Come conservare le foglie di alloro

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'alloro è una pianta che cresce spontanea ma che può anche essere coltivata in giardino. Il nome esatto è Laurus nobilis e appartiene alla famiglia delle Lauraceae. Ad essa sono attribuite molteplici proprietà benefiche quali per esempio la capacità di calmare i dolori dovuti alla peristalsi intestinale e ai crampi allo stomaco, allevia anche la febbre e la tosse. Le parti della pianta più usate sono le foglie e le bacche il cui contenuto di olio essenziale varia rispettivamente tra l'1-3% nelle prime e arriva fino al 10% nelle seconde. La pianta non manca nelle case di ogni famiglia e soprattutto vengono adoperate nelle stagioni fredde per preparare deliziose e aromatizzate tisane e infusi a base di alloro in abbinamento con il limone e/o il miele per alleviare i fastidi della tosse o i dolori addominali. Le proprietà benefiche della pianta sono da attribuire agli oli essenziali composti principalmente da geraniolo, eugenolo, fellandrene, pinene ed eucaliptolo. Ecco la guida per sapere come conservare le foglie di alloro in casa.

26

Occorrente

  • Pianta di alloro
  • Cesoie
  • Carta assorbente
  • Teglia
  • Barattolo
36

Scegliere la pianta

Per poter fare uso delle foglie occorre che queste vengano raccolte e per farlo bisogna prima di tutto scegliere la pianta perfetta. Che sia coltivata in giardino o nata nella libera campagna non importa, l'importante è che questa abbia almeno due anni di vita e che le foglie siano ben curate e mantenute. Bisogna fare attenzione che sulla pianta non abbia attecchito un fungo o altri tipi di parassiti in quanto non sarebbe più una pianta sana e benefica per il corpo. Nel caso la pianta sia coltivata in giardino assicuratevi che nessun parassita attecchisca su di essa facendo uso di antiparassitari di porigine naturali, se ne trovano molti in commercio.

46

Raccogliere le foglie

Una volta scelta la pianta adesso dovete raccoglierne le foglie, le più grandi e sane. Il momento della giornata per raccogliere le foglie di alloro dalla pianta è la mattina quando la rugiada è già tutta evaporata, per cui quando il sole è già più alto in cielo; per quanto riguarda la stagione, invece, il momento migliore per la raccolta è l'estate o fine estate, periodo in cui si ha la certezza che tutte le foglie abbiano prodotto e accumulato gran parte degli oli essenziali al loro interno.

Continua la lettura
56

Conservare le foglie

Dopo aver raccolto le foglie dovete assicurarvi di non averne rotte o sgualcite alcune. Dopo dovete disporre le foglie ben larghe all'interno di una teglia dai bordi alti. Disponetele ben larghe una accanto all'altra e fate attenzione che sotto ogni strato di foglia vi sia un foglio di carta assorbente così da evitare l'accumulo di umidità all'interno. Conservatele coperte in un luogo asciutto, lontano dalle fonti di calore e di umidità. Per circa due settimane tenetele in questo modo e rigiratele ogni tante. Quando le foglie saranno più secche allora potete trasferire le foglie all'interno di un barattolo con la chiusura ermetica e conservarle per utilizzarle durante tutto il periodo invernale.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Consultare un esperto per evitare di raccogliere le foglie di una pinta sbagliata possibilmente velenosa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come prevenire e combattere la tignola nelle dispense

La tignola è un piccolo insetto che infesta le dispense alimentari all'interno delle quali vengono conservati gli alimenti secchi, come ad esempio: cereali, legumi, frutta secca, farine, biscotti, pasta, ecc... In questa guida saranno illustrati diversi...
Pulizia della Casa

10 regole per tenere lontane le tarme

Durante il periodo estivo riponiamo indumenti e oggetti in lana in scatoloni e cassetti che rimarranno chiusi fino all'arrivo della brutta stagione. Ecco che le nostre peggior nemiche diventano le tarme. Vediamo 10 regole naturali per tenerle lontane...
Economia Domestica

Come conservare i funghi champignon sott'olio

I funghi champignon sono piuttosto utilizzati in cucina, anche come condimento alle verdure o alla carne. Il loro sapore è delicato, ed il prezzo non elevato induce a farne una buona scorta. Si possono inoltre conservare sott'olio per avere un antipasto...
Economia Domestica

Come conservare i capperi sotto aceto

Se vuoi cimentarti nella conservazione dei capperi in modo tale da poterli gustare tutto l'anno prosegui con la lettura poiché questa guida potrebbe fare al caso tuo. I capperi vengono raccolti durante il periodo estivo e possono essere utilizzati in...
Economia Domestica

Come conservare le fave sott'olio

Le fave sono un legume tipicamente estivo di colore verde e della stessa forma dei fagioli, però più grandi e duri. La loro stagione è quella estiva ma è possibile conservarli per le altri periodi dell'anno, da servire in qualche occasione come antipasto...
Pulizia della Casa

Come prevenire ed eliminare i parassiti dai documenti cartacei

Libri, documenti, francobolli e altri prodotti cartacei, sono soggetti all'attacco di parassiti e muffe che traggono il loro nutrimento dalla cellulosa, dalla gomma o dalle colle. Gli attacchi più frequenti sono quelli delle muffe, ma anche i cosiddetti...
Pulizia della Casa

Rimedi naturali per allontanare gli insetti

Le diverse specie di insetti rappresentano oltre la metà del regno animale e il loro numero va sempre più aumentando, non è perciò difficile che essi trovino nelle nostre case l'ambiente più adatto per vivere e riprodursi. La loro presenza non è...
Pulizia della Casa

10 consigli per eliminare i tarli

Chi ha una casa antica ricca di mobili d'epoca, molto spesso può avere la presenza di tarli all'interno dei mobili, che possono completamente mangiare tutta la parte sana del legno e sbriciolare i mobili, rovinandoli completamente. Combattere i tarli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.