Come conservare l'ananas

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'ananas è uno dei frutti esotici più conosciuti, dopo le banane. Il suo sapore è molto gradito al palato e, viene anche utilizzato per la preparazione di buoni piatti e per guarnire diversi dolci. L'ananas è ricco di tante sostanze utili per il nostro organismo: potassio, magnesio, calcio e vitamina C ed è perfetto da servire come frutta a fine pasto, oppure può essere uno degli ingredienti di una deliziosa macedonia. Inoltre si attribuiscono all'ananas anche proprietà dimagranti, quindi si può ben comprendere quanto sia ormai entrato nelle nostre abitudini alimentari e, per chi segue una dieta. Tuttavia, se l'ananas non viene smaltito in giornata, può essere conservato, seguendo degli accorgimenti, utili a conservare integro il suo sapore. Continuate a leggere questo tutorial che vi fornirà delle utili informazioni su come conservare l'ananas.

25

Quando acquistate un ananas accertatevi innanzitutto che si tratti di un frutto maturo, in quanto l'ananas, non matura dopo la raccolta ed è chiaro che è necessario acquistare un frutto al giusto punto di maturazione. Il colorito dovrebbe essere tra il giallo e il verde, senza macchie marroni. Il frutto deve presentarsi compatto al tatto e cedere leggermente solo con una buona pressione e, le foglie del ciuffo devono essere ben verdi. Se si staccano facilmente significa che il frutto è troppo maturo; il profumo è il maggior indicatore della sua maturazione. Una volta a casa, l'ananas va conservato a temperatura ambiente, il frigorifero è indicato solo nel caso tu voglia consumarlo fresco: non tenerlo in frigo più di uno o due giorni.

35

Nel caso in cui non dovete consumare immediatamente il frutto, lo potete congelare mettendolo nel freezer. Prima però dovete sbucciarlo e togliere il torsolo poi, inseriscilo in un contenitore di vetro a chiusura ermetica e potrete così consumarlo anche dopo 12 mesi. Un'altra opzione altrettanto efficace potrebbe essere quella di conservare l'ananas disidratato; in questo caso dovete sbucciare il frutto e quindi tagliarlo a fettine che, abbiano uno spessore non superiore a 1,25 centimetri. Non vi resta poi che inserirle nel disidratatore e, quindi conservarle in un luogo fresco e asciutto.

Continua la lettura
45

Se dopo il pranzo o la cena avanzano alcune fette di ananas, potete conservarle per mangiarle nei giorni successivi, seguendo un determinato e utile passaggio. Se le fettine li lasciate all'aria aperta, senza una copertura, sicuramente tenderanno a scurire e, non saranno più mangiabili. Per evitare questo inconveniente, dovete porre ciò che ti resta del frutto in un piatto o una ciotola di vetro o di ceramica e coprire con cura, utilizzando della pellicola per alimenti o un foglio di alluminio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

5 modi per conservare i cibi

Ci sono diversi metodi di conservazione dei principali prodotti alimentari che è possibile attuare a casa e che aiutano a conservare in modo più efficace il cibo a lungo termine. Questi includono l'inscatolamento, il congelamento, l'essiccazione, il...
Economia Domestica

Come conservare i cosmetici in estate

Nonostante possa sembrare banale, conservare i trucchi in estate nel modo giusto è fondamentale, soprattutto se si desidera mantenere nel tempo l'efficacia e la capacità coprente di determinati prodotti cosmetici (ad esempio di fondotinta, rossetti...
Economia Domestica

Come conservare e riutilizzare gli avanzi di cibo

Può capitare di preparare un pasto abbondante o di avere meno fame del previsto. Ci ritroviamo così con degli avanzi di cibo che non sappiamo come conservare e riutilizzare. È necessario pensare a cosa farne. Ma è importante anche sapere come conservarli....
Economia Domestica

Come conservare i semi di lino macinati

I semi di lino sono ideali per curare alcune patologie; infatti, producono un olio che si rivela particolarmente adatto per preparare delle tisane. Per ottimizzare il risultato, è però necessario prima essiccarli e poi macinarli in modo che si possano...
Economia Domestica

Come conservare il pesce

In Italia, una delle attività più praticate è sicuramente la pesca. Essendo un paese, al centro del Mediterraneo, le specie di pesce che vengono pescate sono davvero molteplici, quindi è molto facile avere sempre del pesce fresco a tavola. C'è...
Economia Domestica

Come conservare il basilico appena raccolto

In questa guida ti spiegherò in tre semplici passi come conservare il basilico appena raccolto. Infatti, spesso si hanno problemi con la conservazione del basilico, proprio per i seguenti motivi. Il basilico è una pianta dalle foglioline piccole e delicate....
Economia Domestica

Come conservare le foglie di menta

Per ottenere dei piatti saporiti in cucina, molto spesso è richiesto l'utilizzo delle spezie e delle erbe aromatiche. Le spezie e gli aromi di cucina, donano sicuramente un sapore diverso ad ogni piatto, regalando profumi e sensazioni davvero gradevoli...
Economia Domestica

Come conservare gli alimenti sottovuoto

Quando si sceglie di conservare gli alimenti sottovuoto, si decide di voler adottare una tecnica molto facile e davvero utilissima: essa consente al cibo di mantenere inalterate le sue caratteristiche organolettiche e nutrizionali, ma anche il suo sapore....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.