Come conservare le meringhe fatte in casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le meringhe sono dei caratteristici dolci dall'aspetto bianco e candido a base di albumi d'uovo e zucchero. Va detto che le modalità di preparazione di questi buonissimi dolcetti sono davvero molto variegate. Ma, al di là di questo aspetto relativo alle varie tecniche di cottura, diventa poi fondamentale il modo nel quale le meringhe vengono conservate. Occorrerà predisporre tutti gli accorgimenti necessari per non deteriorarle e per mantenere inalterato il loro sapore, soprattutto per ciò che riguarda quelle fatte in casa. In questa guida vogliamo dunque illustrarvi come conservare nel modo migliore le meringhe fatte in casa.

26

Occorrente

  • Meringhe, barattoli di vetro a chiusura ermetica
36

Prestate attenzione alla cottura

Ricordatevi che per poter conservare le meringhe preparate in casa sarà necessario rispettare alcune regole anche durante il processo di cottura. Se volete quindi conservare nel modo migliore questi dolci, dovrete non renderli umidi. Per raggiungere questo obiettivo vi basterà montare gli albumi a neve molto fitta e prestare attenzione a non modificarli troppo con inutili movimenti che ne altererebbero le caratteristiche di conservazione. Ricordatevi inoltre di cuocere le meringhe dentro al forno ad una temperatura bassa. Togliete dal forno le meringhe solo dopo che si saranno cotte completamente. Se seguirete tutti questi consigli, il processo di conservazione avverrà in modo decisamente migliore.

46

Conservate solo meringhe fredde

Infine, prima di procedere alle descrizione delle modalità di conservazione, vi rammentiamo che un'altra necessità è quella di non conservare le meringhe poco dopo la loro cottura. Attendete dunque alcune ore prima di riporle ai fini di raggiungere un ottimo stato di conservazione. Vediamo ora come conservare le meringhe in modo efficace e durevole.

Continua la lettura
56

Riponete nei barattoli di vetro

Vi consigliamo di conservare solo meringhe semplici, cioè senza decorazioni. Questo perché tali decorazioni sono spesso realizzate con materiale molto deperibile e che non si presta in modo adeguato a nessuna forma di conservazione. Riponete dunque le vostre meringhe fatte in casa all'interno di barattoli in vetro dotati di apposita chiusura sigillante o ermetica. Riponete poi i barattoli in zone asciutte della casa, poco umide e che non siano a diretto contatto con luminosità eccessiva o fonti di calore. Ecco il modo più semplice ed efficace per conservare nel migliore dei modi questi meravigliosi dolci. Questa modalità di conservazione consentirà alle vostre meringhe di mantenere intatto il loro sapore e voi potrete apprezzarne il gusto ogni volta che ve ne verrà voglia, anche dopo alcuni giorni.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Riponete poi i barattoli in zone asciutte della casa, poco umide e che non siano a diretto contatto con luminosità eccessiva o fonti di calore

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare i capperi appena raccolti

L'alimentazione rappresenta un aspetto molto importante per garantire il benessere dell'organismo umano. Di conseguenza bisogna seguire un regime alimentare corretto anche quando non ci si trova in sovrappeso. Per assicurare una vita salutare, diventa...
Economia Domestica

Come conservare le foglie di rabarbaro

Il rabarbaro è una pianta di tipo perenne che cresce in molti giardini e cortili; infatti, oltre ad utilizzarlo per preparare dei liquori, si può aggiungere a marmellate, gelatine, salse e crostate per dargli un certo sapore. Le foglie della pianta...
Economia Domestica

5 modi per conservare i cibi

Ci sono diversi metodi di conservazione dei principali prodotti alimentari che è possibile attuare a casa e che aiutano a conservare in modo più efficace il cibo a lungo termine. Questi includono l'inscatolamento, il congelamento, l'essiccazione, il...
Economia Domestica

Come conservare i cosmetici in estate

Nonostante possa sembrare banale, conservare i trucchi in estate nel modo giusto è fondamentale, soprattutto se si desidera mantenere nel tempo l'efficacia e la capacità coprente di determinati prodotti cosmetici (ad esempio di fondotinta, rossetti...
Economia Domestica

Come conservare e riutilizzare gli avanzi di cibo

Può capitare di preparare un pasto abbondante o di avere meno fame del previsto. Ci ritroviamo così con degli avanzi di cibo che non sappiamo come conservare e riutilizzare. È necessario pensare a cosa farne. Ma è importante anche sapere come conservarli....
Economia Domestica

Come conservare i semi di lino macinati

I semi di lino sono ideali per curare alcune patologie; infatti, producono un olio che si rivela particolarmente adatto per preparare delle tisane. Per ottimizzare il risultato, è però necessario prima essiccarli e poi macinarli in modo che si possano...
Economia Domestica

Come conservare il pesce

In Italia, una delle attività più praticate è sicuramente la pesca. Essendo un paese, al centro del Mediterraneo, le specie di pesce che vengono pescate sono davvero molteplici, quindi è molto facile avere sempre del pesce fresco a tavola. C'è...
Economia Domestica

Come conservare il basilico appena raccolto

In questa guida ti spiegherò in tre semplici passi come conservare il basilico appena raccolto. Infatti, spesso si hanno problemi con la conservazione del basilico, proprio per i seguenti motivi. Il basilico è una pianta dalle foglioline piccole e delicate....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.