Come conservare le posate di ottone

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le posate in ottone rappresentano senza dubbio un utensile di grande pregio, che dona bellezza ed eleganza a tutta la tavola. Ma l'ottone, lega di materiali assai resistenti e lucenti, ha bisogno di un'adeguata manutenzione per essere mantenuta sempre nella giusta condizione, anche con il passare degli anni. In questa guida vogliamo illustrarvi come conservare al meglio le posate in ottone, in modo che vi possano durare per tutta la vita, senza mai perdere la loro naturale e inconfondibile bellezza.

26

Occorrente

  • Astuccio da posate in stoffa, panno morbido, aceto, bicarbonato, farina
36

Usate un astuccio di stoffa

Il primo passaggio da seguire per mantenere sempre "giovani" le proprie posate è quello di lavarle e pulirle seguendo un metodo vincente. A tal proposito, vi consigliamo di strofinare delicatamente questi preziosi utensili da cucina con dell'aceto misto a bicarbonato, magari aggiungendo al composto un pizzico di farina per rendere il tutto più efficace. Ma poi diventa fondamentale conservare nel modo giusto le posate. Come fare? Nulla di più facile. Per mantenere le posate di ottone sempre in un ottimo stato di conservazione, sarà innanzitutto opportuno conservarle dopo l'utilizzo in un modo che ne preservi la bellezza e l'autenticità. Quindi dovrete necessariamente riporle (ordinatamente divise) senza che l'una tocchi l'altra, all'interno di un astuccio in stoffa. Ma per chi volesse conservare in modo ancora più efficace le posate in ottone, esiste anche un'altra modalità che va assolutamente attuata. Scopriamo quale nel prossimo capitolo.

46

Avvolgete con fogli di carta

Per i più previdenti e meticolosi, ecco dunque la necessità di conservare le posate in ottone all'interno di un astuccio di stoffa, non prima di aver avvolto ciascuna posata in un panno morbido che protegga l'utensile dall'usura del tempo e dall'aggressione degli agenti atmosferici. In alternativa all'utilizzo del panno morbido, si possono avvolgere le posate in ottone anche attorno a fogli di carta, avendo cura di cambiare quest'ultima in modo periodico, almeno una volta al mese.

Continua la lettura
56

Spolverate l'utensile con un panno

Infine, sarà necessario conservare le posate in ottone anche facendo ricorso ad azioni di manutenzione periodica, come il loro spolveramento e soprattutto la lucidatura, almeno due volte l'anno, soprattutto qualora se ne faccia un uso piuttosto frequente. Prima di riporle all'interno dell'astuccio, quindi, sarà buona norma quella di spolverarle accuratamente con un panno asciutto e morbido. Se si seguiranno questi pochi consigli, avrete posate in ottone sempre in perfetta efficienza, senza che corrosione e usura intervengano a deteriorare i singoli utensili.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per conservare in modo ottimale le posate in ottone, avvolgetele nella carta e riponetele all'interno di un astuccio di stoffa

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come scegliere un set di posate

Nell'organizzazione di un pranzo con ospiti, curare l'accoglienza è fondamentale. Incide sulla riuscita dell'evento, e perciò bisogna occuparsi di tutti i dettagli. Ciò coinvolge anche le posate, che devono essere di qualità e adatte al contesto....
Economia Domestica

Come eliminare le macchie dalle posate d’acciaio con i rimedi naturali

Nelle cucine italiane l'acciaio, come ben sappiamo, è il materiale maggiormente impiegato per quanto riguarda stoviglie e utensili per cucina; perciò è nel nostro interesse cercare di mantenerli al meglio, per poterli usare nel migliore dei modi. Quante...
Economia Domestica

Come sistemare le posate in un buffet in piedi

Non importa quale evento stiate organizzando, un buffet è sempre in grado di farvi risparmiare tempo e fatica. Dare agli ospiti l'opportunità di servirsi da soli gli permette di consumare esattamente ciò che è di loro gradimento, e lasciare il resto...
Economia Domestica

I migliori posti dove conservare il tavolo da pic nic

Ogni estate tutte le famiglie amano spesso recarsi in luoghi in cui è possibile fare dei divertenti picnic o dei campeggi insieme a tutta la famiglia. Con le belle giornate infatti, la voglia di mangiare all'aperto su un un prato, in un parco o in riva...
Economia Domestica

Come conservare i libri in cantina

Se in casa possedete un certo quantitativo di libri (tra cui molti testi scolastici) ed intendete liberare la vostra libreria, potrete custodirli in cantina cercando, però, delle valide soluzioni che vi consentano di preservarli per evitare che possano...
Economia Domestica

5 modi per conservare i cibi

Ci sono diversi metodi di conservazione dei principali prodotti alimentari che è possibile attuare a casa e che aiutano a conservare in modo più efficace il cibo a lungo termine. Questi includono l'inscatolamento, il congelamento, l'essiccazione, il...
Economia Domestica

Come conservare i cosmetici in estate

Nonostante possa sembrare banale, conservare i trucchi in estate nel modo giusto è fondamentale, soprattutto se si desidera mantenere nel tempo l'efficacia e la capacità coprente di determinati prodotti cosmetici (ad esempio di fondotinta, rossetti...
Economia Domestica

Come conservare e riutilizzare gli avanzi di cibo

Può capitare di preparare un pasto abbondante o di avere meno fame del previsto. Ci ritroviamo così con degli avanzi di cibo che non sappiamo come conservare e riutilizzare. È necessario pensare a cosa farne. Ma è importante anche sapere come conservarli....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.