Come conservare la pasta fresca fatta in casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La pasta fresca è sempre presente sulle tavole italiane e anche all'estero. L'ingrediente base per la pasta fresca è l'uovo, insieme alla farina e al sale. Preparare l'impasto è davvero facile: basta formare una fontana fatta di farina, aggiungere il sale e poi, rompere al centro le uova. Dopo, iniziare a lavorare l'impasto, con la parte bassa del palmo delle mani. L'impasto così ottenuto va lasciato riposare circa un quarto d'ora. Successivamente, con l'aiuto di un mattarello, l'impasto va steso finemente, così che si asciughi in breve tempo. Meglio lasciarlo asciugare per circa un giorno, lontano da umidità e polveri. Preparare la pasta fresca fatta in casa ci dà la soddisfazione di averla preparata con le nostre mani e, allo stesso tempo permette di ottenere una pasta più porosa per assorbire meglio il condimento. Se abbiamo preparato pasta fresca in abbondanza e non dobbiamo cucinarla subito, occorrerà trovare il giusto metodo per conservarla e, mantenere allo stesso tempo gusto e consistenza. Esistono comunque diversi metodi su come conservare la pasta fresca fatta in casa, perciò vediamo di scoprirli in questa guida.

25

Essiccare la pasta

Per la conservazione della pasta fresca ci sono almeno tre tecniche che si possono adottare. La prima è quella di essiccarla, la seconda consiste nel congelarla e la terza è dargli una cottura a metà. La scelta è dunque soggettiva e subordinata al periodo in cui si intende consumarla, per tale ragione possiamo regolarci di conseguenza, optando per una delle tre soluzioni. Per essiccare la pasta fresca, bisogna lasciarla su un piano di legno, ben stesa, per almeno mezza giornata, in modo che l'aria provveda ad assorbire l'acqua in essa contenuta. Subito dopo, prendiamo delle buste di carta per alimenti e la riponiamo all'interno di esse, in modo da poterla conservare tranquillamente per circa una decina di giorni.

35

Congelare la pasta fresca

L'opzione del congelamento, è particolarmente indicata per pasta con ripieno come cannoli, lasagne, tortellini e ravioli, e per eseguire a regola d'arte il processo, la pasta va lasciata riposare per un paio d'ore, prima di congelarla direttamente a crudo. Per evitare che possa schiacciarsi, conviene utilizzare dei vassoi, che ricopriamo con una pellicola trasparente per sovrapporli tra loro, nel caso ne conserviamo più di uno. Grazie a questa tecnica è possibile conservare la pasta per oltre un mese, elemento fondamentale per programmare un pranzo a lungo termine.

Continua la lettura
45

Cuocere a metà la pasta fresca

La terza tecnica di cui all'inizio abbiamo accennato è quella di cuocere la pasta fresca a metà, in modo da poterla conservare, come ad esempio le lasagne e cannelloni che contengono ricotta o altri prodotti caseari particolarmente soggetti a diventare acidi. Se decidiamo quindi di conservarla per un giorno bisogna metterla nel frigo, altrimenti conviene congelarla. Grazie a queste tecniche di conservazione della pasta fresca, quando decidiamo di produrla, possiamo stare tranquilli e sapere che il tempo impiegato non è stato vano, visto che in qualsiasi momento della settimana o del mese, possiamo mangiarla e gustarla di nuovo, sentendo la fragranza e la bontà della pasta fresca.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare la provola fresca

Se abbiamo acquistato presso un caseificio della provola fresca di vaccino o di bufala, e dopo averne consumato una parte intendiamo conservare quella restante, è importante attenersi ad alcune regole ben precise proprio per i latticini freschi. In riferimento...
Economia Domestica

Come conservare l'erba cipollina fresca

L'erba cipollina è una spezia gustosa e facile da abbinare. Si coltiva con grande semplicità in vasetti o nell'orto. Cresce senza grandi problemi e senza bisogno di particolari cure. L'erba cipollina inoltre si abbina facilmente a molte pietanze. Il...
Economia Domestica

Come conservare la scamorza fresca

La scamorza è un formaggio a breve stagionatura, originario delle regioni meridionali, ottenuto da un misto di latte vaccino e ovino oppure solo vaccino. Si distingue per la classica forma a "pera" con una "testa" più piccola seguita da una strozzatura...
Economia Domestica

Come conservare frutta e verdura fresca in frigo

Se diamo una rapida occhiata ai tempi trascorsi, considerando quanto fosse complicato conservare gli alimenti in mancanza della moderna tecnologia, ci rendiamo conto di vivere attualmente in un periodo sicuramente vantaggioso per l'uomo, scevro da molte...
Economia Domestica

Come conservare gli gnocchi fatti in casa

Se amate realizzare in casa della pasta fresca come ad esempio gli gnocchi, ed intendete poi conservarne un buon quantitativo senza cuocerli, potete adottare alcuni semplici e funzionali accorgimenti. Si tratta infatti, di seguire delle linee guida ben...
Economia Domestica

Come mantenere la casa fresca senza l'aria condizionata

Con l'arrivo dell'estate arrivano anche i condizionatori e il mare. Purtroppo, con il passare degli anni le nostre estati stanno diventando sempre più calde e diventa sempre più difficile riuscire a passare un'intera giornata senza utilizzare l'aria...
Economia Domestica

Come conservare la pastiera cotta

Molti sono i dolci della tradizione italiana che possono essere gustati in ogni occasione e possono essere consumati per le varie festività. Tra i vari dolci della tradizione napoletana ad esempio, non può non essere nominata la classica pastiera. Si...
Economia Domestica

Come conservare al meglio frutta e verdura in estate

I vantaggi che porta l'arrivo dell'estate possono essere davvero tanti, ma va anche detto allo stesso tempo che ci possono essere dei lati negativi. Infatti per la frutta e la verdura, in questo periodo dell'anno ne risentono un po' di più, tale stagione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.