Come conservare i tramezzini per il giorno dopo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Per preparare in casa dei tramezzini e consumarli magari il giorno dopo, è importante avere alcune accortezze affinché risultino sempre freschi, morbidi e pochi secchi. Per massimizzare il risultato, ci sono quindi alcuni metodi che se ben eseguiti, consentono di conservare i tramezzini in modo corretto. In riferimento a ciò, ecco una guida con alcuni consigli su come procedere.

25

Occorrente

  • Vassoio in porcellana o plastica
  • Carta assorbente
  • Panno pulito
  • Carta argentata
35

Usare del pane specifico

Un primo importante modo per conservare i tramezzini fino al giorno successivo, consiste nella scelta corretta del pane; infatti, è preferibile usare proprio quello specifico anzichè delle comuni fette poiché sono più leggere, porose e riescono a traspirare meglio. Un altro importante accorgimento è di farcirli direttamente il giorno prima, e poi conservarli già pronti a mezza altezza nel frigo.

45

Utilizzare dei canovacci strizzati

Il frigorifero è senza alcun dubbio il posto ideale in cui poter conservare i tramezzini per il giorno dopo, ma l'uso di questo elettrodomestico deve essere tuttavia ben gestito seguendo delle specifiche linee guide. Innanzitutto è importante sottolineare che essendo l'ambiente interno del frigo predisposto a far essiccare i cibi, nel caso dei tramezzini è importante oltre alla farcitura rivestirli con della maionese anche sui laterali, allo scopo di evitare che l'aria possa penetrare nei vari strati. Questa accortezza va tuttavia ottimizzata, riponendoli su di un vassoio opportunamente foderato con della carta assorbente precedentemente bagnata e strizzata. Lo scopo in questo caso è di fare in modo che i tramezzini rimangono ben idratatati, seppur riposti in un ambiente secco. In alternativa alla carta, si possono utilizzare anche dei canovacci da cucina puliti e ben strizzati.

Continua la lettura
55

Scegliere un vassoio adeguato

Un altro modo che si rivela funzionale per conservare i tramezzini fino al giorno dopo, è quello che riguarda la scelta del vassoio adeguato. In merito a quest'ultimo, è importante aggiungere che da evitare sono quelli di carta in quanto fungono da assorbente delle sostanze liquide naturali e della farcitura presente nei tramezzini. I vassoi maggiormente adatti, sono in questo caso quelli plastificati oppure di porcellana. Per ottimizzare la scelta, è necessario tuttavia distanziare i tramezzini dal fondo del vassoio con della carta oppure usando la stagnola. Da evitare invece sono le pellicole in quanto tendenzialmente accumulando condensa potrebbero generare della muffa, costringendoci poi il giorno dopo a rinunciare del tutto ai tramezzini o ad ottenerli poco morbidi e freschi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare i cosmetici in estate

Nonostante possa sembrare banale, conservare i trucchi in estate nel modo giusto è fondamentale, soprattutto se si desidera mantenere nel tempo l'efficacia e la capacità coprente di determinati prodotti cosmetici (ad esempio di fondotinta, rossetti...
Economia Domestica

Come conservare e riutilizzare gli avanzi di cibo

Può capitare di preparare un pasto abbondante o di avere meno fame del previsto. Ci ritroviamo così con degli avanzi di cibo che non sappiamo come conservare e riutilizzare. È necessario pensare a cosa farne. Ma è importante anche sapere come conservarli....
Economia Domestica

Come conservare i semi di lino macinati

I semi di lino sono ideali per curare alcune patologie; infatti, producono un olio che si rivela particolarmente adatto per preparare delle tisane. Per ottimizzare il risultato, è però necessario prima essiccarli e poi macinarli in modo che si possano...
Economia Domestica

Come conservare i cetriolini sott'aceto

I cetriolini sott'aceto vengono spesso serviti con l' antipasto di salumi all'italiana o con semplici aperitivi. Sono ideali per farcire panini, tramezzini e vengono utilizzati per la creazione di svariate ricette. Sono adatti per realizzare guarnizioni...
Economia Domestica

Come conservare il pesce

In Italia, una delle attività più praticate è sicuramente la pesca. Essendo un paese, al centro del Mediterraneo, le specie di pesce che vengono pescate sono davvero molteplici, quindi è molto facile avere sempre del pesce fresco a tavola. C'è...
Economia Domestica

Come conservare il basilico appena raccolto

In questa guida ti spiegherò in tre semplici passi come conservare il basilico appena raccolto. Infatti, spesso si hanno problemi con la conservazione del basilico, proprio per i seguenti motivi. Il basilico è una pianta dalle foglioline piccole e delicate....
Economia Domestica

Come conservare le foglie di menta

Per ottenere dei piatti saporiti in cucina, molto spesso è richiesto l'utilizzo delle spezie e delle erbe aromatiche. Le spezie e gli aromi di cucina, donano sicuramente un sapore diverso ad ogni piatto, regalando profumi e sensazioni davvero gradevoli...
Economia Domestica

Come conservare gli alimenti sottovuoto

Quando si sceglie di conservare gli alimenti sottovuoto, si decide di voler adottare una tecnica molto facile e davvero utilissima: essa consente al cibo di mantenere inalterate le sue caratteristiche organolettiche e nutrizionali, ma anche il suo sapore....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.