Come conservare le nocciole nel miele

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Hai fatto una scorta incredibile di nocciole e ora non sai come conservare quelle che ti avanzano. Ma il mondo della cucina è vasto e ricco di segreti per ogni evenienza. Se non vuoi perdere le tue nocciole o lasciarle nel cesto in vimini sino a quando ammorbidiscono, ti svelerò un doppio segreto. Perché doppio? Perché oltre a spiegarti come conservare le nocciole nel miele, ti sto svelando un'interessante ricetta. Con questo procedimento fai sì che si che queste si conservino a lungo, ma allo stesso tempo stai preparando una leccornia semplice da realizzare ed adatta soprattutto per il periodo natalizio. Lo so, ormai la curiosità ti assale. Quindi armati di tutto l'occorrente e lanciati nei preparativi insieme a me!

27

Occorrente

  • Contenitori in vetro con cerniera ermetica
  • nocciole
  • miele
37

Tosta le nocciole

Se le nocciole che riposano nel cesto in vimini sono tostate, puoi tranquillamente saltare questo passaggio. In caso contrario devi darti da fare per far sì che non si ammorbidiscano al contatto col miele. Sarà semplice e veloce, e tutto ciò di cui hai bisogno è un forno con termostato regolabile a 170°C. Fai quindi preriscaldare il forno a questa temperatura ed acchiappa le tue nocciole. Fodera una leccarda con della carta da forno ed adagia la frutta secca qui. Quando il forno raggiunge la temperatura ideale, infila la leccarda nei binari ed attendi 20 minuti. Non devi fare altro che sfornare le nocciole e lasciarle riposare sino a quando raggiungono la temperatura ambiente.

47

Pelale

Quando tosti le nocciole, le stai anche preparando ad una pelatura veloce e pratica. Armati di coltello da cucina e pelale una per volta, eliminando tutto l'involucro. Si tratta di un passaggio semplice, ma che richiede tra i 20 ed i 30 minuti, a meno che non sia già abile in questo procedimento. Quando termini di pelare tutte le nocciole, posale da parte e dedicati al prossimo passaggio. Si può dire che stai giungendo al termine del procedimento per conservare le nocciole nel miele. Pochi istanti e potrai vantarti del risultato finale con le tue amiche.

Continua la lettura
57

Immergile nel miele

Le nocciole possono ora subire il trattamento finale. Posizionale all'interno di un barattolo di vetro con cerniera. Riempilo per metà della sua capienza e versa il miele. Puoi utilizzare quello che preferisci, ma se gradisci un sapore dolce e fruttato, ti consiglio il millefiori. Versa il miele lentamente, attendi qualche secondo in modo che si posizioni riempiendo tutti gli spazi tra le nocciole e mescola con un cucchiaio di legno. Le nocciole saranno permeate dal nettare vellutato e potrai aggiungere dell'altro miele sino ad arrivare al bordo dell'imboccatura del contenitore. In questo modo potrai conservarle per lungo tempo ed assaporarle quando se ne presenta l'occasione. Chiudi il contenitore sigillandolo al meglio.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di assaporare le nocciole, mescola con un cucchiaio
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare i biscotti fatti in casa

Gli amanti della cucina, che adorano preparare ricette sempre nuove e fantasiose dal salato al dolce, sono soliti dedicarsi anche alla preparazione di dolci fatti in casa, molto più buoni e genuini di quelli acquistati. Tra le ricette di dolci più semplice...
Economia Domestica

Come conservare a lungo le uova

Le uova sono un alimento ricco di proteine e ferro che vengono adoperate in cucina in tantissimi modi: trovano sfogo nei dolci, nei primi, nei secondi e nei contorni ed antipasti. La loro bontà viene apprezzata anche da sola, cuocendoli in tanti modi...
Economia Domestica

5 modi per conservare i cibi

Ci sono diversi metodi di conservazione dei principali prodotti alimentari che è possibile attuare a casa e che aiutano a conservare in modo più efficace il cibo a lungo termine. Questi includono l'inscatolamento, il congelamento, l'essiccazione, il...
Economia Domestica

Come conservare i cosmetici in estate

Nonostante possa sembrare banale, conservare i trucchi in estate nel modo giusto è fondamentale, soprattutto se si desidera mantenere nel tempo l'efficacia e la capacità coprente di determinati prodotti cosmetici (ad esempio di fondotinta, rossetti...
Economia Domestica

Come conservare e riutilizzare gli avanzi di cibo

Può capitare di preparare un pasto abbondante o di avere meno fame del previsto. Ci ritroviamo così con degli avanzi di cibo che non sappiamo come conservare e riutilizzare. È necessario pensare a cosa farne. Ma è importante anche sapere come conservarli....
Economia Domestica

Come conservare i semi di lino macinati

I semi di lino sono ideali per curare alcune patologie; infatti, producono un olio che si rivela particolarmente adatto per preparare delle tisane. Per ottimizzare il risultato, è però necessario prima essiccarli e poi macinarli in modo che si possano...
Economia Domestica

Come conservare il pesce

In Italia, una delle attività più praticate è sicuramente la pesca. Essendo un paese, al centro del Mediterraneo, le specie di pesce che vengono pescate sono davvero molteplici, quindi è molto facile avere sempre del pesce fresco a tavola. C'è...
Economia Domestica

Come conservare il basilico appena raccolto

In questa guida ti spiegherò in tre semplici passi come conservare il basilico appena raccolto. Infatti, spesso si hanno problemi con la conservazione del basilico, proprio per i seguenti motivi. Il basilico è una pianta dalle foglioline piccole e delicate....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.