Come conservare le lenzuola in pile

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando si arriva alla fine della primavera, verso la prima metà di marzo o i primi di aprile, avviene il cambio di stagione e bisogna cambiare il guardaroba, mettendo da parte le magliette più pesanti a manica lunga, quelle a collo alto e mettendo a portata di mano le più leggere. Questo procedimento avviene anche per i nostri letti, dove saranno sostituiti i piumini e le coperte adoperate fino a quel momento per l'inverno e le notti più fredde dell'anno. Vediamo allora, in questa guida, come conservare le lenzuola in pile.

26

Occorrente

  • macchinetta sottovuoto
  • sacchetti sottovuoto
  • scatole di cartone
  • pennarello indelebile
  • nastro adesivo
36

Materiale da usare

Ci possono essere più modi per conservarle e quindi ci potrebbe servire del materiale differente. Si può usare la macchinetta sottovuoto per renderle meno ingombranti, oppure si possono adoperare delle scatole belle resistenti dove riporle per tutto il periodo primaverile ed estivo. L'occorrente per la prima tecnica oltre alla già citata macchina, è il sacchetto sottovuoto e un bel contenitore di cartone. Nell'altro procedimento si adoperano scatoloni, pennarello indelebile e nastro adesivo.

46

Adoperare la macchinetta sottovuoto

Vediamo ora come procedere e quale sia il metodo più veloce ed economico. La tecnica di conservazione delle lenzuola in pile con la macchinetta sottovuoto è molto veloce, poiché si adoperano gli specifici sacchetti, dove all'interno si metteranno le nostre coperte. Sicuramente è una valida soluzione visto che si riduce quasi a zero lo spazio necessario per metterle da parte. Il problema è di carattere monetario visto il costo della macchina. Per ritrovarle più velocemente e non perdere tanto tempo a cercarle, si può sistemare il tutto in una scatola di cartone sotto il letto.

Continua la lettura
56

Scegliere un metodo più economico

Nella seconda tecnica, è necessario prendere delle belle scatole resistenti di un buon cartone, è saggio rinforzarle sempre con l'aiuto del nastro adesivo, per evitare che si rompano. Questo procedimento va effettuato sopratutto negli angoli e nei bordi, che sono i punti più fragili e delicati. Dopo di che vanno ben piegate le lenzuola per evitare che prendano troppo spazio, è evidente che un solo contenitore non basterà, visto che sono sempre molto spesse e voluminose. Una volta adagiate e messe a posto, bisognerà sigillare il tutto con del nastro adesivo per evitare che vi entri la polvere. Sarebbe opportuno scrivere sopra cosa contiene con un pennarello indelebile, per ritrovare subito quello che si cerca. Ovviamente rispetto a prima servirà più spazio per metterle apposto, ma è sicuramente una scelta più economica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

I migliori trucchi per non stirare le lenzuola

Stirare è un'agonia praticamente per la stragrande maggioranza delle persone. Eppure è una cosa che va fatta obbligatoriamente per evitare di avere cose del tutto sgualcite e molto anti-estetiche. Eppure per quanto riguarda la biancheria ed il bucato...
Economia Domestica

Come riciclare le vecchie lenzuola

Quello del riciclo è certamente un'arte, saper riutilizzare vecchie cose e dargli nuovo lustro è qualcosa che solo in pochi sanno fare. In casa siamo pieni di vecchi oggetti di cui non sappiamo che fare, e invece di buttarli e contribuire all'inquinamento...
Economia Domestica

Come ordinare lenzuola e asciugamani

Se in casa abbiamo un certo quantitativo di lenzuola ed asciugamani che vengono impegnati tutti a causa della famiglia piuttosto numerosa, dopo averli lavati ed asciugati, bisogna stirarli e soprattutto ordinarli nei rispettivi cassetti e scomparti. In...
Economia Domestica

5 modi per conservare i cibi

Ci sono diversi metodi di conservazione dei principali prodotti alimentari che è possibile attuare a casa e che aiutano a conservare in modo più efficace il cibo a lungo termine. Questi includono l'inscatolamento, il congelamento, l'essiccazione, il...
Economia Domestica

Come conservare i cosmetici in estate

Nonostante possa sembrare banale, conservare i trucchi in estate nel modo giusto è fondamentale, soprattutto se si desidera mantenere nel tempo l'efficacia e la capacità coprente di determinati prodotti cosmetici (ad esempio di fondotinta, rossetti...
Economia Domestica

Come conservare e riutilizzare gli avanzi di cibo

Può capitare di preparare un pasto abbondante o di avere meno fame del previsto. Ci ritroviamo così con degli avanzi di cibo che non sappiamo come conservare e riutilizzare. È necessario pensare a cosa farne. Ma è importante anche sapere come conservarli....
Economia Domestica

Come conservare i semi di lino macinati

I semi di lino sono ideali per curare alcune patologie; infatti, producono un olio che si rivela particolarmente adatto per preparare delle tisane. Per ottimizzare il risultato, è però necessario prima essiccarli e poi macinarli in modo che si possano...
Economia Domestica

Come conservare il pesce

In Italia, una delle attività più praticate è sicuramente la pesca. Essendo un paese, al centro del Mediterraneo, le specie di pesce che vengono pescate sono davvero molteplici, quindi è molto facile avere sempre del pesce fresco a tavola. C'è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.