Come conservare il tartufo sottovuoto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il tartufo è un alimento davvero pregiato, che si trova nel nostro territorio. Si tratta di un grosso tubero che spesso viene estratto dal terreno grazie all'aiuto di cani dal fiuto impeccabile. Sulle nostre tavole il tartufo è il protagonista assoluto di molti piatti, dai primi ai secondi. Essere in possesso di una ricchezza simile è una fortuna che hanno in pochi. Ebbene, se rientriamo tra queste persone, sicuramente avremo bisogno di sapere in che modo si può salvaguardare un alimento così prezioso. Vediamo allora come conservare il tartufo sottovuoto. In questo modo potremo utilizzarlo in un secondo momento per condire una delle nostre specialità, magari in vista di un pranzo o una cena importanti.

27

Occorrente

  • Tartufo fresco
  • Sacchetti trasparenti
  • Macchina per il sottovuoto
  • Freezer
37

Predisporre il tartufo alla conservazione

Per conservare il tartufo sottovuoto nel migliore dei modi, dobbiamo anzitutto predisporlo in maniera adeguata. Prendiamo il nostro tartufo ancora intero e andiamo a lavarlo sotto l'acqua corrente. Dobbiamo fare attenzione a privarlo del terriccio, sfregando con le mani sotto il getto d'acqua. Per conservarlo al meglio, è preferibile non tagliarlo a fette. Lasciamolo dunque intero e cerchiamo un sacchetto trasparente abbastanza capiente che lo contenga completamente. Se possibile, procuriamoci degli appositi sacchetti per il sottovuoto che abbiano una chiusura ermetica. A questo punto, vediamo come procedere.

47

Sigillare il sacchetto e creare il sottovuoto

Ora che abbiamo lavato il tartufo, possiamo avviare la conservazione sottovuoto. Prepariamo la macchina e chiudiamo per bene il sacchetto contenente il tubero. In questa fase dobbiamo assicurarci che il sacchetto risulti chiuso ermeticamente. In caso contrario, rischiamo di fare il sottovuoto invano. Basta un solo angolino aperto del sacchetto per far sì che il sottovuoto non riesca come si deve. Dopo aver controllato eventuali punti aperti, inseriamo il sacchetto nella macchina e aspiriamo tutta l'aria contenuta. Vedremo il sacchetto restringersi su se stesso e cingere completamente il tartufo intero.

Continua la lettura
57

Conservare il tartufo in freezer e consumarlo ancora congelato

L'ultimo step da seguire per conservare il tartufo sottovuoto consiste nella collocazione in freezer. Inseriamo il sacchetto perfettamente chiuso nel nostro congelatore e lasciamo il tartufo lì per tutto il tempo necessario. Quando vorremo consumarlo per preparare qualcuna delle nostre migliori ricette, togliamolo dal freezer. Apriamo il sacchetto, cosicché l'aria possa nuovamente passare. Affettiamo il tartufo ancora congelato e aggiungiamolo al nostro piatto sotto forma di scaglie o polvere. Se il tartufo dovesse scongelarsi, potrebbe ammorbidirsi. Pertanto cerchiamo di lavorarlo quando è ancora freddo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non scongeliamo mai il tartufo per consumarlo, altrimenti diverrà troppo gommoso.
  • Grattugiamo il tartufo ancora congelato per sfruttarlo sotto forma di polvere.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare il tartufo nero sott'olio

Il tartufo è un elemento culinario pregiato: si trova sottoterra, nei boschi, da trovare solo da parte di esperti grazie all'aiuto dei cani ben addestrati a sentirne l'odore. Questo ne fa un alimento importante che richiede un prezzo al peso non indifferente....
Economia Domestica

Come conservare il tartufo scongelato

Non tutti sanno che il tartufo non è altro che un fungo che vive sottoterra a forma di radice o di tubero. Il tartufo si forma crescendo in simbiosi con le radici di altre piante, soprattutto di grandi alberi. Si tratta di un alimento molto pregiato...
Economia Domestica

Come aprire un barattolo sottovuoto

Aprire un barattolo sigillato, è sempre stata un'operazione difficile, soprattutto per i meno forzuti e per i più fragili fisicamente. Chi di voi, infatti, non ha mai riscontrato alcuna difficoltà ad aprire un barattolo sottovuoto di sottaceti o di...
Economia Domestica

5 modi per conservare i cibi

Ci sono diversi metodi di conservazione dei principali prodotti alimentari che è possibile attuare a casa e che aiutano a conservare in modo più efficace il cibo a lungo termine. Questi includono l'inscatolamento, il congelamento, l'essiccazione, il...
Economia Domestica

Come usare il tartufo in cucina

Il tartufo è ritenuto da tantissimi esperti della haute cuisine il re della tavola. La denominazione non deriva dal fatto che il tubero in questione è immancabile sulla tavola, al contrario esso è abbastanza raro per il suo costo molto elevato, specialmente...
Economia Domestica

Come conservare i limoni senza buccia

I limoni sono agrumi aromatici ed aciduli, e sono frutti che hanno un sapore mediterraneo particolarmente versatili nelle preparazioni di cucina. I limoni si adattano alla preparazione di ottimi gelati, dolci, marmellate, primi a base di pesce, secondi...
Economia Domestica

Come conservare gli gnocchi fatti in casa

Se amate realizzare in casa della pasta fresca come ad esempio gli gnocchi, ed intendete poi conservarne un buon quantitativo senza cuocerli, potete adottare alcuni semplici e funzionali accorgimenti. Si tratta infatti, di seguire delle linee guida ben...
Economia Domestica

Come conservare a lungo le alici marinate

Nell'alimentazione bisogna comprendere qualunque pietanza salutare per l'organismo umano. Sono assolutamente da consumare le verdure fresche, la frutta di stagione, la carne bianca e le varie tipologie di pesce. Con riferimento a quest'ultima categoria...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.