Come conservare le melanzane tagliate

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le melanzane sono uno degli ortaggi più saporiti, da consumare grigliate con un filo d'olio o per preparare primi e secondi piatti saporiti. Ma cosa accade quando ci troviamo ai fornelli e tagliamo più melanzane di quelle che effettivamente ci occorrono? In questo caso vien da sé pensare che il modo più immediato di conservarle è quello di riporle in frigorifero. Effettivamente si tratta di una buona strategia, ma non è sufficiente per una buona conservazione dell'ortaggio. Dunque, come conservare le melanzane già tagliate? Seguiteci lungo i passi di questa guida per conoscere tutti i dettagli e riutilizzare le melanzane nei successivi giorni.

27

Occorrente

  • Succo di limone
  • Pellicola per alimenti
37

Tagliate le melanzane

Il primo passo per una buona conservazione delle melanzane è quello di lavarle accuratamente. Dopodiché tagliatele a fettine, non solo per praticità, ma anche per evitare che le melanzane si ammorbidiscano all'interno. In alternativa potete tagliarle anche a cubetti o in due parti speculari se avete intenzione di cucinare delle melanzane ripiene nei prossimi giorni. Utilizzate un coltello pulito per evitare che eventuali residui di cibo si depositino sulle melanzane, alternando la loro conservazione.

47

Spennellate con del succo di limone

Che abbiate scelto di tagliarle a listarelle, a fette o a cubetti, il procedimento non cambia. Prendete un limone, spremetelo all'interno di una tazza, possibilmente filtrando il liquido. Con un pennello, spennellate la parte superficiale delle melanzane già tagliate utilizzando il liquido dell'agrume. Il succo di limone impedirà agli ortaggi di annerirsi e, di conseguenza, potrete conservare le vostre melanzane in frigorifero per qualche giorno. Prima di custodirle all'interno dell'elettrodomestico, rivestitele con la pellicola per alimenti, in modo tale che non entrino in contatto con altri alimenti che potrebbero alternarne il sapore.

Continua la lettura
57

Utilizzate le melanzane all'occorrenza

Nell'arco di qualche giorno, potete utilizzare le melanzane quando opportuno. Quando decidete di utilizzarle, procedete a tagliare un leggero strato di polpa in superficie. In questo modo scarterete le parti spennellate col limone ed avrete una melanzana pronta all'uso, dalla colorazione inalterata. Se preferite potete scegliere di congelare le melanzane, una soluzione valida quando non si ha in mente di utilizzare gli ortaggi nei giorni successivi. Anche in questo caso, si consiglia di non eccedere con i tempi di conservazione. Inoltre è sempre bene controllare lo stato di conservazione dei cibi congelati prima di utilizzarli per cucinare.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Conservate le melanzane in frigo per un massimo di 4 giorni.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come togliere il nero delle melanzane dalle mani

Gli ortaggi e le verdure sono gli ingredienti che non possono mancare assolutamente nelle ricette creative che vengono preparate da tutti gli italiani, e non solo. Coloro che preparano il pranzo e la cena, sanno benissimo che dietro ad un buon piatto...
Economia Domestica

Come fare in casa le conserve di verdure e ortaggi

Quando al mercato acquistiamo delle cassette di verdura e ortaggi, ed intendiamo farne delle conserve, è importante attenersi a piccole regole, affinché l'operazione abbia un buon successo. In questa guida a tale proposito ci sono alcuni consigli...
Economia Domestica

5 consigli per non buttare gli scarti delle verdure

Scartare e buttare il cibo è uno degli errori più comuni commessi da tutte le persone che amano cucinare in abbondanza, ma anche da chi non ha la minima sensibilità nel buttare qualsiasi tipologia di alimento. Esistono svariati modi di poter salvare...
Economia Domestica

Come conservare le verdure grigliate sott'olio

Se intendiamo conservare sott'olio delle verdure grigliate, è necessario adottare alcuni accorgimenti affinché l'operazione risulti positiva e garantisca durabilità dei prodotti. Ogni tipo di verdura va trattata in un determinato modo, e condita con...
Economia Domestica

Come riciclare gli avanzi di verdure

Spesso capita di programmare il proprio menù, di preparare il cibo per la sera, ma poi gli impegni lavorativi immancabilmente non permettono di rientrare a casa e a questo punto addio cena programmata, con la conseguenza che spesso finisce nella spazzatura....
Economia Domestica

Come Conservare Le Verdure Fresche Nel Freezer

Abbastanza spesso, vi succede di ritrovare in cucina molte verdure fresche e non sapere assolutamente come farle, al punto che la metà diventa cattiva da mangiare e deve essere buttata nel cestino? Non vi preoccupate troppo, perché esiste un metodo...
Economia Domestica

Come congelare frutta e verdura

Il congelamento è un valido sistema che permette di conservare più a lungo gli alimenti, conservando tutte, o quasi tutte, le proprietà nutritive ed organolettiche. Attraverso questo tutorial, vi illustreremo, in modo particolare, il corretto metodo...
Economia Domestica

Come riciclare gli avanzi

Lo speco di alimenti è uno dei problemi principali della cultura occidentale. Ogni anno una famiglia italiana getta nella spazzatura 49 chilogrammi di cibo. Sono tanti gli accorgimenti che possiamo fare per evitare questo spreco che, oltre ad essere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.