Come conservare il cibo fresco a lungo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Per rendere gustose le vostre ricette, quando andate a fare la spesa preferite sempre i cibi freschi a quelli precotti, surgelati o confezionati. In questo modo anche il risultato sarà ottimo ed il gusto più saporito; cucinerete senz'altro delle prelibatezze. Ad ogni cosa, però, ci sono i pro ed i contro. Questo tipo di alimenti richiedono un consumo rapido poiché essendo freschi vanno subito a male. Evitare che essi marciscono, quindi, è quasi indispensabile; perciò abbiamo pensato di scrivere questa guida per suggerirvi come conservare il cibo fresco a lungo.

25

Occorrente

  • Frigorifero
  • Congelatore
  • Contenitori, carta di alluminio e pellicola
35

Tutti sappiamo che i cibi freschi per essere conservati più a lungo occorre depositarli nel frigorifero oppure nel congelatore. L'importante è non aggiungere alcun prodotto chimico per conservare la naturalezza del prodotto. Al limite nel caso delle verdure e degli ortaggi si possono congelare cotti. Oltre a questo rimedio classico però ci sono i rimedi antichi grazie ai quali è possibile conservare il cibo fresco a lungo. Ovviamente in base al tipo di prodotto cambia anche il metodo di conservazione. Quello più comune un po' per tutti è sicuramente di scegliere un luogo fresco, buio e asciutto, ma andiamo a vedere adesso nel dettaglio.

45

Per conservare il cibo fresco a lungo dobbiamo procedere in base al tipo di alimento, perché ciascuno di essi va tenuto in un determinato modo. Pensiamo dunque a cipolla e aglio, oltre alla "regola" detta prima, il modo ideale è tenerli appesi e chiusi in un collant che non indossiamo più. Ricordiamoci di tenerli anche lontano dalle patate per evitare che quest'ultime germoglino prima del dovuto. Il discorso, invece, cambia per la conservazione delle erbe aromatiche. Tutte le erbe hanno bisogno di acqua, è opportuno, quindi, metterle in un vaso e, se preferite, poi si possono mettere in frigo coprendole con la plastica.

Continua la lettura
55

Tra i cibi che non possono proprio fare a meno del frigorifero sono la carne, il pesce e i formaggi. Si consiglia di posizionare questi tre tipi di alimenti nella parte più fredda del frigorifero, meglio ancora se il ripiano è fatto di vetro. Inoltre, dovete fare in modo di chiuderli per bene nella carta oleata perché sono prodotti delicati che assorbono facilmente gli odori di altri cibi. In particolare è la parte grassa dei formaggi che tende ad assorbire gli altri odori; mentre il pesce è la carne è meglio tenerli in un piatto ben coperti. Naturalmente, quando andate a fare la spesa ricordatevi di non esagerare con le quantità perché è sempre meglio conservarli un po' alla volta per poterli consumare più rapidamente. In ultimo consigliamo vivamente di tenere il frigo sempre pulito ed ordinato permettendo ad ogni alimento il suo spazio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare a lungo le alici marinate

Nell'alimentazione bisogna comprendere qualunque pietanza salutare per l'organismo umano. Sono assolutamente da consumare le verdure fresche, la frutta di stagione, la carne bianca e le varie tipologie di pesce. Con riferimento a quest'ultima categoria...
Economia Domestica

Come conservare il basilico fresco in freezer

Come vedremo nel corso di questa guida, il basilico è una pianta erbacea dotata di numerose doti terapeutiche e cosmetiche, oltre ad essere un alimento molto utilizzato in cucina, per arricchire il gusto e il profumo delle pietanze. Il basilico fresco...
Economia Domestica

Come conservare a lungo le uova

Le uova sono un alimento ricco di proteine e ferro che vengono adoperate in cucina in tantissimi modi: trovano sfogo nei dolci, nei primi, nei secondi e nei contorni ed antipasti. La loro bontà viene apprezzata anche da sola, cuocendoli in tanti modi...
Economia Domestica

Come conservare le banane a lungo

Questa è una guida molto semplice che vi darà alcuni consigli utili per mantenere la vostra frutta matura ma non troppo, per un certo periodo di tempo. Nello specifico ci occuperemo di un tipo di frutta molto buona da gustare, ma che a volte si matura...
Economia Domestica

Come conservare a lungo il succo di limone

I limoni sono degli agrumi saporiti, il cui succo è dissetante soprattutto nella stagione calda. Ma il loro impiego è piuttosto diffuso anche in cucina, non solo per le pietanze salate, come ad esempio le fritture di pesce o di carne. Questo agrume...
Economia Domestica

5 modi per conservare i cibi

Ci sono diversi metodi di conservazione dei principali prodotti alimentari che è possibile attuare a casa e che aiutano a conservare in modo più efficace il cibo a lungo termine. Questi includono l'inscatolamento, il congelamento, l'essiccazione, il...
Economia Domestica

Come conservare gli alimenti sottovuoto

Quando si sceglie di conservare gli alimenti sottovuoto, si decide di voler adottare una tecnica molto facile e davvero utilissima: essa consente al cibo di mantenere inalterate le sue caratteristiche organolettiche e nutrizionali, ma anche il suo sapore....
Economia Domestica

Come conservare i semi di lino macinati

I semi di lino sono ideali per curare alcune patologie; infatti, producono un olio che si rivela particolarmente adatto per preparare delle tisane. Per ottimizzare il risultato, è però necessario prima essiccarli e poi macinarli in modo che si possano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.