Come conservare l’insalata

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Spesso, sia per motivi di lavoro che per altro, si cerca di fare la spesa sufficiente per tutta la settimana in una sola volta. Questa è una soluzione senza dubbio molto comoda, ma cosa accade ai cibi che non riescono a mantenersi freschi a lungo? Quelli più a rischio sono le verdure, che necessitano di alcuni accorgimenti per essere conservate in modo opportuno. A tal proposito, nei passi a seguire, vi fornirò alcuni utili accorgimenti su come conservare correttamente l'insalata.

26

Occorrente

  • contenitore
  • centrifuga
  • pellicola trasparente
  • acqua
  • carta assorbente
36

Lavare accuratamente l'insalata

Capita spesso di comprare troppi cibi e dover buttare via quelli che si rovinano. In questo caso, esiste un modo per evitare sprechi di qualsiasi genere. Anzitutto, nel caso in cui aveste acquistato dell'insalata non lavata dovrete pulire voi stessi, eliminando ogni residuo di terra presente su ogni singola foglia d'insalata. Il lavaggio accurato rappresenta il primo passo da compiere per conservare più a lungo l'insalata. Una volta fatto ciò, dovrete rimuovere le foglie più esterne e più rovinate dall'insalata ed immergere le restanti foglie in acqua fredda. In questo caso, dovrete lasciarle in ammollo per almeno 15 minuti.

46

Rivestire un contenitore con della carta assorbente

Successivamente, dovrete risciacquare abbondantemente l'insalata ed asciugare ogni singola foglia. In questo modo, eviterete depositi di umidità sulle foglie dell'insalata. L'umidità, infatti, tende a far diventare l'insalata molle e provoca la formazione di muffa. In seguito, dovrete procurarvi un contenitore, rivestirlo con della carta assorbente ed adagiarvi le foglie d'insalata appena lavate. La carta assorbente manterrà l'insalata croccante e continuerà ad assorbire gli eventuali residui di umidità. In questo modo, la muffa non prolifererà e non si formeranno cattivi odori. Spesso, all'insalata, vengono aggiunte altre verdure, come pomodori, carote, cetrioli e così via.

Continua la lettura
56

Versare le verdure all'interno del contenitore

A questo punto, dopo aver lavato accuratamente anche queste verdure, dovrete versarle nello stesso contenitore aggiungendo un altro strato di carta assorbente da cucina. Dovrete formare diversi strati di insalata e carta assorbente. Nel caso in cui il contenitore possedesse un coperchio, potrete chiuderlo ermeticamente. In caso contrario, potrete coprire il tutto con un foglio di pellicola trasparente. In questo modo non passerà aria. Oltre a ciò, non dovrete mai l'insalata prima di conservarla, perché potrebbe risultare troppo acquosa. Infine, quando aprirete il coperchio dell'insalata, dovrete sostituire i fogli di carta assorbente e mescolare per bene tutte le verdure.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare le foglie di valeriana

La valeriana comune è una pianta a fiore appartenente alla famiglia delle Valerianacee. È la più diffusa. È un genere particolare di insalata perché oltre alle sue caratteristiche culinarie, la valeriana è infatti utilizzata anche contro il mal...
Economia Domestica

Come conservare e riutilizzare gli avanzi di cibo

Può capitare di preparare un pasto abbondante o di avere meno fame del previsto. Ci ritroviamo così con degli avanzi di cibo che non sappiamo come conservare e riutilizzare. È necessario pensare a cosa farne. Ma è importante anche sapere come conservarli....
Economia Domestica

Come conservare a lungo le alici marinate

Nell'alimentazione bisogna comprendere qualunque pietanza salutare per l'organismo umano. Sono assolutamente da consumare le verdure fresche, la frutta di stagione, la carne bianca e le varie tipologie di pesce. Con riferimento a quest'ultima categoria...
Economia Domestica

Come conservare l'olio d'oliva

L'olio d'oliva è un ingrediente che si utilizza frequentemente in cucina sia per aromatizzare la pasta che i vari tipi di insalata. L'olio di oliva è un prodotto alimentare che viene estratto dalle olive; nella tipologia vergine si ottiene dalla spremitura...
Economia Domestica

Come conservare la frittura di pesce

Esistono ricette di cucina salutari (come l'insalata mista, il petto di pollo non panato o le verdure di stagione) e preparazioni culinarie non adeguate per il benessere fisico (quali la pasta alla carbonara, il supplì o le varie fritture). Consumare...
Economia Domestica

Come conservare i limoni

Se abbiamo un giardino o un ampio terrazzo, possiamo coltivare i limoni e raccoglierli quando sono maturi, ma il problema tuttavia è legato alla produzione che se è particolarmente abbondante, ci costringe a conservarli. In questa guida ci sono quindi...
Economia Domestica

Come conservare gli spinaci bolliti

Quante volte vi è capitato di andare al mercato per acquistare un chilo di insalata, per poi tornare a casa con tre borse di verdura comprata a basso prezzo e quindi irresistibile dal punto di vista economico? Niente paura, sono cose che possono succedere....
Economia Domestica

5 modi per conservare i cibi

Ci sono diversi metodi di conservazione dei principali prodotti alimentari che è possibile attuare a casa e che aiutano a conservare in modo più efficace il cibo a lungo termine. Questi includono l'inscatolamento, il congelamento, l'essiccazione, il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.