Come conservare i funghi sotto sale

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Dopo aver raccolto i funghi selvatici, sorge il problema di come conservarli, specie se il raccolto è piuttosto grande. Ci sono diversi metodi diversi per preservare i funghi, i quali vengono conservati per estendere la loro durata. I funghi freschi, infatti, possono essere conservati solo per circa cinque giorni dopo la raccolta, mentre quelli conservati possono mantenersi per un lungo periodo di tempo (anche fino a cinque anni se conservati correttamente). Conservare i funghi sotto sale è un vecchio metodo russo, grazie al quale si possono mantenere per molto tempo in qualsiasi condizione climatica. Vediamo allora, attraverso i passi della seguente guida, come conservare i funghi sotto sale.

26

Occorrente

  • 1 kg di funghi chiodini
  • acqua
  • sale grosso
  • barattoli di vetro
36

Scelta dei funghi

Come prima cosa, il tipo di funghi più idonei a questo tipo di trattamento di conservazione sono quelli piccoli dal gambo tenero, ossia i chiodini, perciò prestate attenzione al momento dell'acquisto, ma la regola più importante è che siano assolutamente freschi. Oltre ai funghi, vi occorreranno dei barattoli di vetro ben puliti e sterilizzati; per un utilizzo più comodo, potete scegliere dei contenitori piccoli da usare in più volte, oppure uno più grande. Iniziate la conservazione, pulendo accuratamente i pioppini, privandoli di residui di terriccio ed ogni altra impurità. Se occorre, passateli velocemente sotto l'acqua.

46

Preparazione del sale

Fatto questo, portate ad ebollizione dell'acqua acidulata in una pentola e scottate all'interno i funghi per poco tempo, in quanto necessitano di poca cottura. Arrivati a questo punto, non vi resta che scolarli e lasciarli ad asciugare all'aria. Nel frattempo, preparate il sale all'interno di una ciotola e se preferite, aromatizzatelo con bacche ed erbe aromatiche a piacere, ma senza esagerare, per non alterare il classico aroma del pioppino. Tra le spezie più utilizzate per questo scopo, ci sono l'alloro, il mirto, il ginepro.

Continua la lettura
56

Conservazione e consumo

Quando i funghi saranno ben asciutti, riponeteli all'interno di barattoli alternando uno strato di sale e uno di chiodini. Successivamente riponete i vasetti in dispensa o in altro luogo buio, fresco ed asciutto, dopo aver incollato un'utile etichetta con su scritto data e contenuto. I funghi saranno pronti dopo 4 - 6 settimane. Prima di mangiarli, devono essere bagnati in abbondante acqua fredda per diverse ore per rimuovere il sale in eccesso. Tuttavia, non bisogna rimuovere tutto il sale altrimenti risulterebbero insipidi dal momento in cui non assorbono il sale.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Acquistate solo funghi freschi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare i biscotti fatti in casa

Gli amanti della cucina, che adorano preparare ricette sempre nuove e fantasiose dal salato al dolce, sono soliti dedicarsi anche alla preparazione di dolci fatti in casa, molto più buoni e genuini di quelli acquistati. Tra le ricette di dolci più semplice...
Economia Domestica

Come conservare i legumi per l'inverno

Come potete leggere in questa guida, la coltivazione estiva favorisce la produzione di ottimi prodotti, che possono essere conservati fino in inverno, questi sono più che altro legumi che sono utilizzati molto nelle ricette di cucina per la preparazione...
Economia Domestica

Come conservare le pere in barattolo

Se si desidera avere a disposizione delle pere anche fuori la loro stagione, è possibile mettere in pratica la tecnica di conservazione in barattolo. Per sapere come conservare le pere in comodi barattoli o vasetti di vetro, vi suggerisco di leggere...
Economia Domestica

Come pastorizzare le Conserve

Le conserve appartengono ad una tradizione molto antica: le nostre nonne preparavano le marmellate, sottaceto e sottolio, facevano scorta di pelati e passate di pomodoro per poi usarli durante tutto l'anno. Questo procedimento richiede l'uso di barattoli...
Economia Domestica

Come conservare i limoni senza buccia

I limoni sono agrumi aromatici ed aciduli, e sono frutti che hanno un sapore mediterraneo particolarmente versatili nelle preparazioni di cucina. I limoni si adattano alla preparazione di ottimi gelati, dolci, marmellate, primi a base di pesce, secondi...
Economia Domestica

Come conservare i pomodori secchi sott'olio

All'interno di questa guida, andremo a parlare di cucina. Nello specifico, ci dedicheremo alla conservazione sott'olio. Andremo a rispondere a questo utile interrogativo: come si fa a conservare i pomodori secchi sott'olio? Vi auguro una buona lettura!I...
Economia Domestica

Come conservare le verdure grigliate sott'olio

Se intendiamo conservare sott'olio delle verdure grigliate, è necessario adottare alcuni accorgimenti affinché l'operazione risulti positiva e garantisca durabilità dei prodotti. Ogni tipo di verdura va trattata in un determinato modo, e condita con...
Economia Domestica

Come conservare 10 tipologie di frutta e verdura

La frutta e la verdura rappresentano i generi alimentari più sani ed utili ad un'alimentazione quotidiana equilibrata, all'insegna del benessere. Ma la frutta e la verdura hanno bisogno di essere conservate nel modo più corretto, allo scopo di conservarne...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.