Come conservare le sardine sotto sale

Tramite: O2O 08/10/2017
Difficoltà: facile
17
Introduzione

Quando si tratta di cibo, è molto importante conoscere i principali metodi con cui esso va conservato. Grazie a diverse tecniche, possiamo gustare una vasta gamma di alimenti anche a distanza di mesi dalla loro preparazione. Il pesce, ad esempio, richiede dei particolari accorgimenti per quanto riguarda la conservazione. Spesso si adottano il sale, l'olio e l'aceto per mantenere intatto il sapore di alici, acciughe e sardine. Queste ultime, soprattutto, possono durare per mesi interi se riposte in modo corretto all'interno di recipienti idonei. Vediamo nello specifico come conservare le sardine sotto sale seguendo le indicazioni presenti qui di seguito.

27
Occorrente
  • Sardine fresche
  • Barattolino di vetro con chiusura ermetica
  • Sale grosso q.b.
  • Conoscenze di base sulla tecnica della salagione
37

Pulire le sardine

La prima cosa da fare è sicuramente pulire le sardine per prepararle alla conservazione sotto sale. Riforniamoci dal nostro pescivendolo di fiducia, che ci farà trovare del pesce sempre fresco. Una volta a casa, indossiamo un paio di guanti e prepariamoci a rimuovere le squame dalle sardine. Passiamo le dita sul dorso dei pesci, poi tagliamoli a metà in senso longitudinale. Ora dovremo privarli delle interiora e della testa, lasciando però la pinna caudale attaccata. Per pulire le sardine non occorre usare l'acqua, poiché sarà il sale a svolgere un'azione antisettica. Ora vediamo come fare per conservare le sardine appena pulite ed eviscerate nel migliore dei modi. Possiamo fare altrettanto anche con le alici, le sarde e le acciughe. I pesci sono molto simili tra loro, quindi si conservano perfettamente con la tecnica sotto sale.

47

Collocare le sardine in un contenitore

Ora che abbiamo pulito le sardine, dobbiamo preparare adeguatamente il contenitore in cui conservarle. Un vasetto in vetro potrebbe essere il recipiente più adatto, soprattutto se provvisto di chiusura ermetica. Prima di collocarvi il pesce all'interno, però, dobbiamo sterilizzare il contenitore. Mettiamolo in una pentola e aggiungiamo dell'acqua fredda del rubinetto. Ora dobbiamo portarla ad ebollizione. In questo modo il barattolino verrà sterilizzato completamente. Naturalmente dovremo mettere in pentola anche il coperchio ed eventuali guarnizioni. A questo punto possiamo iniziare a inserire i piccoli pesci, uno alla volta, fino a formare il primo strato. Facciamo attenzione a riempire completamente il fondo del vasetto di vetro, o comunque gran parte di esso.

Continua la lettura
57

Aggiungere il sale e conservare

Dopo aver disposto le prime sardine nel contenitore di vetro, dovremo aggiungere il sale necessario a conservarle. Cospargiamole con questo saporito condimento in granuli bianchi, quindi organizziamo un secondo strato con le altre sardine pulite. Andiamo a spolverare anche queste ultime con il sale. Ripetiamo il medesimo passaggio finché non avremo riempito completamente il barattolino. Al termine dovremo mettere il sale a copertura. Arriviamo quasi all'orlo del contenitore, quindi chiudiamo per bene. Ora potremo lasciare le sardine a riposo per un paio di mesi. Controlliamo di tanto in tanto il livello di sale nel contenitore. Se lo vedremo diminuire, dovremo aggiungerne un po' per ricoprire il pesce. Al momento della consumazione, possiamo rimuovere il sale in eccesso sciacquando le sardine sotto il getto d'acqua.

67
Guarda il video
77
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Evitare categoricamente di utilizzare l'acqua per pulire le sardine, altrimenti farà sciogliere il sale in fase di conservazione
  • Controllare lo stato del sale dopo 2 mesi di conservazione. Se diminuisce, aggiungerne un altro pizzico per continuare con la conservazione delle sardine.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare le erbe aromatiche sotto sale

Come vedremo nel corso di questo tutorial dedicato alla cucina e al fai da te, le erbe aromatiche possono essere conservate in una moltitudine di modi, utilizzando come base l'aceto, l'olio e persino il sale. Si tratta di modi diversi ma tutti efficaci...
Economia Domestica

Come conservare il sale

Il sale, chimicamente parlando, è un composto cristallino a base di cloruro di sodio, reperibile in natura e di uso molto comune; tra i suoi utilizzi più diffusi, ricordiamo l’esaltazione dei sapori delle pietanze e la conservazione degli alimenti...
Economia Domestica

Come conservare i funghi sotto sale

Dopo aver raccolto i funghi selvatici, sorge il problema di come conservarli, specie se il raccolto è piuttosto grande. Ci sono diversi metodi diversi per preservare i funghi, i quali vengono conservati per estendere la loro durata. I funghi freschi,...
Economia Domestica

Come conservare il pesce

In Italia, una delle attività più praticate è sicuramente la pesca. Essendo un paese, al centro del Mediterraneo, le specie di pesce che vengono pescate sono davvero molteplici, quindi è molto facile avere sempre del pesce fresco a tavola. C'è...
Economia Domestica

Come usare il sale nella lavastoviglie

Si sa che lavare i piatti non è un compito particolarmente interessante e divertente, ma è una faccenda che, volente o nolente, prima o poi va fatta se non volete rischiare di rimanere senza stoviglie su cui poter mangiare. Fortunatamente, grazie all'arrivo...
Economia Domestica

Come conservare la bottarga di tonno

La bottarga è un alimento prodotto principalmente in Sardegna e in Sicilia e viene fatto utilizzando le uova di muggine o di tonno. Dal pesce femmina viene tolta con molta attenzione la sacca ovarica e adagiata su una tavola di legno stagionato finché...
Economia Domestica

Come conservare gli alimenti in salamoia

Molti hanno la passione di preservare gli alimenti in salamoia, che possono essere olive, oppure peperoni, o ancora dei buonissimi funghi e così via dicendo. Ma prima di tutto, bisogna sapere cos'è la salamoia e sopratutto come la si può creare. La...
Economia Domestica

Come conservare le olive

Le olive sono delle bacche tipicamente mediterranee, e vengono coltivate nella maggior parte delle regioni italiane ma anche in Grecia e Spagna per produrre dell'ottimo olio apprezzato in tutto il mondo. La loro maturazione avviene in tardo autunno o...