Come conservare il sedano

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il sedano insieme al prezzemolo, all'alloro e al basilico, fa parte delle piante aromatiche; il suo sapore delicato rende soprattutto i brodi più gustosi. Il sedano viene utilizzato in molte ricette e nella maggior parte dei casi è impiegato anche come condimento oppure come antipasto abbinato a salsine, come la maionese; inoltre, è facile da pulire ed è molto versatile, perché può essere utilizzato in tutte le pietanze salate. Eccco dunque come conservare il sedano.

25

Acquistare il sedano

Il sedano ha un sapore molto forte ed è indispensabile per molte ricette. È' difficile per esempio immaginare una caponata senza l'aggiunta di pezzetti di sedano o pensare a degli sfiziosi involtini ripieni senza sedano. Questo ortaggio gustoso e fresco, delizioso da gustare con la maionese o con un po' di senape, rimane uno degli elementi essenziali della cucina italiana. Conservare il sedano è abbastanza facile e il suo sapore rimane quasi inalterato se viene conservato nel modo corretto. Prima di iniziare con i vari procedimenti di conservazione, ricordatevi sempre di acquistare il sedano sempre fresco e molto verde.

35

Pulire il sedano

Una volta acquistato il sedano, mettetelo su un tagliere e cercate di eliminare le parti più rovinate e le foglie più molli. Lavatelo benissimo sotto l'acqua corrente e cercate di rimuovere tutta la terra infiltrata nell'ortaggio. Ponete nuovamente il sedano sul tagliere e tagliatelo prima di tutto per lungo staccando i vari gambi. Con l'aiuto del coltello, cercate di rimuovere i cosiddetti "fili" del sedano, eliminando quelli più grossi e fastidiosi che rendono il sedano meno tenero.

Continua la lettura
45

Congelare il sedano

Uno de metodi più indicati per mantenere più a lungo possibile il sedano, è il congelamento. Potete inserire i pezzetti crudi di sedano all'interno di appositi sacchetti per il congelamento o potete anche scegliere di sbollentarli leggermente per prolungarne la conservazione. Potete anche inserire il sedano intero lavato e pulito all'interno di sacchetti ermetici e chiuderli con una macchinetta sottovuoto. Per finire, potete anche inserirli in barattoli di vetro e conservarli sott'olio o aceto.

55

Refrigerare il sedano

Il sedano può essere conservato anche nel frigorifero, anche se il tempo massimo è di un mese, poiché tende ad ingiallirsi. Per conservare il sedano, lavatelo e pulitelo, eliminate le foglie secche e lasciatelo scolare nello scolapasta; dopodiché prendete delle bustine del congelatore e chiudetelo all'interno e riponetelo nei cassetti del frigorifero. Ogni volta che lo utilizzate accertatevi bene di chiudere perfettamente il sacchettino.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come congelare, scongelare e consumare gli alimenti

La conservazione dei cibi è fondamentale per garantirne la durata. Esistono moltissime tecniche che permettono agli alimenti di conservarsi nel tempo. Una delle più moderne, oramai irrinunciabile, è quella della congelazione. Surgelare i cibi permette...
Economia Domestica

Come conservare la zucca

La zucca è un ortaggio che viene consumato soprattutto durante la stagione autunnale, quando le zucche vengono raccolte e possono essere gustate attraverso la preparazione di numerose e saporite ricette. Cotta al forno, fritta, preparata con una salsina...
Economia Domestica

Come congelare frutta e verdura

Il congelamento è un valido sistema che permette di conservare più a lungo gli alimenti, conservando tutte, o quasi tutte, le proprietà nutritive ed organolettiche. Attraverso questo tutorial, vi illustreremo, in modo particolare, il corretto metodo...
Economia Domestica

Come conservare i funghi shiitake

I funghi Shiitake, sono funghi molto particolari appartenenti alla famiglie dei "Lentinula edodes" e sono famosi per le loro proprietà benefiche, curative e medicinali. Si tratta di un fungo che deriva dai territori della Cina e del Giappone e secondo...
Economia Domestica

Consigli per organizzare il frigorifero e sprecare meno

Organizzare in modo corretto il cibo che conserviamo nel frigorifero è sicuramente il modo migliore per avere sempre ingredienti freschi, evitare di sprecare cibo ed energia (meglio prevenire l'aumento delle spese!). In questa guida vedremo i consigli...
Economia Domestica

Come congelare gli impasti lievitati

Siamo ben felici e pronti di proporre ai nostri ospiti, una guida, molto pratica e del tutto veloce, mediante il cui aiuto concreto, poter essere in grado di imparare come congelare gli impasti lievitati in modo semplice, ma del tutto efficace. Saper...
Economia Domestica

Come raccogliere e conservare i funghi porcini

Arriva il mese di ottobre che annuncia l'apertura della caccia e l'arrivo dei funghi. La raccolta dei funghi richiede esperienza e conoscenza delle specie e del territorio per evitare avvelenamenti. Tra le varie e numerose tipologie di funghi una delle...
Economia Domestica

Come congelare le erbe aromatiche

Le erbe aromatiche sono fondamentali per dare sapore agli alimenti, ma se non le si coltiva in casa si è costretti ad acquistarle presso un rivenditore di frutta e verdura, o al supermercato. Spesso si acquistano delle quantità di erbe ben superiori...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.