Come conservare lo zenzero

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Lo zenzero fresco ha effetti benefici sull'organismo. Antinfiammatorio, digestivo, tonico, espettorante e stimolante, viene largamente impiegato anche in cucina per insaporire le pietanze. Tuttavia la radice, se non conservata correttamente, può avariarsi. In questo caso, non sarà più commestibile. Per preservarne le caratteristiche, ecco come conservare lo zenzero.

27

Occorrente

  • Zenzero fresco
  • Sacchetti per alimenti
  • Carta per alimenti
  • Frullatore o mixer
  • Frigorifero o congelatore
  • Grattugia
37

La radice

Per conservare correttamente una radice di zenzero fresco, riducila a pezzi di piccole dimensioni. Pertanto, procurati un pelapatate ed elimina la parte esterna. A questo punto, grattugia la radice di zenzero e ricavane la polpa. Dividi quest'ultima in numerose parti, in base al quantitativo solitamente da te utilizzato. Ogni singola porzione va posizionata in una pellicola per alimenti oppure in un piccolo sacchetto trasparente. Conserva quindi tutti i pezzi nel congelatore. In questo modo, potrai prelevare solo la quantità di zenzero necessaria per le tue preparazioni.

47

Il succo

Mentre prepari le singole porzioni di zenzero per la conservazione, fai attenzione al succo della polpa. Non sprecarlo per nessun motivo. Infatti, potrai impiegarlo nella preparazione di una bevanda salubre. Se desideri conservare la bibita spremi la polpa. Fai uscire il succo e mettilo in una ciotola. Non toccarti assolutamente gli occhi. Il succo di zenzero è altamente irritante. Provoca un bruciore molto intenso. A questo punto, versalo in una bottiglia, in vetro o plastica, e chiudila ermeticamente. In questo modo, eviterai che l'aroma si disperda. Quindi, conserva il succo di zenzero in frigorifero. Potrai berlo solo dopo qualche giorno, senza alcun problema. Puoi consumarlo, ad esempio, per eliminare la nausea. Inoltre, per stimolare l'intestino, eliminare la tosse ed il catarro.

Continua la lettura
57

In olio

In alternativa al congelatore, puoi conservare la radice di zenzero in della carta da cucina. Quindi, inseriscila in un sacchetto da tenere in frigorifero. Per non compromettere la freschezza e le caratteristiche dello zenzero, usa solo il necessario. Lascia quindi il resto in frigorifero. La radice resta fresca per molti mesi. Tuttavia, controlla spesso la carta in cui viene avvolta. Se si inumidisce eccessivamente, sostituiscila. Se preferisci, puoi conservare lo zenzero in un barattolo ermetico. Macina oppure frulla la radice. In questo caso, però, aggiungi dell'olio extravergine d'oliva. Riponi il contenitore in frigorifero o in un qualsiasi punto fresco e asciutto della casa.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Grattugia preferibilmente lo zenzero con una grattugia in ceramica molto più maneggevole della tradizionale.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

I migliori antibatterici naturali

L'influenza purtroppo molto spesso è causata non sono da colpi di freddo, ma anche da infezioni batteriche che possono manifestarsi all'interno del corpo e scatenarsi in pessimi raffreddori. Ovviamente è utile combattere sempre i raffreddori con i farmaci...
Economia Domestica

Le alternative al comune sale da cucina

In cucina si utilizzano molteplici spezie per la preparazione di piatti squisiti. Le spezie che possiamo trovare nella dispensa della nostra cucina, sono tantissime. Ad esempio la paprika, lo zenzero, il pepe, il peperoncino, il rosmarino, la noce moscata,...
Esterni

Come coltivare il topinambur in vaso

Il topinambur, spesso detto anche pianta tedesca o carciofo di Gerusalemme, è una pianta di cui la parte commestibile è la radice. La radice somiglia per molti aspetti allo zenzero. Il topinambur viene usato per parecchie ricette. Possiede innumerevoli...
Economia Domestica

Come riutilizzare le spezie scadute

Le spezie sono da sempre delle preziose alleate in cucina: oltre a dare a tutti i piatti un'aroma tipico ed inconfondibile, rendendo più gustose le pietanze, sono anche benefiche poiché facilitano la digestione. Queste amiche di ogni cuoco non devono...
Pulizia della Casa

5 soluzioni per profumare la casa in maniera naturale

Finestre chiuse, aria pesante, fumo di sigaretta, cattivi odori o magari una frittura di troppo in cucina: ci vuole poco per rendere sgradevoli gli ambienti domestici. Ma è anche facile risolvere questo genere di problemi: ecco cinque semplici soluzioni...
Economia Domestica

10 regali di Natale da mangiare

Ogni Natale i generi alimentari sono tra i regali più gettonati degli italiani, graditi in modo particolare se preparati con le proprie mani. Questa scelta consente di risparmiare sulla spesa, di creare qualcosa di proprio con divertimento, di fare un...
Economia Domestica

Come utilizzare al meglio il congelatore

Il congelatore è un elettrodomestico utilissimo che dovrebbe essere presente in ogni casa perché permette di avere a disposizione cibi sempre freschi visto che il metodo del congelamento li conserva a lungo nel tempo.Grazie al congelatore possiamo conservare...
Pulizia della Casa

Come sbrinare il congelatore

Generalmente, una delle operazioni più noiose da effettuare, è sicuramente quella di sbrinare il congelatore, quando diventa troppo pieno di ghiaccio e non svolge più la sua funzione principale nel migliore dei modi. Per molti, sbrinare il congelatore...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.