Come conservare il prezzemolo per l'inverno

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il prezzemolo è una pianta spontanea tipica delle zone mediterranee. È un ingrediente molto usato in cucina, il suo sapore delicato da il giusto gusto al cibo, senza coprirne quello degli altri ingredienti. La pianta del prezzemolo non regge il freddo, infatti muore con il cima rigido. Ma ciò non ci impedisce comunque, di utilizzarlo anche nei mesi invernali. Infatti il prezzemolo, come tante altre erbe aromatiche, si può serbare ed averlo sempre a disposizione. In questa guida vi suggerisco come conservare il prezzemolo per l'inverno.

25

Modi di conservazione del prezzemolo

In cucina è sempre meglio utilizzare il prezzemolo fresco, rende di più e profuma molto. Ma quando non è periodo, dobbiamo arrangiarci. Il prezzemolo si può conservare in diversi modi, come sottolio, sotto sale, essiccato, o semplicemente surgelato. Sceglierete voi quale metodo utilizzare, in base all'utilizzo che ne farete. Se poi siete dei veri amanti di questa erba, vi consiglio di conservarlo utilizzando tutti i metodi elencati in questa guida. Il metodo più utilizzato per la conservazione del prezzemolo, è senza alcun dubbio il congelamento. Un metodo semplice e veloce, e visto che lo conosciamo un po' tutti, vediamo alcune alternative.

35

Prezzemolo essiccato

Preparare il prezzemolo essiccato è semplicissimo. Per prima cosa lavatelo per bene sotto l'acqua e di seguito asciugatelo con un poco di carta assorbente. Quindi mettete in un piatto un foglio di carta assorbente, ci disponete sopra il prezzemolo e lo coprite con un altro foglio di carta. Trasferite il piatto col prezzemolo dentro il microonde. Azionate per 30 secondi circa. Trascorso il tempo richiesto toccatelo. Se sentite che non è ancora del tutto secco, lasciatelo essiccare ancora qualche secondo. Tenetelo d'occhio per evitare che si bruci. Quando il prezzemolo è pronto, lo mettete dentro un contenitore con il coperchio, ed è pronto. Il prezzemolo essiccato non va conservato in frigorifero. È consigliabile essiccare il prezzemolo non tritato.

Continua la lettura
45

Prezzemolo sottosale

Anche la preparazione del prezzemolo sotto sale è semplicissima. Il prezzemolo va prima lavato, asciugato per bene e successivamente tritato. Finiti questi passaggi, non vi resta che salarlo. Prendete una ciotola e versateci dentro, sia il prezzemolo che il sale. Mescolate e di seguito, dividetelo in dosi e mettetelo in appositi contenitori. Le dosi per preparare il prezzemolo sotto sale sono, 200 grammi di sale ogni 5 ettogrammi di prezzemolo. Conservate il prezzemolo in frigorifero e non in freezer.

55

Prezzemolo sottolio

Infine vediamo come conservare il prezzemolo sottolio. Anche in questo caso il prezzemolo va lavato, asciugato e tritato. Se volete accelerare i tempi, tamponatelo con della carta assorbente. Per avere la certezza che sia abbastanza asciutto, è preferibile sempre lasciarlo una notte dentro il colapasta. Quindi dividete il prezzemolo dentro dei barattoli a chiusura ermetica. Copritelo tutto con dell'olio di oliva e chiudetelo per bene in modo che non entri dentro l'aria. Il prezzemolo adesso è pronto per l'utilizzo. Anche il prezzemolo sottolio va conservato in frigorifero.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare le piante aromatiche

Il termine di pianta aromatica indica quella pianta che ha odore gradevole e serve per caratterizzare alcune pietanze con il suo profumo essenziale. Alcune piante non vengono impiegate in ambito culinario solo per dare un tocco originale al piatto, ma...
Arredamento

Come dipingere infissi e porte

Arriva il momento che si ha voglia di rinfrescare l'aspetto della casa iniziando a dipingere gli infissi e porte.Spesso però questo viene fatto anche per esigenza, perché con il tempo gli infissi subiscono le usure dovute all'esposizione esterna, e...
Pulizia della Casa

10 regole per tenere lontane le tarme

Durante il periodo estivo riponiamo indumenti e oggetti in lana in scatoloni e cassetti che rimarranno chiusi fino all'arrivo della brutta stagione. Ecco che le nostre peggior nemiche diventano le tarme. Vediamo 10 regole naturali per tenerle lontane...
Economia Domestica

Come raccogliere e conservare i funghi porcini

Arriva il mese di ottobre che annuncia l'apertura della caccia e l'arrivo dei funghi. La raccolta dei funghi richiede esperienza e conoscenza delle specie e del territorio per evitare avvelenamenti. Tra le varie e numerose tipologie di funghi una delle...
Arredamento

Come profumare casa con essenze di arancia

Una casa profumata dà sempre la sensazione di pulizia, calore e famiglia. In commercio esistono diverse tipologie di diffusori di profumo e di essenze. Si trovano in abbondanza le profumazioni classiche, come la lavanda ed il pino. Possiamo trovare essenze...
Esterni

Come raccogliere e conservare i semi degli ortaggi

Avere un orto casalingo permette di alimentarsi con frutta e verdura controllata e priva di sostanze chimiche. Nella seguente guida infatti, attraverso una serie di utili e semplici passaggi, vi illustrerò nella maniera più semplice e rapida possibile...
Pulizia della Casa

10 consigli per eliminare i tarli

Chi ha una casa antica ricca di mobili d'epoca, molto spesso può avere la presenza di tarli all'interno dei mobili, che possono completamente mangiare tutta la parte sana del legno e sbriciolare i mobili, rovinandoli completamente. Combattere i tarli...
Pulizia della Casa

Come profumare armadi e cassetti

Armadi e cassetti sono punti della casa che apriamo e riapriamo ogni giorno. Al loro interno mettiamo abiti di ogni genere, che indosseremo costantemente. Per entrambi i motivi può essere davvero sgradevole lasciare il tutto abbandonato a se stesso....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.