Come conservare i funghi champignon sott'olio

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I funghi champignon sono piuttosto utilizzati in cucina, anche come condimento alle verdure o alla carne. Il loro sapore è delicato, ed il prezzo non elevato induce a farne una buona scorta. Si possono inoltre conservare sott'olio per avere un antipasto a portata di mano quando se ne presenta l'occasione. Arricchendo i funghi con altre spezie, il sapore finale è particolare e sfizioso. Se state pensando di conservare i funghi champignon sott'olio, di seguito vi spiegheremo come fare. Nei prossimi passi scoprirete l'occorrente e tutti i segreti di questa tecnica di conservazione.

27

Occorrente

  • 1 kg di champignon
  • 1 limone
  • 3 rametti di timo; 1 cipolla; 3 chiodi di garofano, 4 spicchi d'aglio
  • sale e pepe q.b.
  • olio extra vergine d'oliva
37

Preparate i funghi

Prendete i vostri funghi champignon e lavateli sotto l'acqua corrente per eliminare i residui di terra. Dopodiché poggiateli su un tagliere e, con un coltellino a lama fine, ricavate delle fettine. Partite dal bordo esterno, procedendo con ordine, optando per delle fette sottili e pratiche da conservare. Tenete presente che dovrete inserire i funghi all'interno dei barattoli, così come vi spiegheremo nei prossimi passaggi. Quando siete pronti, lavate il limone ed eliminate la buccia, prestando attenzione a non tagliare la parte bianca. Spremete il limone utilizzando un comune spremi agrumi, meglio ancora se elettrico per ottimizzare i tempi.

47

Preparate i condimenti

A questo punto lavate il timo e l'alloro. In una padella versate l'acqua e l'aceto, mescolate e portate a bollore. Dopodiché aggiungete la buccia del limone, il sale, il succo del limone, l'alloro, il pepe, il timo ed i chiodi di garofano. Mescolate pere bene in modo che i sapori si uniformino. Siete pronti per immergere i funghi champignon a fettine all'interno del composto a base d'aceto. Continuate la cottura per altri 5 minuti e spegnete la fiamma. Mettete da parte il tutto e fate raffreddare per circa un quarto d'ora prima di passare al prossimo step.

Continua la lettura
57

Conservate i funghi

Prendete nuovamente il composto in cui riposano i funghi champignon. Con una schiumaiola estraeteli dal liquido e poggiateli su un piatto foderato con della carta da cucina. In questo modo potete eliminare tutto il liquido in eccesso prima della conservazione finale. Prendete i barattoli con la chiusura ermetica e disponete i funghi strato su strato, interponendo degli anelli di cipolla, gli spicchi d'aglio, l'alloro e il timo. Quando posizionate l'ultimo strato di funghi, terminate con dell'olio, sino a coprire gli champignon. Non resta che chiudere i barattoli e conservarli in un luogo fresco, dove non arrivi la luce. Prima di assaggiare gli champignon lasciate trascorrere almeno una settimana dalla data di conservazione.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Lasciate trascorrere almeno una settimana prima di assaggiare i funghi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare i pomodori secchi sott'olio

All'interno di questa guida, andremo a parlare di cucina. Nello specifico, ci dedicheremo alla conservazione sott'olio. Andremo a rispondere a questo utile interrogativo: come si fa a conservare i pomodori secchi sott'olio? Vi auguro una buona lettura!I...
Economia Domestica

Come conservare le verdure grigliate sott'olio

Se intendiamo conservare sott'olio delle verdure grigliate, è necessario adottare alcuni accorgimenti affinché l'operazione risulti positiva e garantisca durabilità dei prodotti. Ogni tipo di verdura va trattata in un determinato modo, e condita con...
Economia Domestica

Come conservare il tartufo nero sott'olio

Il tartufo è un elemento culinario pregiato: si trova sottoterra, nei boschi, da trovare solo da parte di esperti grazie all'aiuto dei cani ben addestrati a sentirne l'odore. Questo ne fa un alimento importante che richiede un prezzo al peso non indifferente....
Economia Domestica

Come conservare le fave sott'olio

Le fave sono un legume tipicamente estivo di colore verde e della stessa forma dei fagioli, però più grandi e duri. La loro stagione è quella estiva ma è possibile conservarli per le altri periodi dell'anno, da servire in qualche occasione come antipasto...
Ristrutturazione

Come colorare un coordinato da cucina

Desiderate realizzare dei coordinati da cucina personalizzati e originali? Stupirete sicuramente i vostri ospiti durante la cena, ma potrete anche fare un simpatico e utile regalo spendendo pochissimo. State tranquilli, esistono variegati modi creativi...
Esterni

Come Illuminare Sott'Acqua Una Vasca Da Giardino

In questo articolo vogliamo dare una mano a tutti coloro i quali vogliamo creare una bellissima vasca da giardino e nello specifico come illuminare sott'acqua questa unica ed originale vasca da giardino. Possedere all'interno del proprio terrazzo o giardino...
Economia Domestica

Come conservare lo zenzero sott'olio

Probabilmente avete acquistato un grande pezzo di radice di zenzero fresco. Ma sapete bene che non lo userete tutto, ma solo un pizzico per ogni ricetta. Proprio per questo un pezzo di radice di zenzero potrebbe consumarsi tutto dopo diverse settimane....
Economia Domestica

Come conservare le acciughe salate sott'olio

Chi di noi non conosce le acciughe sott'olio? Si tratta di un alimento che può essere utilizzato in tantissimi modi, come per esempio per condire la pizza, preparare bruschette o per realizzare gustosi primi piatti. Prepararle in casa è semplicissimo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.