Come conservare lo zenzero

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Lo zenzero fresco ha effetti benefici sull'organismo. Antinfiammatorio, digestivo, tonico, espettorante e stimolante, viene largamente impiegato anche in cucina per insaporire le pietanze. Tuttavia la radice, se non conservata correttamente, può avariarsi. In questo caso, non sarà più commestibile. Per preservarne le caratteristiche, ecco come conservare lo zenzero.

27

Occorrente

  • Zenzero fresco
  • Sacchetti per alimenti
  • Carta per alimenti
  • Frullatore o mixer
  • Frigorifero o congelatore
  • Grattugia
37

La radice

Per conservare correttamente una radice di zenzero fresco, riducila a pezzi di piccole dimensioni. Pertanto, procurati un pelapatate ed elimina la parte esterna. A questo punto, grattugia la radice di zenzero e ricavane la polpa. Dividi quest'ultima in numerose parti, in base al quantitativo solitamente da te utilizzato. Ogni singola porzione va posizionata in una pellicola per alimenti oppure in un piccolo sacchetto trasparente. Conserva quindi tutti i pezzi nel congelatore. In questo modo, potrai prelevare solo la quantità di zenzero necessaria per le tue preparazioni.

47

Il succo

Mentre prepari le singole porzioni di zenzero per la conservazione, fai attenzione al succo della polpa. Non sprecarlo per nessun motivo. Infatti, potrai impiegarlo nella preparazione di una bevanda salubre. Se desideri conservare la bibita spremi la polpa. Fai uscire il succo e mettilo in una ciotola. Non toccarti assolutamente gli occhi. Il succo di zenzero è altamente irritante. Provoca un bruciore molto intenso. A questo punto, versalo in una bottiglia, in vetro o plastica, e chiudila ermeticamente. In questo modo, eviterai che l'aroma si disperda. Quindi, conserva il succo di zenzero in frigorifero. Potrai berlo solo dopo qualche giorno, senza alcun problema. Puoi consumarlo, ad esempio, per eliminare la nausea. Inoltre, per stimolare l'intestino, eliminare la tosse ed il catarro.

Continua la lettura
57

In olio

In alternativa al congelatore, puoi conservare la radice di zenzero in della carta da cucina. Quindi, inseriscila in un sacchetto da tenere in frigorifero. Per non compromettere la freschezza e le caratteristiche dello zenzero, usa solo il necessario. Lascia quindi il resto in frigorifero. La radice resta fresca per molti mesi. Tuttavia, controlla spesso la carta in cui viene avvolta. Se si inumidisce eccessivamente, sostituiscila. Se preferisci, puoi conservare lo zenzero in un barattolo ermetico. Macina oppure frulla la radice. In questo caso, però, aggiungi dell'olio extravergine d'oliva. Riponi il contenitore in frigorifero o in un qualsiasi punto fresco e asciutto della casa.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Grattugia preferibilmente lo zenzero con una grattugia in ceramica molto più maneggevole della tradizionale.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

5 modi per conservare i cibi

Ci sono diversi metodi di conservazione dei principali prodotti alimentari che è possibile attuare a casa e che aiutano a conservare in modo più efficace il cibo a lungo termine. Questi includono l'inscatolamento, il congelamento, l'essiccazione, il...
Economia Domestica

Come conservare i cosmetici in estate

Nonostante possa sembrare banale, conservare i trucchi in estate nel modo giusto è fondamentale, soprattutto se si desidera mantenere nel tempo l'efficacia e la capacità coprente di determinati prodotti cosmetici (ad esempio di fondotinta, rossetti...
Economia Domestica

Come conservare e riutilizzare gli avanzi di cibo

Può capitare di preparare un pasto abbondante o di avere meno fame del previsto. Ci ritroviamo così con degli avanzi di cibo che non sappiamo come conservare e riutilizzare. È necessario pensare a cosa farne. Ma è importante anche sapere come conservarli....
Economia Domestica

Come conservare i semi di lino macinati

I semi di lino sono ideali per curare alcune patologie; infatti, producono un olio che si rivela particolarmente adatto per preparare delle tisane. Per ottimizzare il risultato, è però necessario prima essiccarli e poi macinarli in modo che si possano...
Economia Domestica

Come conservare il pesce

In Italia, una delle attività più praticate è sicuramente la pesca. Essendo un paese, al centro del Mediterraneo, le specie di pesce che vengono pescate sono davvero molteplici, quindi è molto facile avere sempre del pesce fresco a tavola. C'è...
Economia Domestica

Come conservare il basilico appena raccolto

In questa guida ti spiegherò in tre semplici passi come conservare il basilico appena raccolto. Infatti, spesso si hanno problemi con la conservazione del basilico, proprio per i seguenti motivi. Il basilico è una pianta dalle foglioline piccole e delicate....
Economia Domestica

Come conservare le foglie di menta

Per ottenere dei piatti saporiti in cucina, molto spesso è richiesto l'utilizzo delle spezie e delle erbe aromatiche. Le spezie e gli aromi di cucina, donano sicuramente un sapore diverso ad ogni piatto, regalando profumi e sensazioni davvero gradevoli...
Economia Domestica

Come conservare gli alimenti sottovuoto

Quando si sceglie di conservare gli alimenti sottovuoto, si decide di voler adottare una tecnica molto facile e davvero utilissima: essa consente al cibo di mantenere inalterate le sue caratteristiche organolettiche e nutrizionali, ma anche il suo sapore....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.