Come conservare il tè

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Non tutti sono consapevoli che in base al tipo di conservazione che destiniamo al tè, il suo sapore più subire notevoli cambiamenti. Molti infatti al fine di valutare la sua efficienza, si basano esclusivamente sui termini di scadenza indicati sulla confezione, credendo che fino a quella data il tè sarà ottimo da consumare. In realtà per essere sicuri di mantenere questo prodotto in ottima qualità è necessario prestare attenzione sulle modalità di conservazione. In questa guida, troverete utili consigli su come conservare il tè al fine di mantenere un buon sapore anche dopo lunghi periodi.

28

Occorrente

  • Barattoli con chiusura ermetica.
  • Sacchetti di carta
  • Tè in bustina o foglie
38

Sacchetti sigillati

Un buon sistema per preservare e mantenere il tè sempre fresco, è quello di riporlo in dei semplicissimi sacchetti di carta sigillati, al fine di ridurre la possibilità di tenetelo a contatto con molta area. Tale sistema però garantisce un ottimale conservazione a brevi periodi, infatti va benissimo per un periodo non superiore alle due settimane. Per una conservazione più lunga, i sacchetti di carta non sono l'ideale, ma è consigliabile riporli all'interno di un contenitore ermetico. Per risultati ancora migliori, preservare il barattolo in un luogo fresco e ombreggiato della vostra cucina.

48

Barattoli di latta

Un consiglio da non sottovalutare per conservare il tè è quello di utilizzare barattoli di latta. In genere, tali lattine sono facilmente reperibili nei negozi specializzati o supermercati dove è possibile scegliere tra una vasta gamma di formati per soddisfare le diverse esigenze. Questo sistema, consente di tenere il tè ben sigillato senza intrappolare calore o umidità.

Continua la lettura
58

Contenitori ermetici

Anche i contenitori ermetici utilizzati per la farina o zucchero possono essere un ottimo rimedio. Questi, risultano essere ideali sia per la conservazione del tè in bustine o tè sfuso, infatti provvederà a mantenerlo fresco per un massimo di un mese. Inoltre i barattoli di ceramica sono da preferire a quelli di vetro, in quanto proteggono il tè dalla luce. Questi recipienti possono essere acquistati presso i rivenditori specializzati anche a prezzi abbastanza irrisori.

68

Il luogo

È importante ricordare che bisogna prestare attenzione anche al luogo dove verrà riposto il tè. Esso può essere conservato negli sportelli della cucina, ma dovrebbe essere tenuto lontano da gli altri alimenti. Infatti, il tè è un prodotto molto assorbente e assumerà i sapori e gli odori dei cibi conservati vicino ad esso, che possono influenzare il sapore del tè.

78

La tipologia ti tè

Infine anche in base alla tipologia di tè i tempi di conservazione possono variare. Conservare il tè fino a quattro mesi se si tratta di tè bianco, fino a sei mesi se si tratta di tè verde, 4-8 mesi per quello oolong e fino a 18 mesi se è tè nero. Se in dispensa avete una miscela di due diversi tipi di tè, utilizzarla in base al tempo di scadenza del tè che va a male più rapidamente.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Conservare solo una varietà di tè in ciascun contenitore, altrimenti i diversi tè si assorbiranno reciprocamente aromi e sapori.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare e riutilizzare gli avanzi di cibo

Può capitare di preparare un pasto abbondante o di avere meno fame del previsto. Ci ritroviamo così con degli avanzi di cibo che non sappiamo come conservare e riutilizzare. È necessario pensare a cosa farne. Ma è importante anche sapere come conservarli....
Economia Domestica

Come conservare i semi di lino macinati

I semi di lino sono ideali per curare alcune patologie; infatti, producono un olio che si rivela particolarmente adatto per preparare delle tisane. Per ottimizzare il risultato, è però necessario prima essiccarli e poi macinarli in modo che si possano...
Economia Domestica

Come conservare il pesce

In Italia, una delle attività più praticate è sicuramente la pesca. Essendo un paese, al centro del Mediterraneo, le specie di pesce che vengono pescate sono davvero molteplici, quindi è molto facile avere sempre del pesce fresco a tavola. C'è...
Economia Domestica

Come conservare il basilico appena raccolto

In questa guida ti spiegherò in tre semplici passi come conservare il basilico appena raccolto. Infatti, spesso si hanno problemi con la conservazione del basilico, proprio per i seguenti motivi. Il basilico è una pianta dalle foglioline piccole e delicate....
Economia Domestica

Come conservare le foglie di menta

Per ottenere dei piatti saporiti in cucina, molto spesso è richiesto l'utilizzo delle spezie e delle erbe aromatiche. Le spezie e gli aromi di cucina, donano sicuramente un sapore diverso ad ogni piatto, regalando profumi e sensazioni davvero gradevoli...
Economia Domestica

Come conservare gli alimenti sottovuoto

Quando si sceglie di conservare gli alimenti sottovuoto, si decide di voler adottare una tecnica molto facile e davvero utilissima: essa consente al cibo di mantenere inalterate le sue caratteristiche organolettiche e nutrizionali, ma anche il suo sapore....
Economia Domestica

Come conservare i vasetti di pesto

Preparare in casa delle conserve è un ottimo modo per mangiare sempre in modo sano ed equilibrato. Utilizzando degli ingredienti freschi e genuini è possibile preparare qualsiasi salsa, che può essere utilizzata per condire la pasta, dei crostini,...
Economia Domestica

Come conservare lo zenzero

Lo zenzero fresco ha effetti benefici sull'organismo. Antinfiammatorio, digestivo, tonico, espettorante e stimolante, viene largamente impiegato anche in cucina per insaporire le pietanze. Tuttavia la radice, se non conservata correttamente, può avariarsi....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.