Come conservare le amarene con lo zucchero

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Al solo pensiero le amarene ci portano a qualcosa di dolce e invitante, siano esse da decorazione o da gustare in composta. Quante cose si possono preparare con questi piccoli frutti dal sapore dolce intenso con un pizzico di acerbo, di provenienza asiatica ed Europa orientale. Di certo la fantasia, come le idee, in cucina si susseguono al solo immaginarle accostate al dolce o al salato. L'importante è come conservare questo frutto delizioso, che la natura non propone tutto l'anno. Suggeriamo l'esaltazione con lo zucchero per mantenere la promessa di una poesia culinaria e di seguito vediamo come procedere.

25

Conservazione

Uno dei modi per la conservazione della frutta è l’utilizzo dell’alcol e delle sue proprietà. La cosa importante è la sterilizzazione del contenitore a procedimento completato, per scongiurare le infiltrazioni d’aria e ogni possibile contaminazione batterica dannosa per la salute.
Per cui di seguito vediamo come mettere in composta le amarene sotto spirito con lo zucchero.

35

Preparazione delle amarene

Iniziamo con la preparazione della frutta. Laviamo con cura un chilo di amarene fresche, senza separarle dai piccoli, le disponiamo su un canovaccio per la sgocciolatura e le tamponiamo con della carta assorbente da cucina in modo da asciugarle. Tagliamo poi i piccioli per i tre quarti della lunghezza in modo da lasciar spuntare dal frutto un pezzettino lungo circa mezzo centimetro.
Stendiamo su un vassoio un telo pulito e disponiamo le amarene. Mettiamo il vassoio al sole per un giorno intero in modo che le amarene possano asciugarsi naturalmente ed aumentare la loro capacità di assorbimento.

Continua la lettura
45

Preparazione dello sciroppo

Nel frattempo prepariamo lo sciroppo per il quale serve acqua, zucchero a piacere e delle stecche di cannella. In una casseruola scaldiamo a fiamma bassa 100 g di acqua (circa mezzo bicchiere) e facciamo sciogliere lo zucchero (iniziamo sempre con 100 g per aggiungerne a piacere). Piano piano incorporiamo la cannella a pezzetti e, continuando a mescolare a fuoco lento, lasciamo cuocere per circa 5 minuti.

55

Confezionamento e sterilizzazione

Prendiamo una bottiglia di vetro avente un collo abbastanza largo (potrebbe essere adatta quella della passata oppure i vasetti della confettura). Riponiamo le amarene al suo interno fino a raggiungere la metà del vasetto. Coliamo lo sciroppo raffreddato sulla frutta, senza estrarre la cannella, fino a coprire la superficie delle amarene.
Prendiamo il Cognac e diamo il rabbocco al vasetto o alla bottiglia fino ad arrivare all'orlo. Chiudiamo il recipiente ermeticamente.
Per la sigillatura del vasetto portiamo ad ebollizione un grande recipiente d’acqua ed immergiamo i vasetti capovolti. Facciamo bollire mezz'ora per la sterilizzazione ermetica del recipiente.
Quando sono pronti lasciamo riposare le amarene sotto spirito per almeno un mese: solo dopo saranno aromatizzate e pronte per il consumo a piacere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come tingere il cotone con colori naturali

Come vedremo nel corso di questa guida, la tintura dei tessuti e delle stoffe in cotone, può essere tranquillamente effettuata con colorazioni naturali, considerando che i colori chimici danneggiano l'ambiente e contengono di solito sostanze chimiche...
Pulizia della Casa

Come sterilizzare i vasetti

Una delle cose più importanti quando si è grandi produttori di marmellata è essere molto accurati nella pulizia dei vasetti: di fatti, sono proprio questi ultimi la principale causa di perdita delle marmellate. La sterilizzazione è necessaria per...
Economia Domestica

Come preparare le conserve di marmellata

Le confetture sono ottime per iniziare la giornata con una colazione sana e genuina. Sono altresì ideali per le merende dei più piccoli e per la preparazione di crostate, biscotti e altri dolci della pasticceria tradizionale. Vantaggio da non sottovalutare...
Economia Domestica

Come conservare i pomodori a pezzettoni

Nel periodo estivo ci sono tante attività da fare, infatti oltre alla tintarella e ai tuffi si potrebbe anche pensare alla preparazione in casa dei pomodori, che sono abbondanti e prelibati in questa stagione. L'usanza della conserva è importante come...
Economia Domestica

Come sterilizzare i barattoli

Chi è appassionato di cucina, spesso si cimenta nella preparazione di conserve come marmellate, contorni sottolio, oppure yogurt e molto altro. Tutti questi alimenti si mantengono in barattolo e, per una conservazione duratura, è necessario sterilizzare...
Economia Domestica

Come conservare i cetrioli per l'inverno

I cetrioli sono quegli ortaggi dal colore verde brillante, che fin da bambini associamo alle maschere di bellezza e che continuiamo a confondere con le zucchine, anche quando ormai non siamo più tanto bambini. I cetrioli sono ortaggi tipicamente estivi,...
Economia Domestica

Come eliminare la colla dai vasetti di vetro

Nonostante possa sembrare difficile, per colpa della resistente colla presente in alcuni oggetti, realizzare dei lavori fai da te riciclando dei vasetti di vetro è semplice e veloce, basta infatti un minimo di dimestichezza manuale con il decoupage per...
Economia Domestica

Come preparare l'olio piccante

L'olio piccante è il prodotto derivante dalla macerazione del peperoncino nell'olio d'oliva. Si tratta di un condimento davvero gustoso, che vivacizza qualunque pietanza. Il peperoncino fa parte di quelle spezie che sono ricche di vitamine e svolge una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.