzero, il pepe, il peperoncino, il rosmarino, la noce moscata,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.