Come conservare l'insalata lavata in frigo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se al supermercato abbiamo acquistato dell'abbondante insalata ed intendiamo conservarne un buon quantitativo nel frigo, la possiamo anche lavare purché rispettiamo alcune regole fondamentali affinché non marcisca. Nello specifico si tratta di procedimenti semplici e che se ben eseguiti, si rivelano particolarmente funzionali e ci consentono di mantenerla sempre verde e croccante. A tale proposito, ecco una guida con alcuni consigli su come conservare l'insalata lavata in frigo.

25

Occorrente

  • Sacchetto di plastica
  • Canovaccio telato
  • Bicarbonato di sodio
  • Contenitore di plastica
  • Carta assorbente
35

Adagiare l'insalata in un contenitore

Un primo modo per ottimizzare il risultato, consiste nel togliere le foglie dure e giallastre dall'insalata, e poi pulire e lavare accuratamente quelle sottostanti dopodichè con un panno pulito conviene asciugarle completamente, per poi adagiarle in un contenitore di plastica dotato di coperchio. Anche una vaschetta dei gelati, può rivelarsi in questo caso ideale. Per massimizzare il risultato, bisogna adagiare sul fondo della carta assorbente tenendo conto che l'insalata tende comunque a produrre acqua. Il consiglio è tuttavia quello di cambiare il foglio almeno a giorni alterni, per evitare ristagni d'acqua.

45

Usare un canovaccio telato

Un altro modo particolarmente efficace per conservare correttamente l'insalata nel frigo, prevede oltre alla suddetta asciugatura anche l'uso di un canovaccio telato in cui vanno adagiate le foglie. Fatto ciò, conviene aggiungere un cucchiaino di bicarbonato di sodio ottimo antimuffa naturale, dopodichè il panno va arrotolato fino a formare una sorta di palla che poi annodiamo unendo le quattro estremità. A questo punto l'appoggiamo in un piatto fondo, riponendo quest'ultimo all'ultimo ripiano in basso del frigo. Se l'insalata intendiamo consumarla entro un paio di giorni non dobbiamo fare nessuna operazione aggiuntiva, mentre se vogliamo prolungarne la durata di almeno altri tre, allora conviene sostituire il canovaccio con un altro pulito ed asciutto, ed aggiungendo anche in questo caso del bicarbonato di sodio.

Continua la lettura
55

Mettere l'insalata in un sacchetto di cellophane

Per concludere questa rapida carrellata di consigli su come conservare correttamente nel frigo l'insalata dopo averla lavata, parliamo di un altro semplice e funzionale modo per ottimizzare il risultato. Nello specifico si tratta di asciugare accuratamente le foglie, per poi metterle in un sacchetto di cellophane ben annodato ed adatto per gli alimenti, dopodichè lo possiamo riporre nel cassetto delle verdure con la consapevolezza che al naturale e senza particolari conservanti, possiamo gustarla fresca e croccante entro un limite di un paio di giorni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare frutta e verdura fresca in frigo

Se diamo una rapida occhiata ai tempi trascorsi, considerando quanto fosse complicato conservare gli alimenti in mancanza della moderna tecnologia, ci rendiamo conto di vivere attualmente in un periodo sicuramente vantaggioso per l'uomo, scevro da molte...
Economia Domestica

Come conservare l’insalata

Spesso, sia per motivi di lavoro che per altro, si cerca di fare la spesa sufficiente per tutta la settimana in una sola volta. Questa è una soluzione senza dubbio molto comoda, ma cosa accade ai cibi che non riescono a mantenersi freschi a lungo? Quelli...
Economia Domestica

Come conservare il guacamole in frigo

Il guacamole è una salsa di origine messicana a base di avocado e altri ingredienti come succo di limetta e sale, con aggiunta di peperoncino. Per chi vuole variare in base ai propri gusti ed esigenze, esistono anche delle varianti con l'uso di altri...
Economia Domestica

Come conservare i formaggi in frigo

Il formaggio è uno degli alimenti piú amati in tutto il mondo e ne esistono centinaia di differenti gusti e qualitá: da quelli freschi a quelli stagionati, da quelli commerciali a quelli "gourmet" dai prezzi esorbitanti. Tutti siamo in grado di apprezzare...
Economia Domestica

5 idee per tenere ordinato il tuo frigo

Sicuramente molte volte ti capita di rovistare il frigo, per trovare un determinato prodotto alimentare che magari inavvertitamente è rimasto nascosto, oppure è stato posizionato molto in profondità. Lo stesso discorso vale anche per il cassetto della...
Economia Domestica

Idee per avere il frigo sempre in ordine

Molto spesso capita di aver il frigo zeppo di cibi, e quindi trovare quello che serve significa rovistare a tal punto da generare disordine. Per ovviare a ciò, ci sono alcune semplici accortezze che se ben eseguite, si rivelano davvero utili. A tale...
Economia Domestica

Come conservare e riutilizzare gli avanzi di cibo

Può capitare di preparare un pasto abbondante o di avere meno fame del previsto. Ci ritroviamo così con degli avanzi di cibo che non sappiamo come conservare e riutilizzare. È necessario pensare a cosa farne. Ma è importante anche sapere come conservarli....
Economia Domestica

Come conservare le foglie di valeriana

La valeriana comune è una pianta a fiore appartenente alla famiglia delle Valerianacee. È la più diffusa. È un genere particolare di insalata perché oltre alle sue caratteristiche culinarie, la valeriana è infatti utilizzata anche contro il mal...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.