Come conservare lo strutto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Come vedremo nel corso di questa guida dedicata alla cucina, lo strutto è un alimento da utilizzare in cucina con parsimonia e soprattutto con poca frequenza, in quanto ricco di grassi anche saturi e dunque poco benefici per il nostro organismo (si tratta di un alimento caratterizzato da un aspetto bianco e cremoso, con un odore e un sapore piuttosto delicato, adatto alla realizzazione di numerose pietanze e dolci). Se desideri conoscere metodi e suggerimenti su come conservare con correttezza lo strutto in cucina, ti consiglio di leggere con attenzione questo tutorial, in quanto ti fornirò preziosi consigli sull'argomento.

24

Presta attenzione alla data di scadenza

Tieni conto innanzitutto, che in genere lo strutto viene venduto nei supermercati all'interno di confezioni perfettamente sigillate e con una determinata data di scadenza. Prima di acquistare la confezione presta dunque attenzione alla data riportata in genere sul retro del prodotto, per evitare di acquistare un alimento già scaduto o in prossimità di scadenza. Dopo aver aperto la confezione ed averla utilizzata in cucina, ti consiglio di consumarlo entro 3-4 giorni al massimo, conservando il prodotto in frigorifero e con la confezione chiusa.

34

Conserva lo strutto fresco in frigorifero

Essendo lo strutto un prodotto ricavato dal grasso di maiale, è un alimento facilmente fattibile in casa (si tratta peraltro di un procedimento poco laborioso, fattibile in poco tempo e con una spesa economica poco rilevante). In questo caso, dopo aver ottenuto il liquido dal grasso ed averlo sterilizzato adeguatamente, puoi versare lo strutto dentro dei vasetti di vetro e conservarli in frigo per circa 4-5 giorni, dopo che lo strutto si sarà solidificato (tieni conto che per preparare lo strutto è sufficiente far cuocere il grasso a fuoco basso per circa 2 ore, in modo da scolarlo al termine della cottura e di riporlo in vasetti sterilizzati). Seguendo questo procedimento otterrai un prodotto grasso ma sicuramente più naturale rispetto al prodotto presente in commercio (per acquistare il grasso rivolgiti al tuo macellaio di fiducia).

Continua la lettura
44

Congela lo strutto regolamente

Se desideri conservare lo strutto a lungo tempo, e temi che si possa facilmente deteriorare, ti consiglio di congelare lo strutto regolarmente, prima della naturale scadenza. Molte persone, ritenendo che lo strutto sia un prodotto grasso e dunque non soggetto a scadenza, lo usano anche dopo la scadenza della data senza congelarlo, tuttavia sconsiglio di consumare qualsiasi alimento oltre un certo periodo di tempo, soprattutto se non congelato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

10 consigli per conservare gli alimenti nel frigorifero

Una volta acquistato un prodotto, è fondamentale il modo in cui esso va conservato. Regole precise e buone norme igieniche rivestono davvero un'importanza notevole. In questa guida vogliamo illustrarvi 10 consigli per conservare gli alimenti nel frigorifero....
Economia Domestica

Come pagare le bollette scadute

Uno degli incubi più comuni in tutte le famiglie italiane è quello delle bollette scadute e della sospensione della relativa utenza. Inoltre questo periodo di stagnazione economica spesso influisce negativamente sui bilanci familiari costringendo a...
Economia Domestica

Come organizzare lo spazio nel frigorifero

Organizzare in modo pratico e funzionale lo spazio del frigorifero può essere un valido aiuto, oltre che per la corretta conservazione degli alimenti, anche per un vantaggioso risparmio di tempo sulla preparazione delle varie pietanze. Potrebbe risultare...
Economia Domestica

5 modi intelligenti per risparmiare sul make up

Essere belle, si sa, ha i suoi costi, ma piacersi e rendersi più accattivanti agli occhi degli altri, ne fa guadagnare sopratutto in autostima e sicurezza di sè. Pertanto, non considerate una spesa inutile quella del make-up, piuttosto vedetela come...
Economia Domestica

Come conservare il tè

Non tutti sono consapevoli che in base al tipo di conservazione che destiniamo al tè, il suo sapore più subire notevoli cambiamenti. Molti infatti al fine di valutare la sua efficienza, si basano esclusivamente sui termini di scadenza indicati sulla...
Economia Domestica

Come fare la spesa con i coupon

In questi periodi di crisi, molti negozi attuano come strategie di vendita, molte soluzioni per attirare la clientela negli acquisti. Una di queste è l'immissione sul mercato dei coupon, con i quali poter fare la spesa e poter risparmiare qualche decine...
Economia Domestica

Come organizzare e pianificare le scadenze domestiche

La vita quotidiana, soprattutto se si è in possesso di una casa, è costellata dalle numerose scadenze domestiche, riguardanti i pagamenti delle varie utenze e delle tasse che ne conseguono; l'evoluzione tecnologica ci viene in soccorso in questo caso,...
Economia Domestica

Come conservare il lievito

La durata di conservazione del lievito dipende dalla data di scadenza e dalle modalità con le quali viene effettuata. Il lievito altro non è che un agglomerato di funghi. Contiene, inoltre, degli enzimi attivi che creano anidride carbonica una volta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.